Oncologia ed Ematologia

VIDEO

3 cose da sapere sul carcinoma del colon-retto


I 3 sottotipi di tumore al seno


Tumore al seno, cos’è importante sapere


3 cose da sapere sul carcinoma ovarico


3 cose da sapere sul tumore al polmone


ESMO 2019, nuove combinazioni di farmaci aumentano la sopravvivenza


Colangiocarcinoma, sopravvivenza aumentata grazie ad ivosidenib


Carcinoma uroteliale localmente avanzato o metastatico, atezolizumab migliora la sopravvivenza


Cancro al polmone, qual è l'utilità delle associazioni di pazienti?


Cancro del colon-retto metastatico, nuove possibilità dalla medicina di precisione


Obiettivi della nutrizione clinica, miglioramento della cura e ottimizzazione del percorso del paziente oncologico


Malnutrizione nei pazienti oncologici, importanza di una nutrizione clinica precoce


Tumore al polmone, 4 elementi importanti nella scelta della terapia


Tumore del polmone EGFR+, osimertinib in prima linea migliora la sopravvivenza


Cancro al seno triplo negativo, aggiunta di pembrolizumab neoadiuvante aumenta la risposta


Tumori di rene e vescica, quali novità per la terapia dal congresso ESMO2019?


Tumore polmonare non a piccole cellule, gli studi top del congresso ESMO2019


Oncologia toracica, novità da ESMO2019 su microcitoma, carcinoma timico, biopsia liquida e TMB


Tumori del sangue, che cos'è SOHO Italy?


Leucemia mieloide acuta, i nuovi farmaci disponibili o in arrivo in Europa


Leucemia mieloide acuta, arriva in Italia chemio ‘intelligente’ con CPX-351


Leucemia mieloide acuta, qual è il ruolo del trapianto allogenico nell’era delle terapie target?


ARTICOLI

Linfoma primitivo del mediastino, molto attiva combinazione nivolumab-brentuximab vedotin

L'inibitore del checkpoint immunitario PD-1 nivolumab, in combinazione con il coniugato anticorpo-farmaco anti-CD30 brentuximab vedotin, è apparso sicuro e associato a un'elevata attività antitumorale in pazienti con linfoma primitivo del mediastino [...]

Cancro al seno e terapia ormonale sostitutiva: relazione pericolosa? Nuova metanalisi su Lancet

La terapia ormonale sostitutiva (TOS) per le donne in menopausa aumenta il rischio di tumore al seno? Se ne è parlato moltissimo in passato, poi un periodo di relativo silenzio sull'argomento, ma ora una nuova metanalisi appena uscita su Lancet riacc[...]

Mieloma multiplo, con selinerxor sopravvivenza significativa nei pazienti altamente pretrattati

La combinazione di selinexor più desametasone è in grado di portare a risposte obiettive e una sopravvivenza globale (OS) significativa in pazienti con mieloma multiplo refrattari alle terapie standard e pesantemente pretrattati. A dimostrarlo sono i[...]

Cancro al polmone EGFR-mutato, aggiunta di platino a gefitinib raddoppia la PFS

L'aggiunta di carboplatino e pemetrexed alla terapia con l'inibitore delle tirosin chinasi (TKI) gefitinib in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule che presentavano una mutazione sensibilizzante dell'EGFR ha avuto migliorato in modo [...]

Mielofibrosi, combinazione ruxolitinib-buparlisib: buona la sicurezza, ma l'efficacia non convince

La combinazione dell'inibitore orale di JAK ruxolitinib e buparlisib, entrambi a basse dosi, è risultata ben tollerata nello studio HARMONY, un trial di fase 1b pubblicato di recente su Haematologica, su pazienti adulti con mielofibrosi primaria o se[...]

Oncologia, alt allo sviluppo di Rova-T dopo fallimento nel polmone

AbbVie ha reso noto di aver deciso di porre fine al suo programma di ricerca e sviluppo basato sul farmaco oncologico rovalpituzumab tesirine (noto più semplicemente come Rova-T). La drastica decisione è stata presa dopo che una analisi intermedia ha[...]

Tumori cerebrali: per saperne di più ci sono le linee guida inglesi rielaborate dalla Fondazione GIMBE 

Anche se rappresentano solo il 3% di tutte le neoplasie, i tumori cerebrali primitivi (ossia quelli che si sviluppano direttamente nel sistema nervoso centrale) sono responsabili del maggior numero di anni di vita persi rispetto ad altre neoplasie ma[...]

Mieloma multiplo, nuove conferme per belantamab mafodotin. Gsk in pole position nella corsa agli anti BCMA

Importante passo in avanti di Gsk nella corsa allo sviluppo del primo farmaco diretto contro l'antigene di maturazione delle cellule B (BCMA), il più importante target farmacologico sul quale si sta concentrando la ricerca sul mieloma multiplo. Belan[...]

Cancro del polmone, la doppia immunoterapia con durvalumab e tremelimumab non supera la chemio

Lo studio di Fase III NEPTUNE condotto con durvalumab in combinazione con tremelimumab in pazienti non trattati in precedenza con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) non è riuscito a raggiungere il suo end point primario di sopravvivenz[...]

Cancro all'ovaio, olaparib aggiunto al mantenimento con bevacizumab aumenta il tempo senza progressione di malattia

Quando aggiunto alla terapia di mantenimento con bevacizumab, olaparib aumenta significativamente il tempo senza progressione (PFS). E' questo il dato saliente dello studio di fase III PAOLA -1 i cui risultati top line sono stati anticipati con un co[...]

Cancro del polmone EGFR mutato, osimertinib aumenta la sopravvivenza in prima linea

Oggi AstraZeneca ha reso noto che nello studio FLAURA i dati adesso disponibili confermano l'efficacia del farmaco osimertinib nell'aumentare la sopravvivenza globale, l'end point più importante per i clinici e soprattutto per i pazienti. I dati comp[...]

Tumori cerebrali: il carboplatino migliora la sopravvivenza in pazienti con glioma recidivo. Studio del Regina Elena

Un team multidisciplinare di clinici dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena ha pubblicato di recente sulla rivista Journal of Neuro-Oncology, i risultati di uno studio di fase II che mostrano i benefici di un chemioterapico, per lo più utilizzat[...]

Tumore del colon retto in aumento tra i giovani. In Usa screening sotto i 45 anni

Un elemento di preoccupazione è rappresentato dall'aumento di incidenza del tumore del colon retto nei giovani. A dimostrare questo trend arrivano i risultati di uno studio statunitense effettuato su circa 500 mila uomini e donne. Di fronte a questi [...]

Cancro alla prostata metastatico con certe mutazioni, olaparib aumenta la sopravvivenza senza progressione

In pazienti con tumore della prostata metastatico e resistente alla castrazione (mCRPC) che presentavano certe specifiche mutazioni, olaparib ha dimostrato un miglioramento dell'end point primario costituito dalla sopravvivenza senza progressione rad[...]

Tumore tenosinoviale a cellule giganti, Fda approva il pexidartinib di Daiichi Sankyo

L'Fda ha annunciato di aver approvato l'inibitore del CSF1 Turalio (pexidartinib) di Daiichi Sankyo per il trattamento di adulti con tumore tenosinoviale a cellule giganti sintomatico (TGCT) associato a grave morbilità o limitazioni funzionali, e non[...]

Oncologia: parere positivo del Chmp per larotrectinib, primo farmaco agnostico della classe degli inibitori orali di TRK

Il Chmp dell’Agenzia Europea del Farmaco ha raccomandato l'autorizzazione di commercializzazione per larotrectinib, un farmaco sviluppato da Bayer, in Europa. L’indicazione raccomandata è per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici con tumori [...]

Cancro gastrico metastatico, parere positivo del Chmp per trifluridine/tipiracil

Il Comitato per i prodotti medicinali per uso umano (Chmp) dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha espresso parere positivo per l'utilizzo del prodotto medicinale Lonsurf (trifluridine/tipiracil) come monoterapia per il trattamento di pazienti[...]

Tumore del polmone NSCLC: nivolumab in prima linea convince con la doppia immunoterapia. Meno bene associazione con la chemio

Uno studio bifronte il CheckMate-227, un trial di fase III condotto in pazienti con tumore del polmone NSCLC i cui risultati sono stati anticipati con un comunicato da Bristol-Myers Squibb. Lo studio ha valutato due possibili strategie per combattere[...]

Melanoma: l'immuno-oncologia in fase “precoce” previene le recidive dopo la chirurgia

Ogni anno in Italia più di 1.000 pazienti colpiti da melanoma potrebbero beneficiare di un trattamento “precoce” con i farmaci immuno-oncologici, subito dopo l'intervento chirurgico, la cosiddetta terapia adiuvante. Una strategia precauzionale, che m[...]

Una dieta sbagliata fattore di rischio per il tumore del colon retto?

Parlando di tumore e, nello specifico, di tumore del colon, la dieta rappresenta un'arma a doppio taglio, un Giano bifronte: se è infatti vero che una dieta sbagliata può favorire l'insorgenza del cancro del colon, è altrettanto vero che un adeguato [...]