Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Una web fiction per capire il tumore del polmone e come impatta sulle famiglie


Carcinoma a cellule squamose, che cos'Ŕ e come riconoscerlo in tempo


Carcinoma a cellule squamose, per le forme avanzate nuove possibilitÓ di cura con l'immunoterapia


Melanoma: trattare precocemente con i farmaci immuno-oncologici previene recidive e metastasi


Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma: 50 anni di impegno di AIL


Sindromi mielodisplastiche: quali sono le possibilitÓ di cura?


Leucemia linfatica acuta: quali sono le possibilitÓ di cura?


Leucemia mieloide acuta: quali sono le possibilitÓ di cura?


Accesso all'innovazione in oncologia: quali sono le sfide?


Costi del cancro del polmone, dati favorevoli da studio italiano di farmacoeconomia su osimertinib


Come si decide l'accesso all'innovazione farmaceutica in un grande centro oncologico


Per i cittadini cosa significa l'accesso all'innovazione in oncologia?


Come si decide l'accesso all'innovazione farmaceutica nella regione Emilia Romagna


CAR T-cells per il mieloma multiplo, a che punto siamo?


Come si producono le CAR T-cells? Le sfide da superare


Biopsia liquida, novitÓ per il monitoraggio del tumore al polmone


Smascherare le mutazioni genetiche rare nei tumori, ci pensa il Progetto Vita


Il ruolo dell'anatomo patologo in campo oncologico


Tumore al polmone, nuovi test all'orizzonte per la diagnosi precoce


Talassemia, la terapia genica funziona anche nel lungo termine e in diversi genotipi di malattia


Tumori testa-collo: pembrolizumab in prima linea riduce la mortalitÓ del 40 per cento


Tumore del polmone: pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni


ARTICOLI

Everolimus dati contrastanti nel tumori neuroendocrini

Everolimus estende la sopravvivenza senza progressione in pazienti con tumori neuroendocrini (NET) in fase avanzata, rispetto al solo octeotride. Presentati in occasione del congresso ESMO di Milano, i dati provengono dallo studio RADIANT-2 (RAD001 [...]

Tumore del seno, terapia mirata con i superanticorpi

Si chiama T-DM1, una molecola che funziona come vettore e trasporta con sÚ una sostanza altamente tossica per l'organismo se somministrata in modo normale, ma molto efficace se rilasciata esclusivamente contro il bersaglio, solo lý dove proliferano l[...]

Tumore dell'ovaio, ora Ŕ possibile ritardare le recidive

Si aprono nuove strade nel trattamento del tumore dell'ovaio. Bevacizumab, farmaco biologico che agisce inibendo l'angiogenesi, ha infatti dimostrato di aumentare del 15% a un anno la probabilitÓ per le donne di vivere pi¨ a lungo senza che la neopla[...]

Afatinib aumenta la PFS nel carcinoma polmonare

In occasione del 35esimo Congresso della SocietÓ Europea di Oncologia Medica (ESMO) in corso di svolgimento a Milano, sono stati presentati i risultati di due studi clinici in ambito oncologico, condotti sul farmaco sperimentale afatinib (BIBW 2992) [...]

Nuovo anti angiogenensi per il carcinoma ovarico avanzato

In occasione dell'Esmo sono stati presentati i risultati di uno studio di fase II su un nuovo farmaco, denominato AMG 386, studiato in pazienti con carcinoma ovarico avanzato. Lo studio ha dimostrato che AMG 386, somministrato in combinazione con la [...]

Trastuzumab efficace nel tumore mammario anche in pazienti anziane

Le pazienti con carcinoma mammario metastatico di etÓ compresa tra i 70 e gli 80 anni, traggono beneficio dal trattamento con trastuzumab. E' il risultato di uno studio italiano condotto da A. Bernardi e colleghi dell'Ospedale Sant'Orsola Malpighi di[...]

Erlotinib in prima linea efficace nei pazienti con NSCLC

Dati recenti dimostrano che il trattamento con erlotinib, un inibitore delle tirosin-kinasi, in pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), aumenta significativamente la sopravvivenza rispetto alla chemioterapia standard. E' il ri[...]

Tumore alla mammella, dopo 10 anni conferme per anastrazolo

Nel follow-up a 10 anni, l'inibitore dell'aromatasi anastrazolo ha dimostrato una superioritÓ nei confronti di tamoxifene nel prevenire le recidive del tumore alla mammella. E' quanto riportato da Aman Buzard e colleghi del Cancer Center di Houston d[...]

Pemetrexed delude nel tumore testa collo

Tramontano le speranze di Eli Lilly di poter richiedere l'indicazione per pemetrexed nel tumore della testa e del collo ricorrente o metastatico a cellule squamose (SCCHN). I dati di uno studio presentato al congresso ESMO non lasciano dubbi perchÚ i[...]

Iniparib promettente nel ca mammario metastatico triplo negativo

Sono stati recentemente presentati i risultati di uno studio di fase II su iniparib, nuovo farmaco sviluppato da sanofi-aventis, che in aggiunta alla chemioterapia standard a base di gemcitabina e carboplatino, aumenta la sopravvivenza globale di paz[...]

Triplice terapia nel carcinoma mammario metastatico HER2+

La combinazione di trastuzumab, bevacizumab e docetaxel sembrerebbe migliorare o stabilizzare le condizioni di pazienti con carcinoma mammario metastatico HER2 positivo. E' il risultato preliminare di uno studio presentato recentemente all'American S[...]

Terapie anti-cancro, danni cognitivi non solo con la chemio

"Chemobrain" Ŕ un termine gergale utilizzato per definire le variazioni della memoria, dell'attenzione e di altre abilitÓ cognitive che possono manifestarsi dopo la chemioterapia. In realtÓ, secondo uno studio dell'UniversitÓ di Miami, tali deficit c[...]

Rituximab aumenta la sopravvivenza nella LLC

L'aggiunta dell'anticorpo monoclonale rituximab alla chemioterapia standard aumenta la sopravvivenza globale e la sopravvivenza libera da progressione di pazienti con leucemia linfatica cronica (LLC).

Cabazitaxel, conferme nel tumore alla prostata avanzato

Il farmaco sperimentale cabazitaxel associato a prednisone migliora significativamente la sopravvivenza di pazienti con tumore della prostata metastatico, refrattario alla terapia ormonale e in progressione dopo un trattamento con chemioterapia a bas[...]

Denosumab, possibile protezione anche nel tumore al seno

Oltre che per combattere l'osteoporosi, denosumab, potrebbe essere utilizzato anche per proteggere dal tumore al seno. In particolare, potrebbe ridurre il rischio di cancro al seno nelle donne che assumono la terapia ormonale sostitutiva (Tos) o la p[...]

Sunitinib delude nel carcinoma prostatico avanzato

Interrotto uno studio di fase IIIa che ha valutato l'efficacia di sunitinib in combinazione con prednisone in pazienti con carcinoma prostatico resistente alla castrazione in progressione nonostante il trattamento con un regime chemioterapico a base [...]

Zibotentan delude nel carcinoma prostatico avanzato

AstraZeneca oggi ha annunciato i risultati negativi di uno studio di fase III su zibotentan, un nuovo farmaco antagonista del recettore dell'endotelina-1 studiato nel trattamento del carcinoma prostatico resistente alla castrazione (CRPC). Lo studio [...]

Pazopanib promette bene anche per il cancro alla tiroide

Pazopanib, un inibitore delle tirosin chinasi approvato sia in Europa sia negli Usa per il tumore al rene, potrebbe essere utile anche per il cancro della tiroide differenziato e in progressione, refrattario allo iodio radioattivo. Il dato, prelimina[...]

Mielofibrosi, promette bene il nuovo anti JAK2

Pi¨ vicina la target therapy anche per la mielofibrosi. Uno studio di fase I/II ha dimostrato che il JAK-inibitore sperimentale INC424, sviluppato da Incyte e Novartis, Ŕ in grado di offrire benefici clinici marcati e duraturi ai pazienti affetti da [...]

Bevacizumab in adiuvante nel tumore al colon iniziale

I benefici di bevacizumab, ampiamente dimostrati nel cancro al colon in fase metastatica, finora non sono stati confermati nel tumore in fase iniziale. Sono appena stati resi noti i dati di uno studio di fase III su bevacizumab in combinazione con la[...]