Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Oncologia, la rivoluzione dei farmaci immunoterapici


L'impegno di Bristol-Myers Squibb nella cura del cancro con l'immunoterapia


Ruolo diagnostico della medicina nucleare. Il caso dei tumori neuroendocrini


Novità in medicina nucleare: teragnostica, radiofarmaco per la terapia dei NET


Tumori neuroendocrini, disponibile in Italia un nuovo radiofarmaco a base di lutezio


Tumori neuroendocrini, cosa sono, come si diagnosticano e come si curano


Tumori neuroendocrini: ITA-NET, una rete italiana per curare i pazienti con un team di esperti


Quando il nucleare è buono, il ruolo dei medici nucleari per la diagnosi e la cura


Nuovi percorsi clinico-organizzativi nell'emofilia A


Le malattie neurometaboliche: cosa succede se l'esordio è nell'età adulta?


In Europa quali sono i sistemi di rimborso dei farmaci per le malattie rare?


Screening neonatale per le malattie lisosomiali: a cosa serve ed esperienze di applicazione


Come si stabilisce l'innovatività di un farmaco per le malattie rare?


L'accesso al mercato dei farmaci per le malattie rare


Ematologia, AIL celebra i 50 anni e guarda alle nuove generazioni di volontari


50 anni di impegno dei volontari AIL, la motivazione di una scelta di vita


La scelta volontaria, perchè e come occuparsi dei pazienti ematologici


I biosimilari in Europa: opportunità da cogliere e sfide da superare


La ricerca e lo sviluppo dei nuovi farmaci biosimilari: l'impegno di Mylan


Tumore prostatico, obiettivi e importanza del PDTA certificato della ASST Valle Olona


Ruolo del radioterapista nella gestione interdisciplinare del carcinoma della prostata. Esperienza dell’ASST Valle Olona


Ruolo dell’oncologo nella gestione interdisciplinare del carcinoma della prostata. Esperienza dell’ASST Valle Olona


ARTICOLI

Trastuzumab emtansine bene in fase III nel ca mammario HER2+

Genentech, ora parte del gruppo Roche, ha annunciato i risultati topline dello studio EMILIA, il primo studio randomizzato di fase III su trastuzumab emtansine (T-DM1), condotto su donne con un carcinoma mammario metastatico HER2-positivo, già tratta[...]

Ipilimumab efficace anche nel melanoma avanzato con metastasi cerebrali

In un piccolo studio americano di fase II appena pubblicato su The Lancet Oncology, il trattamento con ipilimumab in pazienti con melanoma avanzato e metastasi cerebrali ha mostrato benefici simili a quelli ottenuti in pazienti con melanoma avanzato,[...]

Leceucemia mieloide acuta, un antidepressivo potrebbe aiutare a sconfiggerla

Un derivato della vitamina A potrebbe essere utile contro la leucemia mieloide acuta grazie all'associazione con un antidepressivo, la tranilcipromina. A scoprirlo è stato un gruppo di ricercatori dell'Institute of Cancer Research di Londra in uno st[...]

Aspirina, nuove conferme nella prevenzione del cancro e delle metastasi

Un'aspirina al giorno può aiutare a prevenire il cancro. C'erano già diversi indizi in questo senso e ora tre studi appena pubblicati su The Lancet e The Lancet Oncology lo confermano, aggiungendo anche un dato nuovo: uno dei tre lavori indica, infat[...]

Inibitori delle chinasi, benefici anticancro possono essere ridotti da altri farmaci

Uno studio appena presentato al congresso annuale dell' American Society for Clinical Pharmacology and Therapeutics (ASCPT) rivela che una percentuale piuttosto elevata di pazienti trattati con inibitori orali delle chinasi – dal 23 al 57% cento – ha[...]

Leucemia mieloide acuta: alla base, cloni fondatori di cellule nelle sindromi mielodisplastiche

La leucemia mieloide acuta (LMA) deriva da "cloni fondatori" di cellule che già presenti nelle sindromi mielodisplastiche (SMD) e ciò suggerisce che le terapie mirate dovrebbero essere dirette contro le mutazioni nei cloni originali. È questa la conc[...]

Promettenti i nuovi vaccini contro il cancro al polmone

Vaccino efficaci contro il cancro al polmone: speranza o realtà? In un futuro molto vicino si dovrebbe avere la risposta a questa domanda, visto che sono in corso vari studi di fase III su diverse immunoterapie contro il carcinoma del polmone non a p[...]

NSCLC avanzato, chemio di mantenimento frena la progressione

Nel carcinoma del polmone non a piccole cellule (NSCLC) avanzato, una chemioterapia di mantenimento offre la possibilità di continuare il trattamento attivo per ritardare la progressione della malattia e il peggioramento dei sintomi. Lo ha detto Luis[...]

Rischio cancro con i contraccettivi ormonali solo temporaneo

In uno studio epidemiologico sudafricano, appena pubblicato su PLoS Medicine, l'uso di contraccettivi ormonali orali o iniettabili è associato a un aumento, seppur temporaneo, del rischio di cancro al seno e del collo dell'utero.

Conferme per abiraterone nel carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione naïve alla chemio

Janssen ha annunciato oggi di aver aperto i codici (aperto “il cieco”) dello studio di Fase III su abiraterone associato a prednisone per il trattamento di pazienti asintomatici o lievemente sintomatici con Carcinoma Prostatico Resistente alla Castra[...]

Evoluzione dei tumori più complessa del previsto

Uno studio appena pubblicato sul New England Journal of Medicine evidenzia che i tumori esaminati in laboratorio mostrano un eterogeneità di mutazioni molto più alta di quanto si pensasse. Un’implicazione importante di questa scoperta è che strategie[...]

Al via fase III per alisertib nel linfoma periferico a cellule T

Takeda ha reso noto l'avvio di uno studio internazionale di fase III condotto con il farmaco sperimentale alisertib in pazienti con linfoma periferico a cellule T (PTCL) recidivo o refrattario alla terapia, una delle forme più aggressive di linfoma. [...]

Ca seno, conferme per la Tos estrogenica da nuovo studio WHI

Buone notizie sul fronte del rischio di cancro al seno per le donne isterectomizzate in postmenopausa che hanno fatto una terapia ormonale sostitutiva (Tos) a base di soli estrogeni. L’effetto protettivo associato all’assunzione degli estrogeni dopo [...]

Tumori: farmaco di Menarini studiato contro sindrome da lisi

Nel corso di una conferenza il Gruppo Menarini ha annunciato l'avvio dello studio clinico internazionale FLORENCE che ha l'obiettivo di valutare l'efficacia e la sicurezza di un farmaco Menarini (febuxostat) nella prevenzione e trattamento della sind[...]

Tumore alla prostata, cabazitaxel riduce il dolore e migliora la qualità della vita

La terapia con cabazitaxel migliora il controllo del dolore e la qualità della vita dei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione (CRPC). E’ quanto affermato dai ricercatori del Bristol Haematology and Oncology Centre,[...]

Nuovo anticancro promettente nel tumore alla prostata avanzato

In occasione del Congresso dell'Associazione Europea di Urologia svoltosi a Parigi sono stati presentati in i dati di fase di un farmaco sperimentale noto per ora con la sigla MDV3100 che dimostrano un prolungamento della vita di quasi 5 mesi, rispet[...]

Tumore alla prostata non metastatico, risultati positivi per orteronel

Il farmaco sperimentale orteronel, conosciuto anche con la sigla TAK-700, sembra essere un trattamento efficace nei pazienti con tumore alla prostata resistente alla castrazione (CRPC) non metastatico che presentano livelli elevati di PSA. E’ quanto [...]

Tumore della vescica, sorveglianza attiva evita la chirurgia

Il carcinoma non-muscolo invasivo della vescica (NMIBC) può essere gestito in modo sicuro attraverso una sorveglianza attiva periodica al posto della resezione chirurgica e del follow-up cistoscopico. E’ quanto affermato dagli urologi dell’Oxford Uni[...]

Imatinib migliora la sopravvivenza nella leucemia mieloide cronica

Nei pazienti con leucemia mieloide cronica trattati inizialmente senza successo con interferone, il trattamento con l'inibitore della tirosin-chinasi imatinib mesilato ha migliorato notevolmente la sopravvivenza. Lo dimostrano i risultati di follow-u[...]

Ca prostata, sempre più terapie curative, ma non per i pazienti giusti

Nel giro di 10 anni, negli Stati Uniti, pazienti anziani con un tumore alla prostata a basso rischio sono stati sottoposti a trattamenti sempre più aggressivi, mentre non si sono avuti cambiamenti della pratica clinica nei pazienti con più probabilit[...]