Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Importanza della diagnostica molecolare per la cura delle leucemie acute


Il ruolo del farmacista ospedaliero nella gestione delle terapie onco-ematologiche


Leucemie mieloidi acute: i nuovi scenari terapeutici


Linfoma follicolare, le prospettive di cura attuali e future


Mieloma multiplo, cosa si sta facendo in Lombardia per migliorare cura e assistenza


Leucemie mieloidi acute a buona prognosi, come si curano?


Sindromi mielodisplastiche, le evoluzioni della terapia e il ruolo della diagnostica molecolare


Trapianto di cellule staminali emopoietiche, le ultime novità


Leucemia linfatica cronica, come cambia la terapia con ibrutinib e venetoclax


Mieloma multiplo, quali sono i primi sintomi e come si arriva alla diagnosi?


Mieloma multiplo, cosa significa convivere con la malattia?


Non mollare mai, la metafora della scherma per spiegare il duello quotidiano contro il mieloma multiplo


Tumore ovarico, al via la 32a riunione del gruppo MITO


Tumore ovarico, gli studi più importanti del gruppo MITO


L’impatto delle terapie a bersaglio molecolare sulla chirurgia del carcinoma ovarico


Tumore ovarico, al via lo studio italiano MITO 30


Tumore ovarico, il ruolo della chirurgia nella recidiva platino-sensibile


Il ruolo della chirurgia e del test BRCA nel carcinoma ovarico


Il ruolo del patologo nella diagnosi e nel monitoraggio del tumore ovarico


Tumore ovarico, cronicizzare la malattia è un obiettivo raggiungibile?


L'immunoterapia per i tumori dell'endometrio e della cervice uterina


Le ultime novità nel trattamento di prima linea del tumore ovarico


ARTICOLI

Mieloma multiplo, aggiunta di pomalidomide migliora gli outcome

I risultati di un paio di studi di fase II presentati all'ultimo congresso dell'American Society of Hematology indicano che l'aggiunta dell'immunomodulante pomalidomide ai regimi in uso per il trattamento del mieloma multiplo migliora gli outcome nei[...]

Glioblastoma, ipertensione da bevacizumab associata a un miglioramento della sopravvivenza

I pazienti con glioblastoma ricorrente che hanno manifestato ipertensione indotta da bevacizumab hanno mostrato un prolungamento sia della sopravvivenza globale (OS) sia della sopravvivenza libera da progressione (PFS) in uno studio recente pubblicat[...]

Lanreotide sicura ed efficace nei tumori neuroendocrini pancreatici

Lanreotide ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e il controllo della malattia, con un profilo di sicurezza accettabile, rispetto a una strategia di sola osservazione tra i pazienti con tumori neuroendocrini pancreatici (pNET).

Obinutuzumab, bene nel linfoma non Hodgkin refrattario a rituximab

Genentech, società parte del gruppo Roche, ha annunciato che il nuovo anti CD 20 obinutuzumab ha superato l’end point primario in uno studio di Fase III in cui veniva valutato in pazienti con linfoma non Hodgkin refrattari a rituximab. Lo studio è st[...]

Ca gastrico avanzato, pembrolizumab si dimostra sicuro ed efficace

L’anticorpo monoclonale anti-PD-1 pembrolizumab ha dimostrato un’attività antitumorale promettente e una tossicità gestibile in pazienti con un carcinoma gastrico avanzato in uno studio presentato al Gastrointestinal Cancers Symposium, a San Francisc[...]

Melanoma, l'associazione dabrafenib / trametenib migliora la sopravvivenza

GlaxoSmithKline ha reso noto che la combinazione di dabrafenib (inibitore di BRAF) e trametenib (inibitore di Mek) ha dimostrato una significativa riduzione del 29 per cento del rischio di morte rispetto al solo dabrafenib in pazienti con melanoma me[...]

Ca ovarico, veliparib aggiunto a ciclofosfamide non migliora gli outcome

L'uso dell'inibitore di PARP veliparib in combinazione con ciclofosfamide per via orale non ha portato ad alcun miglioramento della percentuale di risposta o della sopravvivenza libera da progressione (PFS) mediana rispetto al trattamento con la sola[...]

Ca del colon-retto metastatico, panitumumab più FOLFOX6 offre un beneficio

I pazienti con un carcinoma colorettale metastatico RAS wild-type trattati con l'anti-EGFR panitumumab più il regime FOLFOX6 modificato hanno risposto più velocemente e in modo più duraturo rispetto a quelli trattati con l'anti-VEGF bevacizumab più F[...]

Ca al polmone con EGFR mutato, afatinib in prima linea migliora la sopravvivenza

I pazienti colpiti da un adenocarcinoma polmonare e portatori nel tumore di delezioni dell'esone 19 del gene dell'EGFR trattati in prima linea con afatinib hanno mostrato una sopravvivenza globale (OS) significativamente maggiore rispetto a quelli tr[...]

Tumore della mammella, Fda approva palbociclib con procedura di urgenza

Finalmente una buona notizia per la ricerca di Pfizer. Con procedura accelerata e due mesi prima del previsto, l'Fda ha approvato il nuovo anticancro palbociclib per la terapia del tumore della mammella in combinazione con letrozolo. Il farmaco è ind[...]

Ca al colon-retto metastatico, aggiunta di ramucirumab in seconda linea allunga la vita

L'aggiunta dell’inibitore dell’angiogenesi ramucirumab alla chemioterapia standard di seconda linea (FOLFIRI) ha ritardato in modo significativo la progressione della malattia e prolungato la sopravvivenza in pazienti con un tumore del colon-retto av[...]

Ca al colon-retto metastatico, sopravvivenza aumentata con FOLFIRI/ramucirumab in seconda linea

La combinazione di ramucirumab e FOLFIRI ha mostrato di migliorare la sopravvivenza globale (OS) rispetto al trattamento standard di seconda linea, rappresentato dal solo regime FOLFIRI, nei pazienti con carcinoma del colon-retto metastatico, la cui [...]

Oncologia, breaktrough designation per anti PD-1 di Roche nel ca polmonare

Anche Roche è in lizza per lo sviluppo dei farmaci anti PD-1, la classe di farmaci che costituisce la nuova frontiera dell'immunoterapia del cancro. Sebbene indietro rispetto a Msd e a Bms, l'azienda di Basilea intende giocare un ruolo da protagonist[...]

Ca al colon-retto metastatico, FOLFOXIRI/bevacizumab in prima linea migliora gli outcome

Nei pazienti con un carcinoma del colon-retto metastatico, il regime FOLFOXIRI in combinazione con bevacizumab è superiore al regime FOLFIRI più bevacizumab.

Ca al seno HER2+, basso rischio di recidiva dopo chemio adiuvante con paclitaxel e trastuzumab

Stando a i risultati di uno studio multicentrico di fase II appena pubblicato sul New England Journal of Medicine, nelle donne con un cancro al seno in stadio I HER-2-positivo, quelle che vanno incontro a una recidiva precoce dopo essere state sottop[...]

Ca alla vescica, chemio immediata post-intervento non allunga la vita

I pazienti con un carcinoma uroteliale della vescica sottoposti alla chemioterapia immediatamente dopo la cistectomia radicale o la linfoadenectomia bilaterale hanno mostrato una sopravvivenza globale (OS) non significativamente superiore a quella de[...]

Ecco perché il tumore del pancreas non risponde alla chemioterapia

Il tumore del pancreas è una delle neoplasie più letali. Recenti stime dell'American Cancer Society, rivelano che nel 2014 più di 46mila persone hanno ricevuto la diagnosi di questa malattia e di queste, più di 39mila sono decedute a causa del tumore[...]

Metformina potrebbe ridurre il rischio di tumore al polmone nei non fumatori

Da anni si parla del ruolo della metformina, farmaco usato per curare il diabete, nella prevenzione del cancro, ma finora gli studi avevano dato risultati contrastanti. Ora, una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Cancer Prevention Reaserch, spieg[...]

Ca al seno HER2+, linfociti infiltranti possibile biomerker per scegliere la terapia

Il livello di linfociti infiltranti il tumore (TIL) stromali può influire su quale sia trattamento più efficace nelle donne con un tumore al seno HER2-positivo, stando ai dati di uno studio presentato di recente al San Antonio Breast Cancer Symposium[...]

Ca ovarico platino-sensibile, aggiunta di olaparib alla chemio ritarda la progressione

L'aggiunta di olaparib alla chemioterapia a base di paclitaxel e carboplatino, seguita da una terapia di mantenimento con olaparib, ha prolungato in modo significativo la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto alla sola chemioterapia nel[...]