Oncologia ed Ematologia

VIDEO

XX edizione del congresso del GOIM, gli oncologi dell'Italia centro meridionale


Cancro della mammella endocrino responsivo: cosa cambia in terapia con gli inibitori delle cicline


Biospsia liquida: cosa è e quando trova impiego in oncologia


Cancro del pancreas avanzato: quali sono i due standard di cura


Cancro al colon metastatico in fase avanzata: chemioterapia più terapie a bersaglio molecolare


Tumore della mammella HER2 positivo: quali sono gli attuali standard di cura


Terapia del cancro del colon retto metastatico: ruolo degli anticorpi monoclonali


Tumore della mammella triplo negativo: quali sono le attuali possibilità di cura


Chemioterapia neoadiuvante nel cancro della mammella: quando serve?


Tumore della mammella: utilità della soppressione degli estrogeni nella donna in pre menopausa


Metastasi epatiche a seguito di tumore del colon retto: quali sono stati i progressi?


Immunocompromissione, complicanze infettive delle terapie innovative in oncoematologia


Leucemie acute: nuove terapie e gestione delle infezioni fungine


Malattie linfoproliferative: epidemia delle infezioni e nuovi protocolli per ridurne l'impatto


Il progetto PERIPLO: la rete delle reti oncologiche


La Rete oncologica di Piemonte e Valle d'Aosta: un bilancio di 20 anni di lavoro


La Rete oncologica della Toscana: un bilancio di 20 anni di lavoro


Sardegna: cosa è cambiato in Sanità e il lavoro sulla Rete oncologica regionale


La rete oncologica del Lazio: primi risultati del progetto


La rete oncologica pugliese: obiettivi del progetto


La rete oncologica del Veneto: vantaggi per l'assistenza clinica e per la ricerca


La Rete oncologica della Toscana: obiettivi raggiunti e sfide per il futuro


ARTICOLI

Ca renale avanzato, temsirolimus delude nello studio INTORSECT

Temsirolimus non migliora la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto a sorafenib nel trattamento di seconda linea del carcinoma a cellule renali metastatico (mRCC). Il verdetto arriva dai risultati dello studio di fase III INTORSECT, un a[...]

Cancro al seno, recidiva più facile se il peso aumenta dopo la terapia

L'aumento di peso non aiuta le donne che sono state colpite da tumore del seno. Una paziente su due che guadagna almeno sei chili al termine della terapia, infatti, va incontro a una recidiva. A prescindere dalle condizioni di partenza. Non importa q[...]

Aspirina per prevenire il cancro, una possibilità concreta?

Si usa da oltre 100 anni come analgesico, anti infiammatorio e antipiretico e da quasi 20 in cardiologia come antiaggregante piastrinico. Tra non molto potremmo usare l'aspirina anche come anticancro. Sono infatti in aumento gli studi osservazionali [...]

Tumore al seno, trastuzumab emtansine prolunga la sopravvivenza

Al congresso europeo di oncologia sono stai comunicati i risultati aggiornati sulla sopravvivenza emersi dallo studio di fase III EMILIA, i quali evidenziano che le pazienti affette da carcinoma mammario metastatico HER2-positivo precedentemente trat[...]

Nuova strategia anticancro, farmaci che invecchiano solo le cellule malate

Potrebbero essere due farmaci rivoluzionari, uno per la cura del tumore della prostata e uno per la prevenzione di quello del seno. Sfruttano il meccanismo naturale di difesa anticancro che hanno i mammiferi, detto di senescenza cellulare per il qiua[...]

Ca al polmone, sorafenib non allunga la vita in terza-quarta linea

Il trattamento con l'inibitore delle tirosin chinasi sorafenib in terza o quarta linea non ha portato a un miglioramento della sopravvivenza globale (OS) in pazienti con tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc): Lo rivela un trial di fase III,[...]

Risultato misto per gefitinib in seconda linea nel ca esofageo

L'inibitore dell'EGFR gefitinib non ha migliorato la sopravvivenza globale (OS) come terapia di seconda linea del tumore all'esofago avanzato, ma ha ritardato la progressione della malattia e migliorato diversi aspetti della qualità di vita in un tri[...]

Crizotinib meglio della chemio standard nel Nsclc ALK-positivo

Crizotinib, un inibitore delle chinasi ALK e ROS1, è più efficace della chemioterapia standard nei pazienti con tumore al polmone (Nsclc) avanzato, ALK-positivo, già trattati in prima linea. Lo evidenziano i risultati di un nuovo studio randomizzato [...]

Combinazione dabrafenib e trametinib promettente nel melanoma metastatico BRAF-positivo

La combinazione dell'inibitore di BRAF dabrafenib e dell'inibitore di MEK trametinib appare molto promettente per il trattamento del melanoma metastatico con mutazioni BRAF V600. Lo dimostrano i risultati di due studi di fase I e II, appena pubblicat[...]

Ca polmonare, terapia giusta grazie a nuova tecnica cellulare

In un breve studio appena uscito sul New England Journal of Medicine, l'uso di una nuova tecnica di coltura cellulare ha permesso di individuare una mutazione responsabile di una resistenza al trattamento in un tumore polmonare di origine virale e ha[...]

Afatinib, conferme dall'ESMO nel ca polmonare

Presentati al Congresso della Società Europea di Medicina Oncologica nuovi risultati dello studio LUX-Lung 3 che dimostrati i benefici in termini di miglioramento dei sintomi correlati al carcinoma polmonare e della qualità di vita per i pazienti tra[...]

Melanoma cutaneo: ecco le linee guida italiane

Appena pubblicate le Linee guida nazionali sulla diagnosi e terapia del melanoma cutaneo, neoplasia con incidenza in continua crescita in tutto il mondo. Elaborate dall'Agenzia per i Servizi Sanitari Nazionali in collaborazione con gli Istituti Regin[...]

Vandetanib favorisce l'aumento di peso nel carcinoma midollare della tiroide

Il trattamento con vandetanib dei pazienti con carcinoma midollare della tiroide avanzato favorisce l'aumento di peso e del tessuto adiposo viscerale dopo un anno di terapia. Come è noto, infatti, il carcinoma midollare della tiroide causa una riduzi[...]

Sarcomi, da scoperta italiana possibili nuove terapie molecolari

Uno studio italiano pubblicato su Cancer Cell ha identificato un nuovo meccanismo molecolare alla base dell'insorgenza dei sarcomi. Parallelamente sono state poste le basi per lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici basati sul bersagliamento dell'i[...]

Denosumab promettente anche contro un raro tumore osseo

Denosumab, anticorpo monoclonale inibitore del ligando di RANK, si è dimostrato in grado di ridurre il numero di cellule tumorali nei pazienti con tumore a cellule giganti (GCT) dell'osso, nonché la percentuale di cellula stromali del tumore, rimpiaz[...]

Linfoma recidivato/refrattario, risultati incoraggianti per pacritinib, nuovo inibitore orale della JAK

Pubblicati online sul Journal of Clinical Oncology i dati dello studio di fase I su pacritinib, inibitore orale fortemente selettivo della JAK2, o SB1518, che ha dimostrato un'attività antitumorale incoraggiante e una buona tollerabilità in 34 pazi[...]

Mieloma, ligando di RANK forse coinvolto nella malattia ossea

Il ligando di RANK solubile (RANKL) potrebbe avere un ruolo nella perdita ossea che si osserva nel mieloma multiplo. Lo suggerisce uno studio internazionale in vitro e sul modello animale appena pubblicato sulla rivista PLoS ONE.

Ca al seno avanzato, toremifene rallenta la progressione

Il SERM toremifene ha rallentato la progressione nel cancro al seno avanzato in donne in postmenopausa trattate in precedenza con un inibitore dell'aromatasi non steroideo, in un piccolo studio giapponese di fase II presentato in occasione del Multid[...]

Ca al seno avanzato, positiva l'aggiunta di everolimus a exemestane

L'aggiunta dell'inibitore di mTOR everolimus a exemestane ha portato a un miglioramento significativo della sopravvivenza libera da progressione (PFS) nelle pazienti più anziane con un cancro al seno avanzato in recidiva e positivo ai recettori ormon[...]

Ca mammario metastatico, bevacizumab aggiunto alla chemio non allunga la vita

L'aggiunta di bevacizumab alla chemioterapia non migliora la sopravvivenza globale (OS) nelle pazienti con carcinoma mammario avanzato, già sottoposte in precedenza a un trattamento per la malattia metastatica. Lo dimostrano i risultati finali dello [...]