Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Radioterapia nel tumore della prostata, sviluppi e collaborazione con altre specialità


Tumore della prostata, come riconoscerlo e diagnosticarlo precocemente


PDTA come gestione del rischio clinico nel tumore della prostata


Tumore della prostata, la best practice dell'Ospedale Buccheri La Ferla di Palermo


PDTA del tumore della prostata, i risultati ad un anno dall'attivazione all'Ospedale Buccheri La Ferla


Tumore della prostata, all'Ospedale Buccheri La Ferla di Palermo è attivo un PDTA certificato


B-SIDE, il primo spettacolo teatrale che porta in scena l'emofilia


Sindromi mielodisplastiche, terapia ferro-chelante con deferasirox allunga la sopravvivenza senza eventi


Emofilia A: sbarca in Italia emicizumab, si apre una nuova era per i pazienti con inibitori


Emofilia A e inibitori del fattore VIII, cosa sono e come gestire il problema


Qual è la spesa farmaceutica al netto di rimborsi condizionati e pay back?


Il costo del mieloma multiplo nella real life italiana


Il percorso di assistenza e di cura del paziente con mieloma multiplo


Evoluzione nella cura del mieloma multiplo. Il problema delle recidive


Quali sono i problemi che devono affrontare i pazienti guariti da un tumore?


Quale sarà l'impatto dei biosimilari nella realtà italiana? Ce lo rivela uno studio del CEIS


Oncologia italiana a livelli di eccellenza. Aspetti positivi del modello del nostro Paese


Linfoma follicolare ritrattato, lenalidomide aggiunta a rituximab allontana la progressione


Beta-talassemia, luspatercept riduce il bisogno di trasfusioni nei pazienti anemici


Sindromi mielodisplastiche, con luspatercept servono meno trasfusioni nei pazienti anemici


Linfoma follicolare, obinutuzumab si conferma meglio di rituximab nel ritardare la progressione


Linfoma diffuso a grandi cellule B, aggiunta di polatuzumab può raddoppiare la sopravvivenza nei casi non idonei al trapianto


ARTICOLI

Nsclc ALK-positivo, ablazione locale può prolungare la terapia con crizotinib

In un gruppo di pazienti con un tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc) ALK-positivo, l'ablazione locale delle lesioni resistenti ai farmaci ha permesso di raddoppiare il tempo di esposizione a crizotinib, portando a un miglioramento della so[...]

Nsclc inoperabile, bevacizumab più chemioradioterapia causa tossicità

Una tossicità inaccettabile ha vanificato, almeno per ora, il tentativo di integrare l'inibitore dell'angiogenesi bevacizumab nella chemioradioterapia praticata ai pazienti con un tumore al polmone non a piccole cellule (Nsclc) inoperabile. È ciò che[...]

Glioma multiforme, bevacizumab potrebbe ridurre la necrosi da radiazioni

I pazienti che fanno la radioterapia dopo un intervento per un tumore al cervello potrebbero avere meno necrosi tissutale da radiazioni se trattati anche con bevacizumab. Lo evidenzia uno studio retrospettivo della Duke University di Durham, appena p[...]

Glioblastoma, promettente una radioterapia ad alte dosi mirata contro le staminali tumorali

Due studi retrospettivi presentati a Boston, al congresso della Società americana di radiologia oncologica (ASTRO), suggeriscono che nei pazienti con glioblastoma la somministrazione di una radioterapia ad alte dosi nelle zone in cui presumibilmente [...]

Tumore al seno, in UK ogni anno 4mila donne curate in modo eccessivo

Gli screening al seno riducono la mortalità per cancro, ma spesso ci sono anche casi di 'diagnosi eccessiva'. Per ogni vita salvata, ci sono tre donne 'sovra-diagnosticate', che vengono sottoposte a terapie per tumori non pericolosi. E' quanto ha sco[...]

Radio-223 allunga la vita nel ca prostatico ormonoresistente metastatico

Gli uomini con un cancro alla prostata resistente alla castrazione chimica (CRPC) metastatico possono sopravvivere molto più a lungo se trattati con radio-223, un alfa-emittente calciomimetico che colpisce in modo mirato le metastasi ossee. È quanto [...]

Tumori avanzati, troppe attese dalla chemio

La maggior parte dei pazienti con un tumore al polmone o al colon-retto in fase terminale ha aspettative eccessive nei confronti della chemioterapia e non ha così chiaro che il trattamento con tutta probabilità non sarà curativo, ma solo palliativo. [...]

Cancro al polmone: oncologi e patologi alleati nell'era della medicina personalizzata

Grazie a un test eseguito in laboratorio è possibile rilevare l’eventuale mutazione del gene EGFR, coinvolto nella formazione e sviluppo del tumore polmonare non a piccole cellule (NSCLC). Questa importante informazione diagnostica, applicata all’uti[...]

Paclitaxel albumina, bene la fase III nel melanoma metastatico

Sulla rivista ufficiale della Society for Melanoma Research è stato pubblicato l'abstract dello studio di fase III (CA033) condotto con il farmaco a base di nanoparticelle di paclitaxel legate ad albumina in pazienti affetti da melanoma metastatico m[...]

Aspirina nuova target therapy per il ca al colon?

L'aspirina potrebbe essere utile anche per il trattamento di un particolare tipo di cancro del colon-retto, stando ai risultati di uno studio in pubblicazione sul New England Journal of Medicine.

Pomalidomide passa la fase III nel mieloma multiplo pretrattato

I risultati ad interim dello studio di fase III MM-003 indicano che pomalidomide associata a desametasone a basse dosi migliora la sopravvivenza libera da progressione (endpoint primario del trial) e la sopravvivenza globale (endpoint secondario) nei[...]

Carcinoma colorettale non operabile, la radioembolizzazione migliora la sopravvivenza

I risultati di un controllo condotto su coppie appaiate di pazienti con carcinoma colorettale metastatico che colpisce prevalentemente il fegato, per i quali tutte le opzioni di chemioterapia erano state esaurite, hanno dimostrato come l'aggiunta di [...]

Minor rischio di cancro negli anziani con gli integratori multivitaminici

Gli uomini anziani che prendono ogni giorno un integratore multivitaminico hanno un rischio lievemente, ma significativamente, ridotto di sviluppare un tumore. È questa la conclusione di un ampio trial made in Usa appena pubblicato sul Journal of the[...]

Carcinoma a cellule renali, finisce pari il confronto axitinib verso sorafenib

Pfizer ha annunciato i dati di uno studio testa a testa fra axitiib e sorafenib in pazienti con tumore a cellule renali in fase avanzata e naive alla terapia. Si trattava di uno studio di superiorità nel quale, anche se di poco, axitinib non è risult[...]

Ca colon avanzato, 'immunomodulatore MGN1703 frena la progressione

Una terapia di mantenimento con MGN1703, un nuovo immunomodulatore sviluppato dalla biotech tedesca MOLOGEN migliora la sopravvivenza libera da progressione (PFS) rispetto al placebo nei pazienti con un tumore del colon-retto metastatico, stando ai r[...]

ODM-201 e tasquinimod promettono bene contro il cancro alla prostata

Durante i lavori del congresso della European Society for Medical Oncology (ESMO), terminato da poco a Vienna, sono stati presentati i dati di due studi che mostrano come due nuovi agenti, ODM-201 e tasquinimod, abbiano una buona attività contro il t[...]

Occlusione intestinale maligna, octreotide vs terapie standard contro il vomito

In uno studio randomizzato appena presentato a Montreal, in occasione dell'International Congress on Palliative Care, octreotide ha dato risultati non significativamente diversi rispetto a quelli degli altri farmaci ‘standard' per il controllo del vo[...]

Cancro allo stomaco, positiva la fase III per nuovo anti VEGF2 di Lilly

Il nuovo anticorpo monoclonale diretto contro l'VEGF2 e sviluppato da Eli lilly, ramucirumab, ha raggiunto l'end point principale rappresentato dalla sopravvivenza globale in uno studio di fase III che prende il nome di REGARD condotto in pazienti co[...]

Nsclc, pemetrexed più erlotinib frena la progressione in seconda linea

La combinazione di pemetrexed ed erlotinib ha mostrato di frenare la progressione rispetto a ciascuno dei due agenti in monoterapia in un gruppo di pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule (Nsclc) non squamoso, non fumatori o che aveva[...]

Tumore al colon metastatico, aflibercept migliora l'efficacia della chemio

Sono stati pubblicati sul Journal of clinical Oncology i risultati completi dello studio di fase III VELOUR, un trial multicentrico, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo, che ha valutato l'effetto dell'aggiunta di aflibarcept al re[...]