Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Importanza della diagnostica molecolare per la cura delle leucemie acute


Leucemia linfatica cronica, come cambia la terapia con ibrutinib e venetoclax


Il ruolo del farmacista ospedaliero nella gestione delle terapie onco-ematologiche


Leucemie mieloidi acute: i nuovi scenari terapeutici


Linfoma follicolare, le prospettive di cura attuali e future


Mieloma multiplo, cosa si sta facendo in Lombardia per migliorare cura e assistenza


Leucemie mieloidi acute a buona prognosi, come si curano?


Sindromi mielodisplastiche, le evoluzioni della terapia e il ruolo della diagnostica molecolare


Trapianto di cellule staminali emopoietiche, le ultime novità


Mieloma multiplo, quali sono i primi sintomi e come si arriva alla diagnosi?


Mieloma multiplo, cosa significa convivere con la malattia?


Non mollare mai, la metafora della scherma per spiegare il duello quotidiano contro il mieloma multiplo


Tumore ovarico, al via la 32a riunione del gruppo MITO


Tumore ovarico, gli studi più importanti del gruppo MITO


L’impatto delle terapie a bersaglio molecolare sulla chirurgia del carcinoma ovarico


Tumore ovarico, al via lo studio italiano MITO 30


Tumore ovarico, il ruolo della chirurgia nella recidiva platino-sensibile


Il ruolo della chirurgia e del test BRCA nel carcinoma ovarico


Il ruolo del patologo nella diagnosi e nel monitoraggio del tumore ovarico


Tumore ovarico, cronicizzare la malattia è un obiettivo raggiungibile?


L'immunoterapia per i tumori dell'endometrio e della cervice uterina


Le ultime novità nel trattamento di prima linea del tumore ovarico


ARTICOLI

Ca pancreatico, sopravvivenza legata al recettore della vitamina D

In uno studio appena presentato all'American Association for Cancer Research Pancreatic Cancer Conference a Lake Tahoe, nel Nevada, una mutazione in un recettore della vitamina D (VDR) è risultata associata a un miglioramento della sopravvivenza in d[...]

Talassemia, ancora troppi pazienti con un sovraccarico di ferro

Quasi la metà dei pazienti talassemici ha un sovraccarico di ferro cardiaco, il che evidenzia la necessità di un uso più ampio di della risonanza magnetica cardiovascolare pesata in T2 per identificare e trattare i pazienti a rischio. Lo evidenziano [...]

Leucemie: nuovi passi avanti verso la guarigione

Secondo i dati dello studio internazionale ENESTnd, appena presentato al congresso europeo di ematologia, il 32% dei pazienti con Leucemia Mieloide Cronicain terapia con nilotinib, farmaco di ultima generazione, dopo 36 mesi raggiunge la Risposta Mol[...]

Regime chemio a tre farmaci rende fattibile la resezione del ca pancreatico

In un piccolo studio clinico presentato qualche giorno fa all'American Association for Cancer Research Pancreatic Cancer Conference a Lake Tahoe (nel Nevada) quattro pazienti con carcinoma pancreatico non resecabile hanno potuto essere operati con su[...]

Cancro al polmone, crizotinib supera la fase III

Con un comunicato, Pfizer ha reso noto che il farmaco oncologico crizotinib ha raggiunto l'end point di uno studio di fase III, migliorando la progression-free survival rispetto alla terapia standard in pazienti con tumore al polmone non a piccole ce[...]

Sapacitabina promettente in seconda linea nella sindrome mielodisplastica

I dati aggiornati di uno studio multicentrico randomizzato di fase II, tuttora in corso, su sapacitabina indicano che il farmaco è attivo in pazienti anziani affetti da sindromi mielodisplastiche (SMD) refrattari al trattamento in prima linea con ag[...]

Tumori neuroendocrini e ca polmonare, chemioterapia perioperatoria migliora la sopravvivenza

I pazienti con tumori neuroendocrini a grandi cellule limitati o con tumore al polmone a piccole cellule di stadio limitato, che vengono trattati con la chemioterapia perioperatoria e la chirurgia mostrano una sopravvivenza generale migliore rispetto[...]

Disparità nella sopravvivenza ai tumori correlata alla vitamina D?

Il deficit di vitamina D sarebbe una delle possibili cause della disparità nelle percentuali di sopravvivenza al cancro tra i bianchi e gli afroamericani secondo gli autori di una review pubblicata sul numero di aprile/maggio/giugno della rivista Der[...]

Aflibercept aggiunto alla chemio frena la progressione nel Sclc

La proteina di fusione aflibercept, aggiunta alla chemio, ha dimostrato di ritardare in modo significativo la progressione del carcinoma polmonare a piccole cellule (Sclc) platino-resistente in uno studio di fase II presentato durante i lavori del co[...]

Nsclc avanzato, nell'anziano in prima linea nab-paclitaxel meglio di paclitaxel in solvente

Nab-paclitaxel, una formulazione di paclitaxel legato all'albumina in nano particelle, dovrebbe essere considerato un'opzione terapeutica di prima linea per il trattamento dei pazienti anziani con un cancro al polmone non a piccole cellule (Nsclc) av[...]

Conferme dall'ASCO per brentuximab vedotin nel linfoma di Hodgkin

All'ASCO somo stati annunciati i dati aggiornati sulla sopravvivenza derivanti da uno studio pilota di Fase II con brentuximab vedotin in monoterapia nei pazienti affetti da linfoma di Hodgkin (HL) recidivato o refrattario dopo il trapianto autologo [...]

Leucemia linfoblastica acuta, fase II positiva per blinatumomab

In uno studio di fase II presentato all'ASCO, il convegno annuale della American Society of Clinical Oncology, i pazienti con leucemia linfoblastica acuta trattati con il nuovo anticorpo monoclonale blinatumomab hanno ottenuto un tasso elevato di ris[...]

Tumore al rene metastatico, per i pazienti meglio pazopanib

Uno studio di fase III presentato all'ASCO, il convegno annuale della American Society of Clinical Oncology, mostra una maggior qualità di vita nei pazienti con carcinoma renale metastatico trattati con pazopanib, rispetto a quelli che hanno ricevuto[...]

Paclitaxel settimanale non inferiore a farmaci più nuovi nel ca mammario metastatico

In uno studio randomizzato di fase III presentato al congresso dell'American Society of Clinical Oncology, conclusosi recentemente a Chicago, la chemioterapia a base di paclitaxel ha dato risultati non inferiori a quelli ottenuti con due agenti più n[...]

Ca mammario, confermata PFS doppia con everolimus più exemestane

I risultati a 18 mesi dello studio BOLERO-2 (Breast Cancer Trials of Oral Everolimus-2) confermano il miglioramento della sopravvivenza generale e della sopravvivenza senza progressione (PFS) con l'aggiunta di exemestane al trattamento con everolimus[...]

Leucemia linfatica cronica, fase II positiva per ibrutinib

Sono stati presentati alI'ASCO, il convegno annuale della American Society of Clinical Oncology, i risultati a interim di uno studio di fase Ib/II condotto sull'inibitore sperimentale della tirosin chinasi di Bruton, ibrutinib, condotto in pazienti a[...]

Monoterapie mirate anticancro destinate al fallimento fin dall'inizio

La resistenza alle terapie antitumorali mirate potrebbe essere quasi inevitabile, quanto meno se sono impiegate da sole. Lo suggeriscono due studi appena pubblicati su Nature, opera di due gruppi diversi di ricercatori, dai quali si evince che le mut[...]

Ponatinib, fase II positiva nella leucemia mieloide cronica

I risultati dello studio di fase II PACE condotto sul farmaco sperimentale ponatinib confermano l'attività antileucemica del medicinale in pazienti con leucemia mieloide cronica o con leucemia linfoblastica acuta Ph+ che non tollerano la terapia con [...]

Leucemia mieloide cronica, a sei anni con dasatinib sopravvivenza al 71%

Il trattamento con dasatinib aumenta il numero delle risposte tra le pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica, lo stadio iniziale della malattia. E' quanto emerso da uno studio di fase III denominato CA180-034, presentato all'ASCO di Ch[...]

Crizotinib efficace nel tumore NSCLC con mutazione ROS1

Il farmaco oncologico crizotinib ha dimostrato la sua efficacia nella maggior parte dei pazienti con carcinoma del polmone metastatico non a piccole cellule (NSCLC) portatori della mutazione nel gene ROS1. La conferma proviene dal congresso dell'Am[...]