Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Mieloma multiplo, quali sono i primi sintomi e come si arriva alla diagnosi?


Mieloma multiplo, cosa significa convivere con la malattia?


Non mollare mai, la metafora della scherma per spiegare il duello quotidiano contro il mieloma multiplo


Tumore ovarico, al via la 32a riunione del gruppo MITO


Tumore ovarico, gli studi più importanti del gruppo MITO


L’impatto delle terapie a bersaglio molecolare sulla chirurgia del carcinoma ovarico


Tumore ovarico, al via lo studio italiano MITO 30


Tumore ovarico, il ruolo della chirurgia nella recidiva platino-sensibile


Il ruolo della chirurgia e del test BRCA nel carcinoma ovarico


Il ruolo del patologo nella diagnosi e nel monitoraggio del tumore ovarico


Tumore ovarico, cronicizzare la malattia è un obiettivo raggiungibile?


L'immunoterapia per i tumori dell'endometrio e della cervice uterina


Le ultime novità nel trattamento di prima linea del tumore ovarico


Vaccinazione anti-HPV, a che punto siamo?


Sarcomi uterini, quali sono le nuove prospettive per la terapia medica?


Tumore ovarico, le opzioni di terapia medica per il trattamento della recidiva platino-sensibile


L’Immunoterapia nel tumore dell’ovaio: mito o realtà?


I tumori rari dell’ovaio: quali sono e come si curano?


Carcinoma ovarico, l'importanza del test del BRCA sul tessuto tumorale


Qual è l'importanza dei dati clinici di vita reale


Il ruolo degli studi clinici di vita reale nella prospettiva dell’Agenzia Europea per i Medicinali


Ruolo del farmacologo nella gestione e nella interpretazione dei dati clinici di vita reale


ARTICOLI

Bendamustina associata a rituximab possibile prima linea dei linfomi non-Hodgkin

I dati aggiornati dello studio StiL NHL1, presentati nella sessione plenaria del congresso annuale dell' ASCO, dimostrano che bendamustina associata a rituximab è più efficace e meglio tollerata dell'attuale standard di trattamento CHOP-R (ciclofosfa[...]

Tumori, +75% nuovi casi entro il 2030

Secondo un nuovo studio pubblicato su Lancet, l'incidenza globale di cancro potrebbe aumentare del 75% entro il 2030 a causa dell'aumento del numero di casi registrato nei Paesi in via di sviluppo.

Tumore al seno, conferme dall'ASCO per trastuzumab emtansine (T-DM1)

In sessione plenaria al 48° Congresso Annuale dell'American Society of Clinical Oncology a Chicago sono stati presentati i dati dello studio di Fase III EMILIA su trastuzumab emtansine (T-DM1): il farmaco ha raggiunto l'endpoint co-primario, con un m[...]

Abiraterone, conferme nel ca prostatico metastatico resistente a castrazione, naïve alla chemio

I risultati che derivano dall'analisi a interim pre-specificata dello studio COU-AA-302, un trial di Fase III, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo, hanno dimostrato che i pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente a[...]

Tumore del colon retto metastatico, utile prolungare bevacizumab

In occasione del congresso ASCO di Chicago, sono stati presentati i risultati di ML18147, uno studio di fase III su tumore del colon retto metastatico (mCRC) che ha valutato la continuazione di utilizzo di bevacizumab in aggiunta alla chemioterapia d[...]

Bevacizumab più chemio riduce della metà il rischio di peggioramento del tumore ovarico ricorrente

Al congresso ASCO sono stati presentati i risultati di AURELIA, uno studio di fase III che ha valutato il trattamento con bevacizumab in combinazione con chemioterapia standard in pazienti affette da carcinoma ovarico in cui la malattia è peggiorata[...]

Presentati all'ASCO nuovi dati di Fase II del farmaco sperimentale NGR-hTNF

L'italiana MolMed ha presentato al 48o convegno annuale della American Society of Clinical Oncology (ASCO) nuovi dati relativi a quattro studi clinici di Fase II del proprio biofarmaco sperimentale NGR-hTNF, condotti in altrettanti diversi tipi di tu[...]

Carcinoma mammario HER2-Positivo, ok al trastuzumab nelle donne giovani

Trastuzumab è efficace nel trattamento delle giovani donne che presentano tumore al seno HER2-positivo, secondo i risultati dello studio presentati alla IMPAKT Conferenza Breast Cancer.

Selumetinib promettente nel Nsclc con KRAS-positivo

L’inibitore di MEK selumetinib, aggiunto a docetaxel, ha dato buona prova di sé in fase II nel trattamento di pazienti colpiti dal sottotipo genetico più comune di cancro al polmone non a piccole cellule (Nsclc) – quello con mutazioni del gene KRAS –[...]

Linfoma del SNC, sicura ed efficace la radioterapia panencefalica a dosaggio ridotto

La radioterapia all'intero cervello (panencefalica) somministrata a un dosaggio pari a circa la metà dello standard dopo la chemioterapia si è dimostrata sicura ed efficace in pazienti colpiti da un linfoma primario del SNC. È questa la conclusione d[...]

Ca esofageo, sopravvivenza raddoppiata con la chemioradioterapia preoperatoria

La somministrazione di una chemioradioterapia preoperatoria ha raddoppiato la sopravvivenza nei pazienti con un tumore all'esofago operabile in uno studio multicentrico olandese, lo studio CROSS II, pubblicato sull'ultimo numero del New England Journ[...]

Ca alla prostata metastatico, cabazitaxel allunga la vita nell'anziano

L'Istituto tedesco per la qualità ed efficienza nella sanità (IQWiG), l'agenzia governativa tedesca che svolge un po' le stesse mansioni del Nice britannico, in seguito a una valutazione preliminare sui benefici del trattamento, ha concluso che il ta[...]

Metformina rende più efficaci i trattamenti chemioterapici

L'importante rivista Nature Communication pubblica i risultati di un lavoro italiano che illustra quale è il legame causa – effetto tra la metformina e la riduzione dell’incidenza tumorale e in pratica, come la metformina svolge la sua funzione antit[...]

Tumore alla mammella, ok fase II per nuovo anticorpo coniugato con chemioterapico

I risultati di un'analisi a interim di uno studio di fase II condotto sul nuovo anticorpo monoclonale CDX-011 o glembatumumab vedotin mostrano un trend verso la riduzione del tumore in pazienti con cancro alla mammella in stadio avanzato. Inoltre, un[...]

Cancro alla prostata, effetti positivi con abiraterone prima della chirurgia

L'aggiunta di abiraterone acetato alla terapia ormonale prima della chirurgia ha mostrato per la prima volta di eradicare il tumore in alcuni pazienti con cancro alla prostata in stadio avanzato. E' quanto emerge da uno studio di fase II i cui risult[...]

Outcome migliori con rituximab più chemio nei sieropositivi con linfoma non-Hodgkin

Nei pazienti con infezione da HIV ai quali è stato diagnosticato un linfoma non-Hodgkin, l'aggiunta dell'anticorpo monoclonale rituximab alla chemioterapia migliora gli outcome. È questa la conclusione di una review di studi clinici prospettici di fa[...]

Chemioradioterapia allunga la vita nell'anziano con Nsclc inoperabile

Un trattamento quotidiano con carboplatino a basso dosaggio, abbinato a una radioterapia concomitante, prolunga in modo significativo la sopravvivenza rispetto alla sola radioterapia nei pazienti anziani con un cancro al polmone non a piccole cellule[...]

Tumore al pancreas: promettenti risultati da un vaccino terapeutico

Un vaccino terapeutico contro il cancro del pancreas ha dato buoni risultati in una sperimentazione su pazienti di fase II. Sviluppato dalla NewLink Genetics Corporation, il vaccino si chiama Algenpantucel-L e la sua funzione e' quella di stimolare i[...]

Tivozanib meglio di sorafenib nel ca a cellule renali

Tivozanib, un antiangiogensi sperimentale che agisce contro tutte e tre le forme del recettore del fattore di crescita endoteliale vascolare, è risultato superiore al collaudato sorafenib nel trattamento del carcinoma a cellule renali in fase avanzat[...]

L'acido folico potrebbe aver ridotto alcuni tumori infantili

L'acido folico (una vitamina del gruppo B) potrebbe aiutare a ridurre alcuni tumori infantili. Iinfatti, uno studio retrospettivo americano pubblicato sull'ultimo numero di Pediatrics ha evidenziato un'associazione tra l'aggiunta di acido folico ai p[...]