Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Ematologia, AIL celebra i 50 anni e guarda alle nuove generazioni di volontari


50 anni di impegno dei volontari AIL, la motivazione di una scelta di vita


La scelta volontaria, perchè e come occuparsi dei pazienti ematologici


I biosimilari in Europa: opportunità da cogliere e sfide da superare


La ricerca e lo sviluppo dei nuovi farmaci biosimilari: l'impegno di Mylan


Tumore prostatico, obiettivi e importanza del PDTA certificato della ASST Valle Olona


Ruolo del radioterapista nella gestione interdisciplinare del carcinoma della prostata. Esperienza dell’ASST Valle Olona


Ruolo dell’oncologo nella gestione interdisciplinare del carcinoma della prostata. Esperienza dell’ASST Valle Olona


La Real World Evidence a supporto della medicina di precisione e delle decisioni regolatorie


Il modello mutazionale: un nuovo paradigma per la medicina personalizzata in oncologia


Tumore del colon retto, i primi 15 anni di cetuximab


Tumori testa-collo e cetuximab, un'esperienza ultradecennale


Alla scoperta delle CAR T-cells: cosa sono, chi può giovarsene e quali sfide pongono?


CAR T-cells, una rivoluzione nella cura dei tumori del sangue


Leucemia linfatica cronica: che cos'è e come scoprirla?


Linfoma follicolare, novità in terapia dal congresso ASH 2018


Leucemia linfatica cronica: come si cura e quali novità dal congresso americano ASH


CAR T-cells: quali sono le prospettive future?


Leucemia linfatica cronica, novità dal congresso ASH 2018 sulla terapia di prima linea


Prevenzione delle trombosi le ultime novità dal convegno post-ASH 2018


CAR T-cells: novità per la cura del linfoma diffuso a grandi cellule B dall’ASH 2018


Leucemia linfatica cronica: novità su biologia e prognosi: novità dal convegno post-ASH 2018


ARTICOLI

Zibotentan delude nel carcinoma prostatico avanzato

AstraZeneca oggi ha annunciato i risultati negativi di uno studio di fase III su zibotentan, un nuovo farmaco antagonista del recettore dell'endotelina-1 studiato nel trattamento del carcinoma prostatico resistente alla castrazione (CRPC). Lo studio [...]

Pazopanib promette bene anche per il cancro alla tiroide

Pazopanib, un inibitore delle tirosin chinasi approvato sia in Europa sia negli Usa per il tumore al rene, potrebbe essere utile anche per il cancro della tiroide differenziato e in progressione, refrattario allo iodio radioattivo. Il dato, prelimina[...]

Mielofibrosi, promette bene il nuovo anti JAK2

Più vicina la target therapy anche per la mielofibrosi. Uno studio di fase I/II ha dimostrato che il JAK-inibitore sperimentale INC424, sviluppato da Incyte e Novartis, è in grado di offrire benefici clinici marcati e duraturi ai pazienti affetti da [...]

Bevacizumab in adiuvante nel tumore al colon iniziale

I benefici di bevacizumab, ampiamente dimostrati nel cancro al colon in fase metastatica, finora non sono stati confermati nel tumore in fase iniziale. Sono appena stati resi noti i dati di uno studio di fase III su bevacizumab in combinazione con la[...]

Ca al colon, ASA a basso dosaggio riduce il rischio

L'uso regolare di aspirina a basso dosaggio può ridurre di un terzo il rischio di cancro del colon-retto e i benefici della terapia si manifestano precocemente. Lo ha messo in luce un grosso studio caso-controllo scozzese, appena pubblicato online su[...]

Melanoma, ricerca italiana d'avanguardia su nuovo biologico

Ha appena preso il via uno studio, tutto italiano, denominato NIBIT M1 che per la prima volta al mondo valuterà l'efficacia di una terapia con ipilimumab associato al chemioterapico fotemustina impiegati per la cura del melanoma avanzato.

Cancro alla prostata avanzato, bene la fase III con abiraterone

Abiraterone ha aumentato la sopravvivenza globale di pazienti con carcinoma alla prostata in fase avanzata. I dati definitivi dello studio, il primo di fase III di cui sono disponibili i risultati, verranno presentati in occasione del congresso ESMO [...]

Gemcitabina o fluorouracile nel Ca al pancreas

Nei pazienti con tumore al pancreas, l'impiego della gemictabina non porta a un miglioramento della sopravvivenza globale dopo l'asportazione del tumore rispetto ai pazienti trattati con flurouracile e acido folinico.

Sunitinib non migliora la sopravvivenza di pazienti con NSCLC

Uno studio appena completato ha evidenziato che sunitinib, somministrato in combinazione con erlotinib, non ha migliorato la sopravvivenza generale mentre ha aumentato la sopravvivenza libera da progressione rispetto al solo erlotinib in pazienti con[...]

Nuovo anti BRAF, efficacia dell'81% nel melanoma

Un farmaco sperimentale sviluppato da Roche e dalla biotech californiana Plexxikon è stato in grado di ridurre le dimensioni del tumore nell'81% dei pazienti affetti da melanoma, un risultato senza precedenti specie per un tumore così aggressivo.

Imatinib intermittente efficace nella leucemia linfoblastica acuta

La somministrazione intermittente di imatinib in aggiunta alla chemioterapia standard aumenta la sopravvivenza dei pazienti con leucemia linfoblastica acuta Philadelphia positiva.

Panitumumab delude nel tumore testa-collo

Panitumumab non ha raggiunto l'endpoint primario di uno studio in pazienti con tumore della testa e del collo nei quali veniva valutato l'aumento della sopravvivenza rispetto alla sola chemioterapia.

Afatinib efficace nei tumori solidi avanzati

Oltre il 20% dei pazienti con tumori solidi avanzati ha ottenuto una risposta duratura o una stabilizzazione della malattia dopo l'utilizzo di afatinib (BIBW 2992), un inibitore irreversibile della famiglia di recettori tirosin kinasici ErbB incluso[...]

Sipuleucel-T, 4 mesi di vita in più nel tumore alla prostata

Uno studio appena pubblicato sul NEJM, dimostra che il vaccino sipuleucel-T (Provenge, Dendreon) aumenta la sopravvivenza di 4,1 mesi rispetto al placebo in pazienti con tumore della prostata metastatico che non rispondono alla terapia ormonale anti [...]

Nuovo vaccino sperimentale per il glioblastoma puntiforme

Northwest Biotherapeutics, ha recentemente annunciato i risultati positivi di follow-up degli studi di fase I/II condotti per valutare l'efficacia dell'immunoterapia personalizzata DCVax NWBT's ®-Brain in pazienti con glioblastoma puntiforme (GBM), i[...]

NSCLC, con bevacizumab 4 mesi di sopravvivenza in più

L'uso di bevacizumab nei pazienti con tumore NSCLC ha determinato un aumento della sopravvivenza di 3,9 mesi, portandola dai 10,3 mesi del gruppo trattato con la sola chemioterapia ai 14,2 mesi del gruppo in chemioterapia più bevacizumab (OR = 0,69[...]

Mieloma multiplo, risultati positivi con carfilzomib

Onyx Pharmaceutical ha recentemente annunciato i risultati positivi di uno studio di fase IIb su carfilzomib, un inibitore del proteosoma di nuova generazione studiato nel trattamento del mieloma multiplo.

Nella vita reale bevacizumab efficace nel NSCLC

Nuovi dati dimostrano che il trattamento con bevacizumab offre una sopravvivenza globale mediana (OS) di 14,6 mesi in combinazione con diversi farmaci chemioterapici usati regolarmente nella pratica clinica in un'ampia popolazione di pazienti con car[...]

Somministrazione precoce di filgrastim nel neuroblastoma pediatrico

La somministrazione precoce di filgrastim in bambini con neuroblastoma ad alto rischio riduce l'incidenza di effetti collaterali che si possono sviluppare a seguito della chemioterapia stessa. E' quanto emerge da uno studio stato condotto dal Dr. R[...]

Merck KGaA inizia i test su nuovo vaccino anticancro

Vaximm Holding AG, una joint venture formata dalla farmaceutica tedesca Merck KGaA (28%) e dal fondo di investimento BB Biotech Ventures III (65%; più il 7% posseduto dagli stessi manager) inizieranno un programma di sviluppo clinico per il vaccino a[...]