Oncologia ed Ematologia

VIDEO

Leucemia mieloide acuta, arriva in Italia midostaurina


Leucemia mieloide acuta, diagnosi precoce e standardizzata oggi possibile grazie a LabNet


Tumori testa-collo: cosa sono e come riconoscerli precocemente


Una campagna europea di sensibilizzazione sui tumori testa-collo


Cancro, terapie mirate: 100 domande e 100 risposte in un libro AIOM


XX edizione del congresso del GOIM, gli oncologi dell'Italia centro meridionale


Cancro della mammella endocrino responsivo: cosa cambia in terapia con gli inibitori delle cicline


Biospsia liquida: cosa è e quando trova impiego in oncologia


Cancro del pancreas avanzato: quali sono i due standard di cura


Cancro al colon metastatico in fase avanzata: chemioterapia più terapie a bersaglio molecolare


Tumore della mammella HER2 positivo: quali sono gli attuali standard di cura


Terapia del cancro del colon retto metastatico: ruolo degli anticorpi monoclonali


Tumore della mammella triplo negativo: quali sono le attuali possibilità di cura


Chemioterapia neoadiuvante nel cancro della mammella: quando serve?


Tumore della mammella: utilità della soppressione degli estrogeni nella donna in pre menopausa


Metastasi epatiche a seguito di tumore del colon retto: quali sono stati i progressi?


Immunocompromissione, complicanze infettive delle terapie innovative in oncoematologia


Leucemie acute: nuove terapie e gestione delle infezioni fungine


Malattie linfoproliferative: epidemia delle infezioni e nuovi protocolli per ridurne l'impatto


Il progetto PERIPLO: la rete delle reti oncologiche


La Rete oncologica di Piemonte e Valle d'Aosta: un bilancio di 20 anni di lavoro


La Rete oncologica della Toscana: un bilancio di 20 anni di lavoro


ARTICOLI

Compressione midollare da cancro, basta una singola seduta di radioterapia. ASCO 2017

Una complicazione comune nelle persone con cancro metastatico è la compressione del midollo spinale un problema che causa una grave compro0missione della qualità della vita di queste persone. Il trattamento con la radioterapia è ampiamente utilizzato[...]

Dopo il cancro al testicolo i bassi livelli di testosterone influenzano negativamente la salute. ASCO 2017

In un ampio studio presentato al congresso annuale dell'ASCO, il 38% dei 491 superstiti al cancro del testicolo presentava bassi livelli di testosterone, un problema noto come ipogonadismo. Rispetto ai sopravvissuti con livelli di testosterone normal[...]

Avere figli dopo il tumore al seno non aumenta il rischio di recidiva. ASCO 2017

I risultati di uno studio retrospettivo condotto su 1.200 donne forniscono rassicurazioni alle sopravvissute al cancro al seno che stanno prendendo in considerazione una gravidanza. Nello studio, le donne che sono rimaste incinte dopo una diagnosi pr[...]

Cancro alla prostata: abiraterone più antiandrogeni migliora del 40% la sopravvivenza. Cambia lo standard di cura? ASCO 2017

La combinazione di due terapie già esistenti per il cancro alla prostata, antiandrogeni e abiraterone, potrebbe prolungare di quasi il 40% la sopravvivenza degli uomini con un tumore prostatico avanzato e ad alto rischio. Lo rivelano i risultati di [...]

Ca delle vie biliari, cambia la pratica clinica: chemio orale adiuvante con capecitabina allunga la vita

Nello studio di fase III BILCAP su pazienti con tumori delle vie biliari, una chemioterapia adiuvante orale con capecitabina ha prolungato la sopravvivenza globale (OS) di una mediana di 15 mesi. I risultati del trial, che secondo gli esperti portera[...]

Emofilia A acquisita: novità in terapia ma serve gestione integrata della malattia

Cinque società scientifiche unite per promuovere la diagnosi precoce e per garantire il trattamento adeguato di tutti i pazienti italiani con emofilia A acquisita, una patologia ultra-rara (1,5 casi / 1 milione di abitanti), caratterizzata da gravi m[...]

Ca delle vie biliari, cambia la pratica clinica: chemio orale adiuvante con capecitabina allunga la vita

Nello studio di fase III BILCAP su pazienti con tumori delle vie biliari, una chemioterapia adiuvante orale con capecitabina ha prolungato la sopravvivenza globale (OS) di una mediana di 15 mesi. I risultati del trial, che secondo gli esperti portera[...]

Mesotelioma, ad ASCO 2017 la fondazione NIBIT presenta i risultati del primo trial di combinazione di immunoterapici

La Fondazione NIBIT presenterà ad ASCO 2017 i dati finali di sicurezza dello studio NIBIT-MESO-1, primo trial al mondo che valuta l'associazione di due anticorpi immunomodulanti nel trattamento del mesotelioma. Un passo in avanti importante per le pe[...]

Cancro della vescica, ramucirumab batte la chemio in Fase III

Nello studio di Fase 3 RANGE condotto in pazienti con carcinoma uroteloiale, ramucirumab ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione (PFS), dimostrando un miglioramento statisticamente significativo.

Leucemia linfatica cronica, risposta a ibrutinib meno condizionata da alcuni fattori di rischio

I fattori di rischio tipicamente associati a risultati scadenti nei pazienti con leucemia linfatica cronica/piccolo linfoma linfocitico trattati con le terapie standard sembrano avere meno rilevanza nel caso del trattamento con l’inibitore di BTK ibr[...]

Ca al polmone con EGFR mutato, con gefitinib oltre 10 mesi in più di sopravvivenza senza malattia

Gefitinib si è rivelato superiore alla chemioterapia standard come trattamento adiuvante per i pazienti con un cancro al polmone non a piccole cellule in stadio iniziale resecato e portatore di una mutazione attivante dell'EGFR nello studio cinese di[...]

Ca alla prostata, prognosi e risposta al trattamento diverse in sottotipi molecolari differenti

Dividere il cancro alla prostata in tre categorie - luminale A, luminale B e basale – sulla base del sottotipo molecolare permette di identificare differenze sia nella prognosi sia nella risposta al trattamento. Lo evidenzia uno studio che ha combina[...]

Leucemia linfoblastica acuta, malattia minima residua misura migliore della remissione rispetto alla morfologia

Leucemia linfoblastica acuta, malattia minima residua misura migliore della remissione rispetto alla morfologia

Ca al seno iniziale, aggiungere gemcitabina alla chemio è inutile e dannoso

Aggiungere gemcitabina alla chemioterapia adiuvante a base di antracicline e taxani non migliora la sopravvivenza libera da malattia (DFS) nelle donne con un cancro al seno in stadio iniziale. Il dato arriva dai risultati del follow-up finale a 10 an[...]

Ca ovarico recidivato platino sensibile, aggiunta di bevacizumab alla chemio standard allunga la vita

L'aggiunta di bevacizumab alla chemioterapia standard a base di platino in donne con carcinoma ovarico ricorrente è risultata associata a un miglioramento clinicamente significativo della sopravvivenza globale (OS) mediana nello studio di fase III GO[...]

Serve una rete nazionale per i tumori rari. Appello di FAVO

E’ arrivato il momento rendere operativa la Rete Nazionale dei Tumori Rari. In questo modo sarà possibile migliorare l’assistenza e la cura agli oltre 900mila italiani che vivono con una diagnosi di neoplasia rara. E’ questo l’appello contenuto nel I[...]

Oncologia, in Italia 256 laboratori centralizzati per produrre farmaci

I presidenti Carmine Pinto e Marcello Pani: “Sono strutture che svolgono un ruolo importante nella lotta ai tumori. Va però migliorata la loro organizzazione e la presenza deve essere più uniforme sul territorio”

Tumori tiroide raddoppiati negli ultimi 20 anni. Metastasi ossee nel 7% dei pazienti

Si chiama M.OS.CA.T.I. (Metastasi OSsee da CArcinoma Tiroideo in Italia) il primo studio multicentrico retrospettivo che ha indagato in ‘real life’ la gestione e i risultati del trattamento delle metastasi ossee derivate dal carcinoma differenziato d[...]

Ca del colon-retto metastatico, efficace doppio attacco anti-HER2

La combinazione di trastuzumab con l'inibitore delle tirosin chinasi (TKI) lapatinib ha portato a una percentuale di risposta obiettiva complessiva del 30% in pazienti con carcinoma del colon-retto metastatico HER2-positivo pesantemente pretrattati.

Emofilia, revisione accelerata Fda per nuova terapia genica

La biotech Sangamo Therapeutics ha annunciato che l'Fda ha concesso la designazione Fast Track a SB-525, una terapia genica sperimentale in sviluppo per l'emofilia A. La terapia è stata progettata come una singola strategia di trattamento destinata a[...]