La Health Charity Diabetes UK sta finanziando nuove ricerche presso l'Università di Oxford per stabilire se il farmaco metformina sia in grado di ridurre significativamente il rischio di sviluppo di cancro in pazienti con diabete. I ricercatori di Oxford analizzeranno i dati di alcuni dei migliori trial sul farmaco e verificheranno l'associazione con la riduzione del rischio di tumore.

Le ricerche si basano sui risultati non definitivi di alcuni studi precedenti che avevano mostrato che i pazienti con diabete di tipo 2 in trattamento con metformina presentavano una riduzione del rischio di sviluppare il cancro pari a circa il 30%.

Altri trial avevano inoltre dimostrato che i pazienti con diabete di tipo 2, rispetto alla popolazione generale, presentano un rischio superiore del 27% di sviluppare un tumore, in particolare della mammella, del colon, dell'endometrio, del fegato e del pancreas.

Secondo i ricercatori britannici questi dati potrebbero essere spiegati dal fatto che tumori e diabete presentano fattori di rischio comuni come ad esempio una dieta sregolata e l'obesità, ma l'associazione potrebbe essere dovuta anche agli elevati livelli di glucosio ematico.

Secondo quanto affermato dagli esperti, è noto che una buona gestione del diabete può essere di aiuto nel prevenire le complicanze della malattia come le patologie cardiache, ictus, malattie renali e cecità, ma poco si sa ancora su quali misure siano in grado di ridurre il rischio di cancro nei pazienti con diabete.