Oncologia ed Ematologia

Angioedema ereditario, bene in Fase 3 il farmaco donidalorsen che agisce sull'RNA 

Otsuka Pharmaceutical Italy (Otsuka) č lieta di annunciare i risultati topline dello studio di Fase 3 OASIS-HAE, condotto da Ionis, che ha valutato donidalorsen nei pazienti affetti da angioedema ereditario (HAE).

Otsuka Pharmaceutical Italy (Otsuka) è lieta di annunciare i risultati topline dello studio di Fase 3 OASIS-HAE, condotto da Ionis, che ha valutato donidalorsen nei pazienti affetti da angioedema ereditario (HAE).

Lo studio ha soddisfatto l’endpoint primario di riduzione del tasso di attacchi di angioedema nei pazienti trattati con donidalorsen (80 mg) con iniezione sottocutanea somministrata ogni 4 settimane (Q4W) (p<0,001), oppure ogni 8 settimane (Q8W) (p=0,004) rispetto a placebo. Inoltre, lo studio ha dimostrato che donidalorsen ha raggiunto la significatività statistica negli endpoint secondari nei gruppi Q4W e Q8W. Donidalorsen ha mostrato un profilo di sicurezza e tollerabilità favorevole e non si sono verificati eventi avversi gravi nei pazienti trattati con donidalorsen.

L’angioedema ereditario è una malattia genetica rara e pericolosa che causa imprevedibili e spesso gravi edemi sulla cute, nel tratto gastrointestinale, nel sistema respiratorio superiore, sul viso e in gola. Donidalorsen è un farmaco sperimentale il cui target è l’RNA, progettato come terapia di profilassi per colpire e silenziare con precisione la produzione di precallicreina (PKK), interrompendo il percorso che porta agli attacchi di HAE.

Otsuka detiene i diritti in esclusiva per la commercializzazione di donidalorsen in Europa, e sta preparando la Marketing Authorisation Application da presentare all’European Medicines Agency (EMA). Ionis sta predisponendo la richiesta di New Drug Application alla Food and Drug Administration (FDA) americana. Donidalorsen ha ricevuto la designazione di farmaco orfano negli Stati Uniti, mentre tale valutazione è in corso nell’Unione Europea.
“I risultati topline dello studio di Fase 3 OASIS-HAE sono incoraggianti”, afferma Andy Hodge, CEO, Otsuka Pharmaceutical Europe, “nonostante la disponibilità di altri trattamenti profilattici, un numero considerevole di pazienti affetti da angioedema ereditario continua a presentare attacchi imprevedibili, dolorosi e gravi. Riteniamo che donidalorsen, in caso di approvazione, possa rispondere a questa esigenza medica insoddisfatta e fornire una potenziale nuova opzione terapeutica per questi pazienti“.

Otsuka e Ionis intendono presentare i risultati dello studio di Fase 3 OASIS-HAE e dello studio OASIS-Plus verso la metà dell’anno. Lo studio OASIS-Plus comprende l’estensione in aperto dello studio di Fase 3, e una coorte separata di pazienti che ha effettuato il passaggio a donidalorsen da altre terapie per la profilassi degli attacchi di HAE (coorte di passaggio).

Lo studio OASIS-HAE
Lo studio OASIS-HAE (NCT05139810) di Fase 3, globale, multicentrico, randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, ha arruolato 91 partecipanti, di età pari o superiore a 12 anni, affetti da angioedema ereditario (HAE) di tipo 1 e di tipo 2.

I partecipanti sono stati randomizzati in un rapporto 2:1 a ricevere donidalorsen 80 mg o placebo, tramite iniezione sottocutanea una volta ogni quattro settimane per 24 settimane, o donidalorsen 80 mg o placebo, tramite iniezione sottocutanea una volta ogni otto settimane per 24 settimane. All’interno di ciascuna coorte, i partecipanti sono stati randomizzati in un rapporto 3:1 a ricevere donidalorsen o placebo corrispondente. L’endpoint primario era il numero di attacchi di HAE, confermati dallo sperimentatore e normalizzato nel tempo, dalla prima settimana alla settimana 25 rispetto a placebo. Oltre il 90% dei pazienti ha completato lo studio OASIS-HAE. Al termine del periodo di trattamento, oltre il 90% dei pazienti randomizzati è entrato nello studio di estensione in aperto OASIS-Plus.

Lo studio OASIS-Plus
Lo studio di estensione in aperto (OLE) OASIS-Plus, è uno studio multicentrico globale, della durata di 53 settimane, con iniezioni sottocutanee di donidalorsen somministrate ogni quattro settimane (80 mg) o ogni otto settimane (80 mg), nei pazienti che hanno completato lo studio OASIS-HAE.

Si tratta di pazienti di età pari o superiore a 12 anni, affetti da angioedema ereditario (HAE) di tipo 1 e di tipo 2. Lo studio è progettato per valutare la sicurezza e l’efficacia del dosaggio prolungato di donidalorsen dopo il completamento dello studio di Fase 3 OASIS-HAE. Nella coorte di passaggio a OASIS-Plus vengono valutate la sicurezza e l’efficacia della somministrazione a lungo termine di donidalorsen ogni quattro settimane in pazienti precedentemente trattati con un altro farmaco profilattico per l’HAE.

Per ulteriori informazioni sullo studio OASIS – Plus (NCT04307381) consulta ClinicalTrials.gov.

L’angioedema ereditario (HAE) 
L’angioedema ereditario è una malattia genetica rara autosomica dominante, caratterizzata da edemi imprevedibili e spesso gravi della cute, del tratto gastrointestinale (GI), del sistema respiratorio superiore, del viso e della gola, che possono risultare talvolta fatali. L’età di insorgenza della malattia nella maggior parte dei casi è l’adolescenza, e la prevalenza mondiale di questa malattia rara è stimata a 1 su 50.000.

Donidalorsen
Donidalorsen è un farmaco sperimentale a RNA antisenso coniugato con ligando (ligand-conjugate antisense, LICA) per colpire e silenziare con precisione la produzione di precallicreina (PKK), interrompendo il percorso che porta agli attacchi di HAE. La PKK svolge un ruolo importante nell’attivazione dei mediatori infiammatori associati agli attacchi acuti di HAE. Silenziando la produzione di PKK, donidalorsen potrebbe rappresentare un approccio efficace per la profilassi degli attacchi di HAE.