Il trattamento con TAS-102, un nuovo antitumorale attivo per via orale, ha migliorato in modo significativo la sopravvivenza globale (OS) in uno studio di fase III, chiamato RECOURSE, su pazienti con un cancro del colon-retto metastatico (mCRC) pesantemente pretrattati.

In virtù di questi risultati, Taiho Pharmaceutical, l’azienda giapponese che sta sviluppando il farmaco, ha reso noto di voler presentare al più presto la domanda di approvazione del prodotto sia all’Ema sia all’Fda.

Il trial in questione ha coinvolto circa 800 pazienti colpiti da un cancro del colon-retto metastatico, assegnati al trattamento con la migliore terapia di supporto disponibile, con o senza aggiunta di TAS-102. I partecipanti avevano già fatto in precedenza una mediana di due terapie. L'outcome primario era la sopravvivenza globale (OS), mentre gli endpoint secondari principali erano la sopravvivenza libera da progressione (PFS) e la sicurezza.

I dati completi dello studio saranno presentati il 28 giugno a Barcellona in occasione della Conferenza mondiale sui tumori gastrointestinali, organizzata dall’ESMO.

Prima dello studio RECOURSE, TAS-102 aveva mostrato risultati promettenti e un profilo di sicurezza gestibile in uno studio randomizzato di fase II che è stato pubblicato su The Lancet Oncology nell’ottobre 2012. Il trial aveva coinvolto 169 pazienti con mCRC pesantemente pretrattati, assegnati in rapporto 2:1 al trattamento con TAS-102 o placebo. Sia in quello studio sia nel RECOURSE, TAS-102 è stato somministrato a un dosaggio pari a 35 mg/m2.

Nello studio di fase II, l’OS mediana è stata di 9 mesi nel gruppo trattato con TAS-102 contro 6,6 nel gruppo placebo (HR 0,56; IC al 95% 0,39-0,81; P = 0,0011), mentre la PFS mediana è stata rispettivamente di 2 mesi contro uno (HR = 0,41; IC al 95% 0,28-0,59; P < 0,0001).

Nei pazienti con tumori KRAS wild-type, l'OS mediana è risultata di 7,2 mesi nel gruppo TAS-102 contro 7 nel gruppo placebo (P = 0,191), mentre in quelli con tumori con mutazioni di KRAS , la OS mediana è stata rispettivamente di 13 mesi contro 6,9 mesi (P = 0,0056).

Gli eventi avversi più comuni di grado 3/4 manifestati dai pazienti trattati con il farmaco sperimentale sono stati neutropenia (50%), leucopenia (28%) e anemia (17%), mentre nel gruppo placebo non ci sono stati casi di neutropenia grave e leucopenia grave l’incidenza dell’anemia di grado 3/4 è stata del 5%.

TAS-102 è un nuovo farmaco antitumorale nucleosidico attivo per via orale, costituito dall’agente citotossico trifluorotimidina ( FTD ) e dall'inibitore della timidina fosforilasi tipiracil cloridrato (TPI), enzima che degrada l’FTD. La FTD viene incorporata direttamente nel DNA, interferendo così con il suo funzionamento, e i livelli plasmatici del farmaco sono mantenuti dal TPI, grazie alla sua inibizione della timidina fosforilasi..

Oltre che per il cancro al colon, TAS-102 è attualmente oggetto d’indagine anche per altri tumori solidi avanzati. Uno studio di dose-finding condotto dal Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York, per esempio, sta esplorando TAS-102 in combinazione con irinotecan nei pazienti con tumori gastrointestinali avanzati e dovrebbe coinvolgere 54 partecipanti.