L'uso combinato di statine e metformina potrebbe ridurre la mortalità legata specificamente alla malattia negli uomini che hanno un cancro alla prostata. A suggerirlo sono i risultati di uno studio di popolazione presentati al convegno annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), a Chicago.

La combinazione sembra essere particolarmente efficace negli uomini obesi e con sindrome metabolica.

"Un recente studio preclinico ha evidenziato che le statine e metformina in associazione dovrebbero avere un effetto sinergico nel ridurre le metastasi nei pazienti con un carcinoma prostatico, e dovrebbero essere più efficaci rispetto alla chemioterapia standard a disposizione" ha spiegato la prima autrice del lavoro Grace L. Lu-Yao, della Robert Wood Johnson Medical School e del Rutgers Cancer Institute del New Jersey.

Tuttavia, l’assenza di dati clinici sull’argomento ha spinto l’oncologa e i colleghi a condurre lo studio presentato ora al congresso ASCO.

L’obesità e la compresenza di una sindrome metabolica aumentano notevolmente il rischio di mortalità tra i pazienti con un cancro alla prostata. Nell’introduzione del lavoro, la Lu-Yao e i colleghi spiegano che un recente studio preclinico ha mostrato che in un modello in vivo la combinazione di statine e metformina è risultata più efficace nell’inibire le metastasi rispetto alla chemioterapia con docetaxel, con minore tossicità.

Per approfondire la questione, i ricercatori hanno eseguito uno studio osservazionale per valutare l’associazione tra il trattamento con statine e metformina, da un lato, e la mortalità legata al cancro alla prostata, dall’altro, anche in base alla presenza o meno di obesità e sindrome metabolica.

A tale scopo , gli autori hanno analizzato i dati incrociati dei database SEER e Medicare per identificare i pazienti con un cancro alla prostata ad alto rischio (in stadio III o IV, con un valore di PSA superiore a 20 ng/ml o un Gleason score compreso tra 8 e 10) e quelli obesi e con sindrome metabolica tra il 2007 e il 2009; inoltre, hanno analizzato il database Medicare per valutare l’utilizzo di farmaci su prescrizione.

L'analisi ha riguardato 22.110 uomini con un cancro alla prostata ad alto rischio, 1365 dei quali al momento del cut-off dei dati (31/12/2009) erano deceduti. Nel complesso, 1356 uomini prendevano statine e metformina, 4481 uomini solo statine e 471 solo metformina.

In base alle analisi effettuate, l’associazione di statine e metformina ha mostrato di conferire una riduzione del 43% della mortalità legata specificamente alla malattia rispetto alla non assunzione di questa combinazione (HR 0,57; IC al 95% 0,38-0,88).

La riduzione della mortalità legata al tumore nei pazienti trattati con la combinazione è risultata ancora maggiore nel sottogruppo di pazienti obesi e con sindrome metabolica (HR 0,3; IC al 95% 0,07-1,27) e si sono ottenuti risultati simili limitando l'analisi a pazienti con comorbidità minime.

Anche l’uso delle sole statine ha mostrato di conferire un beneficio significativo sia nella popolazione generale studiata (HR 0,6; IC al 95% 0,47-0,76) sia tra gli uomini obesi e con sindromi metaboliche (HR 0,09; IC al 95% 0,01-0,64 ).

Non altrettanto significativo, invece, il beneficio della sola metformina (HR 0,92; IC al 95% 0,54-1,57 nella popolazione generale studiata).

Alla luce di questi risultati, la Lu-Yao e i colleghi scrivono che in questa popolazione i benefici della metformina potrebbero essere secondari a quelli delle statine assunte in concomitanza. Inoltre, avvertono che sono necessari ulteriori studi per confermare questi dati.

"I nostri risultati sono molto promettenti" ha detto la Lu-Yao. Inoltre, ha aggiunto la specialista, “possiamo ridurre la mortalità legata al tumore alla prostata utilizzando questi farmaci non tossici e relativamente sicuri. Dobbiamo imparare di più su quale sia la popolazione target con maggiori probabilità di beneficiare di questa combinazione, così come sulla potenza, i tempi e la durata del trattamento”. Una volta acquisite queste informazioni, ha affermato l’oncologa, si potrà avviare un trial clinico per ottenere una risposta definitiva su questo tema.

G.L. Lu-Yao, et al. Combination statin/metformin and prostate cancer specific mortality: A population-based study. ASCO 2015; abstract 5018.
leggi