Ca del colon-retto, cetuximab aggiunto a FOLFOX-4 dà un valore aggiunto nei pazienti con RAS wild-type

L'aggiunta di cetuximab alla chemioterapia standard FOLFOX-4 nel trattamento di prima linea dei pazienti con un cancro del colon-retto metastatico con RAS wild-type ha migliorato in modo significativo i risultati di sopravvivenza nello studio TAILOR, un trial multicentrico di fase III che aggiunge nuovi dati a favore dell'efficacia di questo regime, in particolare per i pazienti asiatici, e può aiutare a spianare la strada verso l'approvazione del farmaco anche in Cina.

L'aggiunta di cetuximab alla chemioterapia standard FOLFOX-4 nel trattamento di prima linea dei pazienti con un cancro del colon-retto metastatico con RAS wild-type ha migliorato in modo significativo i risultati di sopravvivenza nello studio TAILOR, un trial multicentrico di fase III che aggiunge nuovi dati a favore dell'efficacia di questo regime, in particolare per i pazienti asiatici, e può aiutare a spianare la strada verso l’approvazione del farmaco anche in Cina.

I dati dello studio sono appena stati presentati a Barcellona, in occasione del congresso mondiale sui tumori gastrointestinali organizzato dalla European Society for Medical Oncology (ESMO).

Lo studio TAILOR è un trial randomizzato che ha coinvolto quasi 400 pazienti cinesi, nei quali ha dimostrato che il regime cetuximab più FOLFOX-4 ha portato a una sopravvivenza libera da progressione (PFS) mediana di 9,2 mesi contro 7,4 mesi nei pazienti trattati con il solo FOLFOX 4, differenza che si traduce in una diminuzione del 31% del rischio di progressione della malattia (HR 0,69; P = 0,004).

La combinazione cetuximab più FOLFOX-4 ha anche migliorato in modo significativo la sopravvivenza globale (OS), la cui mediana è risultata di 20,7 mesi nel gruppo trattato con i due farmaci contro 17,8 mesi in quello trattato con il solo regime FOLFOX-4-, con una riduzione del 24% del rischio di decesso con il regime contenente cetuximab (HR 0,76; P = 0,02).

È la prima volta che il regime cetuximab più FOLFOX-4-è è stato studiato in uno trial randomizzato su una popolazione cinese con cancro del colon-retto metastatico con RAS wild-type, spiegano gli autori, ed è anche la prima volta che la combinazione è stata validata prospetticamente nel tumore con RAS wild-type in uno studio clinico.

"TAILOR è il primo studio prospettico in cui si è valutato un anticorpo anti-EGFR in prima linea in pazienti affetti da un cancro del colon-retto metastatico con gene RAS wild-type " ha detto Tianshu Liu, della Fudan University di Shanghai, presentando i risultati. "L'obiettivo del trial era confermare i risultati di efficacia e sicurezza della combinazione FOLFOX-4 più cetuximab rispetto al solo regime FOLFOX-4 già dimostrati nello studio di fase III CRYSTAL e nello studio di fase II OPUS".

Quei trial hanno contribuito a definire la combinazione cetuximab più FOLFOX-4 come un regime terapeutico efficace di prima linea per i pazienti con un cancro del colon-retto metastatico con RAS wild-type, ha aggiunto Liu.

I risultati dello studio TAILOR supporteranno l'approvazione di questo trattamento in Cina, dove le opzioni di trattamento di prima linea in questo setting sono attualmente limitate, ha spiegato Liu.

Anche se cetuximab più FOLFOX o FOLFIRI è raccomandato come terapia di prima linea per i pazienti affetti da cancro del colon-retto metastatico con RAS wild-type nelle linee guida sia del National Comprehensive Cancer Network sia della European Society for Medical Oncology, ed è approvato in 90 paesi, non lo è ancora in Cina.

Nel loro abstract, Liu e i colleghi osservano che gli studi CRYSTAL e OPUS avevano coinvolto prevalentemente pazienti caucasici. Inoltre, sottolineano che le linee guida internazionali raccomandano FOLFOX come terapia iniziale di scelta per i pazienti asiatici.

Lo studio TAILOR ha coinvolto 393 pazienti, di cui 193 assegnati al regime FOLFOX-4 più cetuximab e 200 al solo regime standard FOLFOX-4 fino alla progressione della malattia o alla comparsa di una tossicità inaccettabile. Cetuximab è stato somministrato alla dose di 400 mg/m2 il giorno 1 e poi 250 mg/m2 ogni settimana. Il regime FOLFOX-4 era costituito da oxaliplatino 85 mg/m2 somministrato il giorno 1 ogni 2 settimane; acido folinico 200 mg/m2 somministrato nei giorni 1 e 2 ogni 2 settimane; 5-FU 400 mg/m2 somministrato in bolo, poi mediante infusione continua alla dose di 600 mg/m2 al giorno nei giorni 1 e 2 ogni 2 settimane.

Le caratteristiche di base dei pazienti erano ben bilanciate nei due bracci di trattamento. L'età media dei partecipanti era di 56 anni e circa il 50% dei pazienti in ogni braccio aveva fatto in precedenza una chemioterapia adiuvante. Il 14% dei pazienti nel braccio trattato con cetuximab più FOLFOX-4 aveva almeno tre sedi metastatiche contro il 28,5% nel gruppo FOLFOX-4.

L'endpoint primario era la PFS secondo i criteri RECIST 1.0, valutata da un comitato di revisione indipendente, e i principali endpoint secondari comprendevano l’OS, la migliore percentuale di risposta complessiva (ORR) e la sicurezza/tollerabilità.

Rispetto ai pazienti trattati con il solo FOLFOX-4, quelli trattati con la combinazione dell’anti-EGFR più la chemioterapia hanno mostrato un’ORR superiore, pari al 61,1% contro 39,5% (OR) 2,41 (P < 0,001), rispettivamente. Liu ha detto che questo risultato è in linea con quello osservato in altri trial internazionali sulla combinazione cetuximab più FOLFOX.

I pazienti del braccio cetuximab più FOLFOX-4 hanno ricevuto una dose cumulativa di chemioterapia superiore rispetto ai pazienti trattati con il solo FOLFOX-4. "La dose cumulativa superiore molto probabilmente è il riflesso di un maggior numero di somministrazioni in virtù del prolungamento della PFS" ha spiegato Liu.

L'incidenza degli eventi avversi correlati al trattamento è stata maggiore nel braccio trattato con cetuximab più FOLFOX-4 che non nel braccio trattato con il solo FOLFOX-4 (rispettivamente 61,9% contro 43,2%), compresa quella della leucopenia (rispettivamente 26,8% contro 21,1%), che gli sperimentatori hanno messo in relazione con la dose cumulativa maggiore di chemioterapia somministrata ai pazienti trattati con la combinazione.

"Il profilo di sicurezza di cetuximab più FOLFOX osservato nello studio TAILOR è simile a quello osservato in precedenti studi clinici randomizzati e non sono emerse problematiche inattese legate alla sicurezza" ha dichiarato Liu.

“I risultati dello studio TAILOR evidenziano l'importanza dei biomarcatori per orientarsi nella scelta della terapia” ha commentato Carsten Bokemeyer, dell’Università di Amburgo-Eppendorf, autore principale dello studio OPUS e non coinvolto nello studio TAILOR.

"Questi risultati dello studio TAILOR, essendo i primi a provenire da uno studio prospettico in cui si è valutato cetuximab in prima linea nei pazienti con RAS wild-type, dimostrano il valore e l'importanza dei test di RAS per stabilire quale sia la terapia mirata appropriata per ciascun paziente, sulla base della composizione genetica del suo tumore" ha aggiunto il ricercatore.

S. Qin, et al. First-line FOLFOX-4 ± cetuximab in patients with RAS wild-type (wt) metastatic colorectal cancer (mCRC): the open-label, randomized phase 3 TAILOR trial. World Congress on Gastrointestinal Cancer 2016; abstract LBA-05.