Oncologia-Ematologia

Cancro al seno, dopo lo stop ad anastrozolo migliore la densitą ossea lombare nelle donne in postmenopausa

Nelle donne in postmenopausa che hanno assunto l'inibitore dell'aromatasi anastrozolo per curare un cancro al seno, la densitą minerale ossea (BMD) ha mostrato un miglioramento significativo a livello della colonna vertebrale lombare in un'analisi dello studio IBIS-II presentata al congresso annuale dell'American Society for Bone and Mineral Research 2018, tenutosi dal 28 settembre all'1 ottobre 2018 a Montreal, in Canada.

Nelle donne in postmenopausa che hanno assunto l’inibitore dell’aromatasi anastrozolo per curare un cancro al seno, la densità minerale ossea (BMD) ha mostrato un miglioramento significativo a livello della colonna vertebrale lombare in un’analisi dello studio IBIS-II presentata al congresso annuale dell'American Society for Bone and Mineral Research 2018, tenutosi dal 28 settembre all'1 ottobre 2018 a Montreal, in Canada.

Diversi studi hanno evidenziato come il trattamento con anastrozolo possa ridurre il rischio di recidiva e di nuovi tumori controlaterali nelle donne in postmenopausa che hanno avuto un cancro al seno; tuttavia, tale trattamento è associato una perdita accelerata di densità minerale ossea (BMD).

Lo scopo dell’analisi presentata al congresso era di valutare le eventuali variazioni della BMD, misurata mediante l'assorbimetria a raggi X a doppia energia (DEXA), a livello della colonna vertebrale e dell'anca 2 anni dopo l’interruzione del trattamento con anastrozolo nelle donne che hanno partecipato allo studio IBIS-II sulla prevenzione del cancro al seno.

Nello studio IBIS-II, 3864 donne in postmenopausa sono state assegnate casualmente al trattamento con anastrozolo 1 mg/die o un placebo per 5 anni. Il sottostudio sulle variazioni della BMD ha riguardato 1410 partecipanti. Le pazienti sono state stratificate in tre gruppi in base al T-score della colonna vertebrale o del collo del femore (strato I, 760 pazienti: T-score > -1,0, pazienti semplicemente osservate; strato II, 500 pazienti con T-score compreso fra -1,0 e -2,5, assegnate in modo casuale a risedronato settimanale o un placebo; strato III, 150 pazienti con T-score compreso fra -2,5 e -4,0 e/o due fratture da fragilità, tutte trattate con risedronato).

I dati relativi alla BMD a 5 e 7 anni erano disponibili per 529 donne che non avevano assunto risedronato. Nello strato I, i ricercatori hanno osservato un aumento della BMD a livello della vertebrale dopo la cessazione di anastrozolo (1,29%; IC al 95% da 0,78% a -1,79%), maggiore rispetto a quello osservato dopo la cessazione del placebo (0,2 %; IC al 95% da -0,23% a 0,62%; P = 0,001).

La BMD a livello dell'anca è rimasta pressoché invariata nei 2 anni dopo l’interruzione di anastrozolo (-0,07%; IC al 95% da -0,51% a 0,37%), ma è diminuita nelle pazienti trattate con il placebo (-1,31%; IC al 95% da -1,67% a 0,94%; P < 0,0001).

Le donne con osteopenia (strato II) hanno mostrato risultati simili. Quelle che erano state trattate con anastrozolo (53) hanno mostrato aumenti della BMD a livello della colonna vertebrale significativamente più alti alla dopo la cessazione del trattamento (2,81%; IC al 95% da 1,40% a -4,23%) rispetto alle 64 donne del gruppo placebo (0,57%; IC al 95% da -0,36% a 1,50%; P = 0,007). A livello dell’anca, nelle donne che avevano assunto un placebo la perdita di BMD all'anca dopo la cessazione del trattamento è continuata (-1,33%; IC al 95% da -2,12 a 0,54%), mentre la BMD è leggermente aumentata dopo l’interruzione di anastrozolo (0,47%; IC al 95% da -0,42% a -1,36%; P = 0,003).

Questi risultati sono i primi ottenuti in un setting di prevenzione del carcinoma mammario relativi alle variazioni della BMD dopo che le pazienti interrompono il trattamento con anastrozolo.

I miglioramenti della BMD a livello della colonna lombare sono risultati superiori nelle donne originariamente assegnate all'inibitore dell’aromatasi piuttosto che al placebo. "I nostri risultati mostrano che gli effetti negativi dell’anastrozolo sulla BMD nel setting di prevenzione del tumore al seno sono parzialmente reversibili" concludono i ricercatori.

I. Sestak, et al. Off-treatment bone mineral density changes in postmenopausal women after 5 years of anastrozole. ASBMR; abstract 1142.