Trastuzumab emtansine delude nel cancro gastrico

Non ha dato i risultati sperati lo studio di Fase II / III denominato GATSBY, progettato per supportare una nuova indicazione per trastuzumab emtansine, ovvero il trattamento di seconda linea del carcinoma gastrico HER2-positivo. Il farmaco non ha raggiunto l'endpoint primario.

Non ha dato i risultati sperati lo studio di Fase II / III denominato GATSBY, progettato per supportare una nuova indicazione per trastuzumab emtansine, ovvero il trattamento di seconda linea del carcinoma gastrico HER2-positivo. Il farmaco non ha raggiunto l'endpoint primario.

Secondo la pagina del processo su ClinicalTrials.gov, il trial GATSBY è uno studio multicentrico, randomizzato disegnato per valutare l'efficacia e la sicurezza di trastuzumab emtansine rispetto al trattamento taxane standard in pazienti con carcinoma gastrico avanzato HER2-positivo.

L'endpoint primario dello studio GATSBY era la sopravvivenza globale (OS) su un arco temporale di circa 3 anni. Il trial aveva numerosi obiettivi secondari, tra cui sopravvivenza libera da progressione, tasso di risposta obiettiva, durata della risposta, sicurezza, risposta dei sintomi correlati al trattamento, tempo di progressione dei sintomi del cancro gastrico, qualità della vita, e tre misure di farmacocinetica.

Il farmaco è formato da trastuzumab chimicamente legato con la mertansine (DM1), che è una citotossina. Questo tipo di farmaci prende il nome di anticorpo coniugato (ADC). Si tratta di un nuovo tipo di medicinale oncologico mirato in grado di legarsi a determinati tipi di cellule tumorali e rilasciare direttamente la chemioterapia al loro interno. Sviluppato da Roche, è’ in commercio con il marchio Kadcyla e in EQuropa è indicato per il trattamento di pazienti adulti affetti da tumore mammario HER2-positivo, inoperabile, localmente avanzato o metastatico.

Analogamente a trastuzumab, trastuzumab emtansine si lega alle cellule tumorali HER2 positive, e si ritiene che blocchi i segnali incontrollati che contribuiscono alla crescita del cancro attivando al contempo il sistema immunitario dell'organismo contro tali cellule. Una volta che trastuzumab emtansine viene assorbito nelle cellule tumorali, è concepito per distruggerle rilasciando DM1 al loro interno.

L’adenocarcinoma gastrico (ACG) rappresenta la seconda e la quarta causa di morte per cancro nel mondo rispettivamente nel sesso maschile e femminile, e rientra perciò a pieno titolo nel gruppo di tumori definibili come “Big Killers”.

I carcinomi gastrici di tipo “intestinale” esprimono più frequentemente HER2 rispetto a quelli di tipo “diffuso” e l’espressione risulta essere nettamente maggiore nei tumori dello stomaco prossimale, in particolare della giunzione esofago-gastrica, rispetto a quelli dello stomaco distale. Nell’ACG HER2 viene sovra-espresso e il suo recettore amplificato fino a 100 volte. Nonostante esistano controversie a riguardo, è dimostrato che la sovra-espressione e l’amplificazione di HER2 nell’ACG si associano ad una prognosi nettamente peggiore, con mediane di sopravvivenza che vanno da 36 mesi in soggetti HER2 negativi a <24 mesi in HER2 positivi.