Vaccino anti HPV efficace nel lungo periodo anche dopo i 25 anni

Le donne di età superiore ai 25 anni alle quali è stato somministrato il vaccino anti HPV 16/18 AS04-adiuvato continuano ad essere protette dalle infezioni e dallo sviluppo di anomalie cervicali a distanza di 7 anni dall'immunizzazione, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Lancet Infectious Disease.

Le donne di età superiore ai 25 anni alle quali è stato somministrato il vaccino anti HPV 16/18 AS04-adiuvato continuano ad essere protette dalle infezioni e dallo sviluppo di anomalie cervicali a distanza di 7 anni dall’immunizzazione, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Lancet Infectious Disease.

Lo studio ha mostrato, inoltre, che le donne trattate con il vaccino 16/18 erano protette anche dai ceppi HPV 31 e HPV 45.

Come spiegano gli autori della University of New Mexico, negli Stati Uniti la vaccinazione anti HPV non è approvata per le donne di età superiore ai 25 anni. I ricercatori hanno ipotizzato che l’estensione dello screening e dell’immunizzazione anche a questi soggetti potesse portare più velocemente all’eradicazione del tumore cervicale. Progetti atti a valutare questo approccio sono attualmente in corso im Messico e in alcuni paesi europei.

Nel nuovo studio,  Cosette Wheeler e colleghi hanno analizzato i dati relativi a 7 anni di follow up dello studio di fase III VIVIANE, in cui 5.747 donne erano state randomizzate a ricevere il vaccino anti HPV 16/18 AS04-adiuvato o un'iniezione placebo.

La protezione contro l’infezione persistente da HPV della durata di sei mesi, per le donne sieronegative al basale era del 90,5%, mentre la protezione contro la neoplasia intraepiteliale cervicale di grado 1 o superiore associata all’HPV era del 96,2%, in generale. Il vaccino era significativamente protettivo contro le anomalie citologiche associate all’infezione da HPV 16/18. L’efficacia del vaccino era pari al 65,8% contro le infezioni persistenti da HPV 31 e del 70,7% contro quelle da HPV 45. Indipendentemente dal ceppo di HPV, l’efficacia del vaccino era pari al 22% contro le neoplasie cervicali CIN+.

L’efficacia era simile nelle donne dai 26 ai 35 anni e nelle donne dai 36 ai 45 anni, rispetto all’intera popolazione studiata.

“Questi dati dimostrano che il vaccino è efficace anche nelle donne a partire dai 25 anni d’età e non c’è alcuna ragione per cui una donna debba morire di tumore alla cervice uterina per non essere stata vaccinata. Se viene effettuato lo screening, la malattia è prevenibile”, spiegano gli autori.

Cosette Wheeler et al., Efficacy, safety, and immunogenicity of the human papillomavirus 16/18 AS04-adjuvanted vaccine in women older than 25 years: 7-year follow-up of the phase 3, double-blind, randomised controlled VIVIANE study, Lancet Infectious Disease.
Leggi