Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular


Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini


Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali


Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare


Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine


Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine


Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l’uso di certolizumab nelle donne in età fertile


Terapia infiltrativa intra articolare, ruolo nella cura dell'artrosi


Artrite reumatoide, con i nuovi farmaci andare in remissione di malattia è molto più facile


Artrite reumatoide, per filgotinib arrivano le conferme di efficacia e sicurezza della Fase III


Reumatologia, la ricerca italiana all'avanguardia. Ruolo di FIRA


Artrite psoriasica, secukinumab primo farmaco efficace in tutte le manifestazioni di malattia


I progetti delle reumatologhe italiane al congresso europeo di reumatologia EULAR


Artrite reumatoide, per il paziente la remissione di malattia una conquista da mantenere nel tempo


Quali sono le conseguenze della spondilite anchilosante e perchè bisogna curarla subito


Spondilite anchilosante: le 5 cose che un paziente deve sapere


SaichelaSA: una campagna web per far conoscere la spondiloartrite anchilosante e come sconfiggerla


Dolore dell'artrosi: efficacia analgesica dei FANS a confronto


Quanto calcio serve per contrastare la osteosarcopenia?


Osteosarcopenia: tutto quello che hai sempre voluto sapere


Osso e muscolo sono interdipendenti e comunicano tra loro


Interazione endocrino-metabolica tra osso e muscolo scheletrico


ARTICOLI

Risedronato efficace in pazienti osteopenici affetti da morbo di Crohn

Un trattamento di 24 mesi con risedronato in monosomministrazione settimanale, in concomitanza con la supplementazione di calcio e di vitamina D, è in grado di migliorare la densità minerale ossea (DMO) a livello della colonna lombare in pazienti ost[...]

Uveite pediatrica refrattaria, efficace trattamento con adalimumab

Uno studio pubblicato su Journal of the American Association for Pediatric Ophthalmology and Strabismus (AAPOS) sembra suggerire un ruolo per il farmaco biologico adalimumab come opzione di trattamento alternativa nei pazienti con uveite pediatrica r[...]

Nuova proposta di classificazione DMARDs

Pubblicato sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases un editoriale di un gruppo congiunto di specialisti austriaci e olandesi nel quale si propone un nuovo sistema per la classificazione dei DMARDs basato su 4 sottocategorie, in luogo delle 2 origin[...]

Nuovo JAK3 inibitore di Vertex promettente nell'artrite reumatoide

Un nuovo inibitore orale selettivo della Janus una chinasi 3 (JAK3) sviluppato da Vertex e noto per ora con sigla VX-509 ha migliorato in modo significativo la risposta ACR20 e ridotto l'attività della malattia (misurata con l'indice DAS28) dopo 12 [...]

HIV, aumenta il rischio osteopenia/osteoporosi nei sieropositivi naive agli antiretrovirali

I risultati di uno studio presentato nel corso dell'ID Week hanno mostrato come i soggetti sieropositivi al virus HIV, non trattati con terapia antiretrovirale, siano maggiormente soggetti ad andare incontro a perdita di densità minerale ossea (DMO) [...]

LES, set di marker biologici migliora la predizione di insorgenza o progressione aterosclerotica

I risultati di uno studio pubblicato online ahead-of.print sulla rivista Arthrtitis & Rheumatism hanno dimostrato come un set di 6 marker biologici si sia rivelato molto efficace nel predire quale donne affette da lupus eritematoso sistemico (LES) po[...]

Denosumab, efficacia contro osteoporosi confermata fino ad 8 anni

I risultati di un trial di estensione a lungo termine con denosumab, presentato nel corso del congresso annuale ASBMR (American Society for Bone and Mineral Research), hanno mostrato come il suo impiego sarebbe in grado di continuare ad aumentare la [...]

Iniezione annuale zoledronato preserva massa ossea in donne in postmenopausa

Nuovi dati presentati nel corso del congresso annuale dell'ASBMR, ottenuti in donne molto anziane, a rischio di fragilità ossea e candidate a trattamento con farmaci anti-osteoporosi, hanno documentato l'efficacia e la sicurezza di zoledronato anche [...]

Livello folati eritrocitari predittivo di risposta a MTX in pazienti con AR

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Arthritis & Rheumatism, pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) con bassi livelli di folati eritrocitari sarebbero meno responsivi al trattamento con metotressato (MTX), continuando a presentare elevata[...]

Spondilite anchilosante: i farmaci anti-TNF rallentano progressione aterosclerosi subclinica

I risultati di uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases hanno dimostrato come l'impiego di farmaci inibitori del TNF potrebbe essere in grado di stabilizzare o quanto meno rallentare la progressione di at[...]

Sclerosi sistemica, rivisitazione dei criteri di classificazione

Con una pubblicazione simultanea online sulle riviste Annals of Rheumatic Diseases e Arthrtitis & Rheumatism, l'American College of Rheumatology (ACR) e the Europan League Against Rheumatism (EULAR) hanno reso pubblica la rivisitazione di criteri di[...]

Rischio di frattura da SSRI superiore a quello da PPIs e corticosteroidi

Stando ai risultati di uno studio presentato nel corso del Congresso annuale dell'ASBMR, l'impiego di inibitori selettivi della ricaptazione di serotonina (SSRI) sarebbe associato ad un rischio più elevato di frattura rispetto a quello osservato con [...]

Artrite reumatoide, possibili benefici dall'olio di pesce

Il consumo di olio di pesce in quantità elevate aggiunto a un regime ‘treat to target' con farmaci antireumatici in grado di modificare il decorso della malattia (DMARD) convenzionali in pazienti con artrite reumatoide (AR) in fase iniziale può migli[...]

Osteoporosi post-menopausale, promettenti i risultati sull'impiego di odanacatib

Odanacatib, un nuovo approccio farmacologico al trattamento dell'osteoporosi, è efficace e sicuro nel trattamento dell'osteoporosi post-menopausale refrattaria al trattamento pregresso con alendronato. Queste le conclusioni di uno studio pubblicato o[...]

Dieta ed esercizio fisico binomio vincente nell'osteoartrite al ginocchio

Nei soggetti in sovrappeso o francamente obesi affetti da osteoartrite (OA) al ginocchio, la combinazione di una dieta intensiva con l'esercizio fisico sarebbe in grado, dopo 18 mesi, di ridurre il dolore al ginocchio associato a questa condizione e [...]

Integrazione di calcio bene per le ossa in post-menopausa

In uno studio randomizzato appena uscito sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, l'integrazione di calcio ha mostrato di migliorare in modo significativo la salute delle ossa in un gruppo di donne in post-menopausa, mentre quella di vi[...]

Osteoporosi maschile, promettente la combinazione teriparatide e risedronato

Nuovi dati positivi in termini di aumento della densità minerale ossea, ottenuti nel trattamento dell'osteoporosi (OP) maschile grazie alla terapia di combinazione a base di teriparatide e risedronato, pubblicati sulla rivista Endocrine, aggiungono n[...]

Fratture da osteoporosi in pazienti con ictus, delude supplementazione con vitamine del complesso B

Secondo un sottostudio del trial VITATOPS, (VITAmins TO Prevent Stroke) pubblicato su BMC Geriatrics,il trattamento con supplementazione quotidiana di vitamine del complesso B non avrebbe effetti sull'incidenza della fratture osteoporotiche di pazien[...]

Infiltrazioni con acido ialuronico efficaci su dolore e funzione nell'osteoartrite al ginocchio

I risultati di una nuova metanalisi rivalutano, negli USA, il ricorso alle infiltrazioni a base di acido ialuronico (HA) nell'OA al ginocchio. Il loro impiego, infatti, sarebbe in grado di migliorare performance fisica e dolore nell'osteoartrite (OA)[...]

Risposta ai glucocorticoidi a 2 settimane predittiva dell'efficacia terapia DMARD a 3 mesi

La risposta al trattamento con glucocorticoidi (GCs) a 2 settimane rappresenta un utile strumento per l'identificazione dei pazienti che probabilmente mostreranno attività di malattia (DAS>2,4) dopo 3 mesi di trattamento con un DMARD. Queste le concl[...]