Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Quali sono le conseguenze della spondilite anchilosante e perchè bisogna curarla subito


Spondilite anchilosante: le 5 cose che un paziente deve sapere


SaichelaSA: una campagna web per far conoscere la spondiloartrite anchilosante e come sconfiggerla


Dolore dell'artrosi: efficacia analgesica dei FANS a confronto


Quanto calcio serve per contrastare la osteosarcopenia?


Osteosarcopenia: tutto quello che hai sempre voluto sapere


Osso e muscolo sono interdipendenti e comunicano tra loro


Interazione endocrino-metabolica tra osso e muscolo scheletrico


Maternità e malattie reumatiche: le 5 cose da sapere


Gravidanza non più un tabù per le donne con malattie reumatiche. Al via #anchiomamma


Magna via Francigena, una camminata lunga 180 chilometri per i malati di fibromialgia


I progressi per i malati di fibromialgia per il riconoscimento della malattia


Nella cura della fibromialgia la Cannabis terapeutica funziona?


Una legge in arrivo per il riconoscimento della fibromialgia


Ci sono delle agevolazioni per i pazienti con fibromialgia?


Le ricerche scientifiche dell’AISF: camera iperbarica, registro sulla Cannabis e nordic walking


Ci sono dei fattori psicologici che predispongono alla fibromiagia?


Fibromialgia: i campanelli di allarme di natura fisica


Per curare la fibromialgia: si possono utilizzare le tecniche di neurostimolazione? PRO e CONTRO


Dobbiamo aspettare la diagnosi di fibrolmialgia secondo i criteri standard o possiamo intervenire prima? PRO e CONTRO


Algodistrofia: le 5 cose da sapere per una cura efficace


Conosciamo meglio l'algodistrofia, quali sono i sintomi, come si diagnostica e come si cura


ARTICOLI

Odanacatib promettente nel trattamento dell'osteoporosi postmenospausale

Nuove speranze nel trattamento dell'osteoporosi postmenopausale refrattaria ai trattamenti esistenti sembrano venire da un farmaco sperimentale, odanacatib. I risultati di un trial di Fase III presentato nel corso del Congresso Annuale dell'American [...]

Lombalgia, cure “fai da te” parzialmente efficaci

Per prevenire o migliorare il mal di schiena, nei pazienti affetti da lombalgia è largamente raccomandata l'autogestione, che si basa sull'ottemperanza di consigli sul modo di lavorare, di svolgere attività quotidiane o di praticare sport, per fare a[...]

Sensibilizzazione sull'attività fisica migliora gli outcomes dei pazienti reumatologici

Le linee guida relative al trattamento di molte condizioni croniche quali l'artrite e il lupus enfatizzano il ruolo della regolare attività fisica come prima modalità cruciale di intervento. E' però notoriamente difficile motivare i pazienti ad inclu[...]

Terapia alternative e complementari migliorano la vita dei pazienti con artrite

Secondo uno studio pubblicato sul fascicolo di novembre della rivista Journal of Clinical Nursing, un paziente su quattro affetto da artrite reumatoide (AR) è ricorso alle terapie alternative e complementari (TAC) come ausilio nella gestione della ma[...]

Osteoporosi maschile: zoledronato riduce il rischio di fratture

Novità positive per l'osteoporosi maschile: uno studio di recente pubblicazione su NEJM ha dimostrato come l'assunzione di zoledronato si associ ad una riduzione del rischio di insorgenza di nuove fratture vertebrali pari al 67% rispetto all'assunzio[...]

Le terapia alternative e complementari migliorano la vita dei pazienti con artrite

Secondo uno studio pubblicato sul fascicolo di novembre della rivista Journal of Clinical Nursing, un paziente su quattro affetto da artrite reumatoide (AR) è ricorso alle terapie alternative e complementari (TAC) come ausilio nella gestione della ma[...]

Conferme sull'impiego di metotrexato nell'artrite reumatoide

Uno studio di recente pubblicazione aggiunge nuove evidenze, in termini di incremento della sopravvivenza, a supporto dell'impiego di metotrexato nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR).

Biologici nell'Ar, nessun rischio aggiuntivo di mortalità

La terapia con farmaci anti-TNFα non è associata ad un incremento della mortalità nei pazienti affetti da malattie autoimmuni. E' questa la conclusione principale di uno studio condotto da un'equipe di ricercatori del Kaiser Permanente di Oaklan[...]

Il tipo di anestesia influenza gli esiti di artroplastica bilaterale del ginocchio

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Regional Anesthesia and Pain Medicine, il ricorso all'anestesia neuroassiale rispetto a quella generale ridurrebbe la necessità di trasfusioni di sangue nei pazienti che vanno incontro ad artroplastica bila[...]

Ricreata cartilagine in laboratorio a partire da cellule staminali pluripotenti indotte

A pochi giorni dall'attribuzione del Premio Nobel per la Medicina al dr. Yomanaka dell'Università di Kyoto per i suoi studi sulla creazione di cellule staminali pluripotenti a partire da cellule somatiche adulte riprogrammate mediante tecniche di ing[...]

Bifosfonati non aumentano il rischio di tumore all'esofago

I bifosfonati non sono associati a un aumento del rischio di sviluppare il cancro all'esofago. Lo dimostra uno studio presentato in occasione del Congresso annuale dell'American College of Gastroenterology.

Miotonie non distrofiche: meno rigidità con un comune antiaritmico

Secondo uno studio preliminare di recente pubblicazione sulla rivista JAMA, l'impiego di un comune antiaritimico, mexiletina, sarebbe in grado di migliorare la rigidità muscolare riferita dai pazienti affetti da miotonie non distrofiche, un gruppo di[...]

Osteoporosi, formulazione orale di paratormone migliora la densità minerale ossea

Risultati incoraggianti provenienti dall'impiego di una formulazione sperimentale orale del frammento 1-31 di paratormone sono stati presentati nel corso del Congresso annuale dell'American Society for Bone and Mineral Research. Tali risultati, se co[...]

Osteoporosi, denosumab e teriparatide meglio della monoterapia sulla DMO

Secondo uno studio presentato al congresso annuale dell'American Society for Bone and Mineral Research, l'associazione terapica di denosumab, un farmaco anti-riassorbimento osseo di recente approvazione, con teriparatide, agente osteoformativo, sareb[...]

FRAX meno efficace di altri strumenti nello screening dell'osteoporosi

L'algoritmo FRAX si è dimostrato meno efficace nell'identificazione delle donne più giovani in postmenopausa a rischio di osteoporosi rispetto ad altri due strumenti di valutazione, SCORE e OST, in uno studio americano presentato al congresso dell'Am[...]

Osteoporosi, allarme fratture: “evitare l'effetto domino”

Serve giocare d'anticipo e scegliere bene le carte preventive per vincere la partita contro l'osteoporosi e le fratture da fragilità ossea che ne sono la principale conseguenza. Se ne parla oggi a Milano insieme ai maggiori esperti in materia, in occ[...]

No rischi per il cuore nelle donne che prendono il calcio per le ossa

Dal congresso dell'American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR), terminato da poco a Minneapolis, arrivano buone notizie per il cuore delle donne che prendono integratori a base di calcio, prescritti per la salute delle ossa. L'assunzione d[...]

Ca e vitamina D dopo la menopausa possono ridurre il rischio di fratture all'anca

L'uso di integratori di calcio e vitamina D può ridurre il rischio di fratture vertebrali ma non di altri outcome avversi, stando ai risultati del follow-up a lungo termine del Women's Health Initiative Calcium plus Vitamin D Supplementation Trial (W[...]

Maggior rischio di fratture all'anca negli anziani con gli ipnotici non benzodiazepinici

Gli anziani residenti in case di riposo che prendono ipnotici non benzodiazepinici come zolpidem, eszopiclone e zaleplon per trattare l'insonnia hanno un rischio aumentato del 70% di fratture all'anca. È quanto emerge da uno studio appena presentato [...]

Romosozumab promette bene in fase II contro l'osteoporosi

Durante il congresso dell'American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR), appena terminato Minneapolis, sono stati presentati i risultati molto promettenti di uno studio di fase II su romosozumab, un nuovo anticorpo monoclonale testato come t[...]