Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

La ricerca italiana in reumatologia fa passi in avanti: il progetto Poliresearch


Importanza del raggiungimento della remissione di malattia nel paziente con artrite reumatoide


Artrite reumatoide, la malattia dovrebbe essere gestita in maniera condivisa tra medico e paziente


Artrite reumatoide: quanto è importante per il paziente raggiungere la remissione di malattia?


Nuova visione dell'artrite psoriasica: da malattia a sindrome


Una graphic novel per spiegare l’innovazione nella cura delle malattie reumatiche: il progetto InComix


Artrite reumatoide: effetto di sarilumab su comorbilità cardiovascolari e qualità di vita


Artriti infiammatorie nelle diverse fasi della vita della donna: età fertile, gravidanza, menopausa


Perché è utile vaccinare contro l'herpes zoster i pazienti che utilizzano i JAK inibitori?


Malattie reumatiche e gravidanza, analisi del primo anno di arruolamento dello studio P-RHEUM-IT


Artrite reumatoide: per il paziente cosa vuol dire avere una buona giornata?


Artrite reumatoide, facciamo il punto sulla sicurezza di upadacitinib, un nuovo JAK inibitore


Le novità delle nuove linee guida EULAR sulla gestione farmacologica dell'artrite reumatoide


Malattie da accumulo lisosomiale: come fare per distinguerle dalle malattie reumatiche?


Upadacitinib e artrite reumatoide, efficacia confermata in diverse categorie di pazienti


Reumatologia, 4 pazienti su dieci rinunciano al lavoro a causa del dolore. Indagine ANMAR


Malattia di Behcet: presente e futuro della terapia


Gotta 2020: c'è qualcosa di nuovo?


Le sfide future della Reumatologia italiana


La terapia del lupus: nuovi approcci terapeutici tra presente e futuro


Aortiti: classificazione, diagnosi e terapia


Il coinvolgimento cardiaco nella sclerosi sistemica


ARTICOLI

Telomeri corti? Rischi l'artrosi

Nelle cellule delle ginocchia colpite da artrosi, i telomeri, le estremità dei cromosomi che si accorciano con l'aumento dell'età di un individuo, sono più corti del normale. Inoltre, la percentuale di cellule con telomeri ultracorti aumenta man mano[...]

Anti-TNF non riducono il rischio di sindrome coronarica acuta nell'AR

Nei malati di artrite reumatoide, gli inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNF) non sembrano ridurre il rischio di sindrome coronarica acuta (SCA), anche nei soggetti che rispondono bene alla terapia, stando ai risultati di uno studio osservazi[...]

Confermato l'aumento del rischio gotta coi diuretici

Uno studio prospettico di coorte, appena pubblicato su Arthritis & Rheumatism, conferma che i diuretici - noti per aumentare i livelli sierici di acido urico - aumentano il rischio di gotta nei pazienti ipertesi, indipendentemente dalla pressione art[...]

Osteoartrosi, risultati positivi per inibitore sperimentale del proteasoma

In esperimenti su animali, l'inibitore del proteasoma MG132 sembra migliorare il dolore e rallentare la progressione dell'osteoartrosi. E' quanto emerso da uno studio pubblicato sulla rivista Pain.

Italiani scoprono interruttore genetico che rende più grave il Lupus

Scoperto da ricercatori della Cattolica di Roma un interruttore genetico che rende ancora più “feroce” il Lupus, una malattia autoimmune che colpisce prevalentemente il sesso femminile. Questo interruttore, che si chiama “enhancer HS1.2", iperattiva [...]

Fibromialgia, esercizio fisico allevia il dolore e migliora la funzione cognitiva

Sei settimane di esercizio fisico aerobico possono alleviare il dolore cui vanno spesso incontro i pazienti che soffrono di fibromialgia (FM) quando interrompono la terapia con farmaci analgesici. La terapia fisica è anche in grado di migliorare la m[...]

Alendronato non evita la chirurgia nell'osteonecrosi dell'anca

L'alendronato non previene il collasso osseo precoce della testa del femore nei pazienti con osteonecrosi non traumatica dell'anca. E' il risultato di uno studio pubblicato su Arthritis & Rheumatism condotto da un team ricercatori di Taiwan.

Rituximab, efficace contro le vasculiti reumatiche

I pazienti con vasculiti sistemiche associate ad artrite reumatoide rispondono bene alla terapia con rituximab. Nello studio, pubblicato su Arthritis Care & Research, la remissione completa è stata ottenuta da circa tre quarti dei pazienti trattati c[...]

Anti-TNF e rischio infezioni, nessuna differenza rispetto ai non biologici

La questione della sicurezza degli inibitori del TNF è da tempo sotto i riflettori, specie per quanto riguarda il rischio di infezioni. Ora, uno studio appena uscito su JAMA sembra offrire rassicurazioni in tal senso perchè gli autori dello studio co[...]

Artrite, fase II positiva per anticorpo anti IP-10

Il nuovo farmaco sperimentale MDX-1100 ha dato risultati positivi in uno studio di fase II condotto in pazienti con artrite reumatoide che non avevano risposto al metotressato. Il trial è stato pubblicato su Arthritis & Rheumatism.

Gotta, rilonacept riduce le riacutizzazioni

I risultati di uno studio di fase II mostrano che rilonacept, un inibitore di IL-1, riduce significativamente le riacutizzazioni di gotta che si verificano all'inizio della terapia ipouricemizzante. Il trial è stato pubblicato su Arthritis & Rheumati[...]

Infezioni periprotesiche, si riducono ottimizzando i pazienti

L'incidenza delle infezioni periprostesiche potrebbe essere ridotta effettuando lo screening per lo Staphylococcus aureus meticillino-resistente e preparando la pelle del paziente nel periodo perioperatorio. E' quanto affermato in occasione del Curr[...]

Lupus, al via la fase III per belimumab sottocute

Human Genome Sciences e GlaxoSmithKline hanno annunciato l'inizio di un nuovo studio di fase III, denominato BLISS-SC, un trial multicentrico, randomizzato e in doppio cieco della durata di 52 settimane, disegnato per valutare l'efficacia, la sicurez[...]

Nanoparticelle di farmaco a lento rilascio nel trattamento dell'osteoratrosi del ginocchio

I farmaci coniugati a nanoparticelle polimeriche cationiche potrebbero essere in grado di formare idrogel attraverso legami crociati con l'acido ialuronico nel liquido sinoviale una volta iniettati nell'articolazione del ginocchio. Tale interazione p[...]

Sciatica, la risonanza prima degli steroidi è inutile

Secondo un nuovo studio, i pazienti che soffrono di sciatalgia non dovrebbero essere sottoposti a risonanza magnetica prima di ricevere un’iniezione epidurale di steroidi, così come spiegato nelle linee guida attuali. Gli autori affermano infatti che[...]

Rivaroxaban, conferme nel TEV dalla real life

Al di contrario di ciò che accade di solito, l'anticoagulante orale rivaroxaban è risultato migliore nella pratica clinica quotidiana che non negli studi registrativi nella prevenzione del tromboembolismo venoso (TEV) nei pazienti sottoposti a interv[...]

AR, con l'HAQ possibile prevedere quando sospendere gli anti-TNF

La maggior parte dei pazienti con artrite reumatoide (AR) attiva in fase iniziale che hanno sospeso adalimumab dopo aver raggiunto una bassa attività di malattia stabile grazie a un trattamento combinato con adalimumab più metotrexate (MTX) di 26 set[...]

Certolizumab e AR, risposta dopo 3 mesi predittiva di quella a 52 settimane

In occasione dell'ultimo congresso dell'American College of Rheumatology, a Chicago, sono stati resi noti con un comunicato stampa i risultati di un'analisi post-hoc da cui si evince che i pazienti con artrite reumatoide (AR) di gravità medio alta tr[...]

Gotta, pegloticase per 6 mesi non danneggia i reni

Nei pazienti con gotta cronica refrattaria e malattia renale cronica di stadio 3 o 4, un trattamento con l'anti gotta pegloticase della durata di 6 mesi non ha effetti deleteri a livello renale. E' quanto emerso da uno studio presentato in occasione [...]

Nefrite lupica, mantenimento con mofetil micofenolato meglio che con azatioprina

La terapia di mantenimento con l'immunosoppressore mofetil micofenolato (MMF) si è dimostrata superiore a quella con azatioprina nel mantenere la risposta terapeutica e prevenire le ricadute tra i pazienti con nefrite lupica che avevano risposto alla[...]