Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


Vitamina D e calcio in soggetti con osteoporosi, chi e quando trattare


Edemi ossei nell’osteoartrosi, quando usare la terapia sistemica


ARTICOLI

Osteoporosi premenopausale giovanile: dalla prevenzione al trattamento

Rispetto agli studi condotti sull'osteoporosi postmenopausale, ben più limitate sono le evidenze scientifiche riguardanti la terapia e la prevenzione dell'osteoporosi che colpisce le donne al di sotto dei 50 anni.

Sinoviti presenti nel 50% dei pazienti con artrite reumatoide in remissione

In quasi la metà dei pazienti con artrite reumatoide in remissione clinica o a basso stato di attività di malattia è presente un processo di infiammazione che porta allo sviluppo di sinoviti attive. Lo dimostra uno studio condotto da un gruppo di ric[...]

Psoriasi, dose escalation di infliximab ottimizza la durata della terapia

La somministrazione dell'anticorpo monoclonale infliximab con una strategia di dose escalation aumenta la durata della terapia e il mantenimento della risposta nei pazienti con psoriasi o artrite psoriasica. E' quanto emerso da uno studio condotto da[...]

Artrite reumatoide, etanercept più MTX meglio di altri DMARD più MTX

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Rheumatology, mostra che la terapia con etanercept più metotressato risulta più efficace rispetto al trattamento con altri farmaci modificanti la malattia (DMARD) combinati con metotressato nei pazi[...]

Promuovere l'attività fisica nei pazienti con osteoartrosi

Trenta minuti di attività fisica di intensità leggera o moderata, 5 giorni a settimana; è quanto le linee guida internazionali raccomandano, da più di 10 anni, per il trattamento dell'osteoartrosi.

Etanercept, remissione e mantenimento della remissione: confronto fra RCT e real life.

“Dottore, ma con questa nuova terapia guarirò? In quanto tempo? Potrò mai smettere di prenderla?” Questi i quesiti più spinosi che spesso i pazienti cronici rivolgono ai loro medici. I pazienti con artrite reumatoide (AR), e in particolare coloro che[...]

Artrite, ottimizzazione del trattamento con adalimumab per un'adeguata risposta clinica

Secondo uno studio recente (1), pubblicato sugli Annals of Rheumatic Diseases, la terapia con adalimumab può essere ottimizzata monitorando la concentrazione sierica del farmaco fino al raggiungimento di un range ottimale (5-8 μg/ml), il quale è[...]

Rituximab sicuro e ben tollerato anche a 10 anni dal primo trattamento

Più di 3.000 pazienti (quasi 12.000 per anno di osservazione) e fino a 17 cicli di rituximab, somministrati in un periodo di 9,5 anni: ecco i record vantati da questa pooled-analysis, firmata da Ronald F. van Vollenhoven, Paul Emery e dai colleghi de[...]

Osteoporosi in pazienti reumatici, buoni risultati grazie ai bifosfonati

L’utilizzo dei bifosfonati (BP) nel trattamento e nella prevenzione dell’osteoporosi in pazienti con malattie reumatiche preserva la massa ossea e riduce l’incidenza delle fratture vertebrali, soprattutto nei casi di pazienti in trattamento con gluco[...]

Artrite reumatoide, ultrasuoni muscolo scheletrici utili nella scelta del trattamento

L'introduzione degli ultrasuoni muscolo scheletrici nella valutazione dell'attività di malattia può essere di aiuto nel decidere il trattamento più appropriato nei pazienti con artrite reumatoide. E' quanto emerso da uno studio pubblicato su Arthriti[...]

Artrite reumatoide, con metotressato rischio ridotto di malattia polmonare

Diversamente da quanto emerso da studi precedenti, una nuova meta-analisi di 22 trial clinici randomizzati e controllati ha mostrato che il trattamento con metotressato causa solamente un lieve aumento del rischio di complicanze polmonari nei pazient[...]

Vitamina D riduce il dolore nei pazienti con fibromialgia

Nei pazienti che soffrono di fibromialgia e che presentano un deficit di vitamina D, la supplementazione di quest'ultima può ridurre il dolore associato alla malattia e potrebbe essere un'alternativa costo-efficace o un trattamento aggiuntivo alle te[...]

Staminali dopo chirurgia ginocchio riducono dolore e rigenerano il menisco

Una singola iniezione di cellule staminali dopo un intervento chirurgico al menisco può fornire sollievo dal dolore e aiutare la guarigione e la rigenerazione della cartilagine. E’ quanto emerso da uno studio pubblicato sul Journal of Bone and Joint [...]

Una nuova tecnica a base di cellule staminali rigenera le ossa

Un gruppo di ricerca della Clinica Universitaria San Luc di Bruxelles è riuscito a riparare le ossa utilizzando cellule staminali da tessuto adiposo, con una nuova tecnica che potrebbe diventare un punto di riferimento per il trattamento di una vasta[...]

Rituximab e abatacept riducono efficacia del vaccino antinfluenzale H1N1

Uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy mostra che due farmaci per la cura dell'artrite reumatoide e della spondiloartrite, rituximab e abatacept, riducono l'immunogenicità del vaccino antinfluenzale pandemico adiuvato H1N1.

Treat-to-target in artrite reumatoide: sul lungo termine la malattia costa meno puntando subito alla remissione

Trattare un’artrite reumatoide con l’obiettivo, fin dal suo esordio, di giungere quanto prima alla remissione sembra avere, sul lungo periodo, costi decisamente inferiori rispetto agli attuali standard di cura.

Plasma autologo ricco di piastrine: gli esperti raccomandano cautela

Negli ultimi 5 anni l’utilizzo di terapie a base di plasma autologo ricco di piastrine (PRP) ha conosciuto una diffusione senza precedenti, in particolare negli ambiti ortopedico e della medicina sportiva.

Golimumab sicuro almeno quanto gli altri anti-TNFα: presentati i risultati a 3 anni di esposizione

Notizie rassicuranti relative al più giovane della famiglia degli anti-TNFα ci giungono in questo inizio d’anno con uno studio pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases dai ricercatori dell’Università del Massachusetts. Una pooled-analysis [...]

Romosozumab, nuova arma contro l'osteoporosi postmenopausale

Risultati decisamente incoraggianti quelli emersi dal primo studio di Fase II condotto con romosozumab, appena pubblicati in questo inizio d'anno dal The New England Journal of Medicine. Nel recupero della massa ossea, il farmaco è risultato nettamen[...]

Artrite reumatoide: esiste una relazione fra depressione, persistenza e risposta al trattamento?

Nei pazienti con artrite reumatoide la depressione può aggravare il dolore, l'attività di malattia e ridurre l'efficacia di terapie farmacologiche quali DMARDs biologici e farmaci di sintesi chimica. È quanto affermano gli esperti dell'Università del[...]