Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


Vitamina D e calcio in soggetti con osteoporosi, chi e quando trattare


Edemi ossei nell’osteoartrosi, quando usare la terapia sistemica


ARTICOLI

Osteoartrosi, risultati positivi per inibitore sperimentale del proteasoma

In esperimenti su animali, l'inibitore del proteasoma MG132 sembra migliorare il dolore e rallentare la progressione dell'osteoartrosi. E' quanto emerso da uno studio pubblicato sulla rivista Pain.

Italiani scoprono interruttore genetico che rende più grave il Lupus

Scoperto da ricercatori della Cattolica di Roma un interruttore genetico che rende ancora più “feroce” il Lupus, una malattia autoimmune che colpisce prevalentemente il sesso femminile. Questo interruttore, che si chiama “enhancer HS1.2", iperattiva [...]

Fibromialgia, esercizio fisico allevia il dolore e migliora la funzione cognitiva

Sei settimane di esercizio fisico aerobico possono alleviare il dolore cui vanno spesso incontro i pazienti che soffrono di fibromialgia (FM) quando interrompono la terapia con farmaci analgesici. La terapia fisica è anche in grado di migliorare la m[...]

Alendronato non evita la chirurgia nell'osteonecrosi dell'anca

L'alendronato non previene il collasso osseo precoce della testa del femore nei pazienti con osteonecrosi non traumatica dell'anca. E' il risultato di uno studio pubblicato su Arthritis & Rheumatism condotto da un team ricercatori di Taiwan.

Rituximab, efficace contro le vasculiti reumatiche

I pazienti con vasculiti sistemiche associate ad artrite reumatoide rispondono bene alla terapia con rituximab. Nello studio, pubblicato su Arthritis Care & Research, la remissione completa è stata ottenuta da circa tre quarti dei pazienti trattati c[...]

Anti-TNF e rischio infezioni, nessuna differenza rispetto ai non biologici

La questione della sicurezza degli inibitori del TNF è da tempo sotto i riflettori, specie per quanto riguarda il rischio di infezioni. Ora, uno studio appena uscito su JAMA sembra offrire rassicurazioni in tal senso perchè gli autori dello studio co[...]

Artrite, fase II positiva per anticorpo anti IP-10

Il nuovo farmaco sperimentale MDX-1100 ha dato risultati positivi in uno studio di fase II condotto in pazienti con artrite reumatoide che non avevano risposto al metotressato. Il trial è stato pubblicato su Arthritis & Rheumatism.

Gotta, rilonacept riduce le riacutizzazioni

I risultati di uno studio di fase II mostrano che rilonacept, un inibitore di IL-1, riduce significativamente le riacutizzazioni di gotta che si verificano all'inizio della terapia ipouricemizzante. Il trial è stato pubblicato su Arthritis & Rheumati[...]

Infezioni periprotesiche, si riducono ottimizzando i pazienti

L'incidenza delle infezioni periprostesiche potrebbe essere ridotta effettuando lo screening per lo Staphylococcus aureus meticillino-resistente e preparando la pelle del paziente nel periodo perioperatorio. E' quanto affermato in occasione del Curr[...]

Lupus, al via la fase III per belimumab sottocute

Human Genome Sciences e GlaxoSmithKline hanno annunciato l'inizio di un nuovo studio di fase III, denominato BLISS-SC, un trial multicentrico, randomizzato e in doppio cieco della durata di 52 settimane, disegnato per valutare l'efficacia, la sicurez[...]

Nanoparticelle di farmaco a lento rilascio nel trattamento dell'osteoratrosi del ginocchio

I farmaci coniugati a nanoparticelle polimeriche cationiche potrebbero essere in grado di formare idrogel attraverso legami crociati con l'acido ialuronico nel liquido sinoviale una volta iniettati nell'articolazione del ginocchio. Tale interazione p[...]

Sciatica, la risonanza prima degli steroidi è inutile

Secondo un nuovo studio, i pazienti che soffrono di sciatalgia non dovrebbero essere sottoposti a risonanza magnetica prima di ricevere un’iniezione epidurale di steroidi, così come spiegato nelle linee guida attuali. Gli autori affermano infatti che[...]

Rivaroxaban, conferme nel TEV dalla real life

Al di contrario di ciò che accade di solito, l'anticoagulante orale rivaroxaban è risultato migliore nella pratica clinica quotidiana che non negli studi registrativi nella prevenzione del tromboembolismo venoso (TEV) nei pazienti sottoposti a interv[...]

AR, con l'HAQ possibile prevedere quando sospendere gli anti-TNF

La maggior parte dei pazienti con artrite reumatoide (AR) attiva in fase iniziale che hanno sospeso adalimumab dopo aver raggiunto una bassa attività di malattia stabile grazie a un trattamento combinato con adalimumab più metotrexate (MTX) di 26 set[...]

Certolizumab e AR, risposta dopo 3 mesi predittiva di quella a 52 settimane

In occasione dell'ultimo congresso dell'American College of Rheumatology, a Chicago, sono stati resi noti con un comunicato stampa i risultati di un'analisi post-hoc da cui si evince che i pazienti con artrite reumatoide (AR) di gravità medio alta tr[...]

Gotta, pegloticase per 6 mesi non danneggia i reni

Nei pazienti con gotta cronica refrattaria e malattia renale cronica di stadio 3 o 4, un trattamento con l'anti gotta pegloticase della durata di 6 mesi non ha effetti deleteri a livello renale. E' quanto emerso da uno studio presentato in occasione [...]

Nefrite lupica, mantenimento con mofetil micofenolato meglio che con azatioprina

La terapia di mantenimento con l'immunosoppressore mofetil micofenolato (MMF) si è dimostrata superiore a quella con azatioprina nel mantenere la risposta terapeutica e prevenire le ricadute tra i pazienti con nefrite lupica che avevano risposto alla[...]

Artrite, i farmaci biologici aumentano i 'giorni buoni'

La realtà delle malattie reumatiche dal punto di vista del paziente: pochi giorni fa a Roma sono stati presentati i risultati dello studio osservazionale RAPSODIA (La Qualità di Vita e i bisogni dei pazienti con Artrite Reumatoide, Artrite Psoriasica[...]

Artrite reumatoide, conferme in fase II per nuovo inibitore di JAK3

Vertex Pharmaceuticals ha annunciato i risultati definitivi di uno studio di fase IIa, in cui l'inibitore orale di JAK3, VX-509, ha migliorato in modo significativo l'attività dell'artrite reumatoide (AR). I dati sono stati resi noti in occasione del[...]

Artrite, tocilizumab efficace anche in monoterapia

Alcuni studi di imaging a risonanza magnetica mostrano che i pazienti con artrite reumatoide (AR) trattati con tocilizumab in monoterpia ottengono gli stessi miglioramenti di quando ricevono la terapia costituita dalla combinazione di tocilizumab e [...]