Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


Vitamina D e calcio in soggetti con osteoporosi, chi e quando trattare


Edemi ossei nell’osteoartrosi, quando usare la terapia sistemica


ARTICOLI

Ipofosfatemia X-linked, trattamento con burosumab efficace anche nel lungo termine

I benefici derivanti dal trattamento con burosumab di bambini affetti da ipofosfatemia X-linked si mantengono fino a 88 settimane dall'inizio del trattamento, insieme al miglioramento sostenuto della fosfatemia e della severità del rachitismo. Questo[...]

Osteoporosi, vacanza terapeutica da bisfosfonati riduce rischio fratture atipiche

L'interruzione del trattamento con bisfosfonati (“vacanza terapeutica”) in donne affette da osteoporosi (OP) riduce in modo marcato il rischio di fratture atipiche di femore. Sono queste le conclusioni di uno studio recentemente presentato a Montreal[...]

Artrite reumatoide, MTX è un efficace trattamento iniziale indipendentemente da stato autoanticorpale

In pazienti con artrite reumatoide (AR) di nuova diagnosi, in trattamento con MTX, lo status autoanticorpale non è associato con la remissione precoce di malattia. Queste le conclusioni principali di uno studio recentemente pubblicato su Rheumatology[...]

Osteoporosi, il rischio di fratture successive è inizialmente maggiore nel sesso maschile

Il rischio di fratture osteoporotiche successive è elevato sia negli uomini che nelle donne, se si considera un periodo di osservazione di 25 anni. Risulta invece più elevato negli uomini soprattutto durante i primi 3 anni di osservazione, a partire [...]

Gotta e rischio perdita udito nell'anziano

I pazienti anziani affetti da gotta sono maggiormente suscettibili di andare incontro ad ipoacusia nel giro di 6 anni dall'esordio di malattia rispetto ai soggetti non gottosi. Questo il messaggio principale proveniente da uno studio pubblicato su BM[...]

Behcet, studio italiano: risultati preliminari promettenti per secukinumab

Uno studio retrospettivo italiano pubblicato sulla rivista Journal of Autoimmunity ha documentato il vantaggio derivante dall'impiego di un regime di trattamento farmacologico a base di secukinumab, inibitore di IL-17, nel migliorare le manifestazio[...]

Artrite reumatoide, confermata safety approccio treat-to-target (T2T)

L'adozione di un approccio di trattamento treat-to-target (T2T) nella cura dei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) non si associa ad un incremento di eventi avversi né ad un maggior consumo di risorse. E' quanto dimostrano i risultati di un'a[...]

Malattia psoriasica, il rischio diabete si impenna!

I pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA) e psoriasi mostrano un innalzamento del rischio di diabete tipo 2 (T2D). Lo suggeriscono i risultati di uno studio pubblicato online sulla rivista Rheumatology,

Artrite reumatoide, obiettivo possibile la riduzione della dose di baricitinib in alcuni pazienti, ma...

Molti pazienti con artrite reumatoide (AR) possono arrivare a dimezzare la dose giornaliera di baricitinib (da 4 mg a 2 mg/die) quando raggiungono un controllo sostenuto di malattia con il farmaco, stando ai risultati di un sottostudio in doppio ciec[...]

Artrite psoriasica, confermata safety ixekizumab

Il profilo di safety di ixekizumab nel trattamento dell'artrite psoriasica (PsA) è simile a quello osservato con il farmaco nel trattamento della psoriasi a placche, né sono stato documentati rischi per la salute aggiuntivi rispetto a quelli già noti[...]

Spondilite anchilosante, rischio ospedalizzazioni per infezione non legato a farmaci

Notizie confortanti per i pazienti affetti da spondilite anchilosante (AS)! Stando ai risultati di uno studio di recente pubblicazione su Scandinavian Journal of Rheumatology, non esistono evidenze chiare di un legame tra il rischio di ospedalizzazio[...]

Artrite reumatoide, bene lo switch da infliximab a golimumab, quando necessario

Golimumab, somministrato endovena, è efficace nella gestione dell'artrite reumatoide (AR) in quei pazienti che provengono da un trattamento con un altro farmaco anti-TNF (infliximab). Lo dimostrano i risultati di uno studio USA, recentemente pubblica[...]

Artrite reumatoide, il ruolo delle cellule T varia in base al sesso

Uno studio di recente pubblicazione su Arthritis Research & Therapy ha dimostrato l'esistenza di differenze di genere relativamente all'associazione tra sottogruppi di cellule T e l'attività di malattia in pazienti con artrite reumatoide iniziale non[...]

Artrite reumatoide, filgotinib centra obiettivi in studio Fase 3

Gilead Sciences e Galapagos hanno reso noto che uno studio di Fase III (FINCH 2) che valutava filgotinib in soggetti adulti con artrite reumatoide di grado moderato-severo ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia in pazienti adulti con risp[...]

Artrite reumatoide, identificati 5 fattori di insuccesso terapeutico del metotressato

Ansia elevata, negatività al fattore reumatoide (RF), conta elevata articolazioni dolenti, punteggi bassi attività di malattia, punteggi altri al questionario HAQ. Questi i 5 fattori prognostici di insuccesso terapeutico individuati in uno studio di [...]

Artrite psoriasica, quale legame con i meccanismi di turnover osseo?

L'artrite psoriasica (PsA) si associa per la presenza di variazioni cataboliche e anaboliche - entesiofiti – la cui frequenza aumenta con l'età. Questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su Arthritis Research & Therapy che avvalora la[...]

Spondilite anchilosante, filgotinib bene in Fase II

Gilead Sciences e Galapagos hanno reso noto che uno studio di Fase II che valutava filgotinib in soggetti adulti con spondilite anchilosante attiva da moderata a severa, ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia. Le due aziende stanno svilup[...]

Gotta e disfunzione erettile, legame accertato

Uno studio di popolazione di recente pubblicazione su the Journal of Rheumatology sembra suggerire l'esistenza di un'associazione tra la gotta e l'incremento del rischio di insorgenza di disfunzione erettile (DE), suffragando un possibile ruolo dell'[...]

Malattia di Behcet, aggiornate linee guida EULAR

Pubblicate, su ARD, le linee guida aggiornate EULAR sulla gestione e il trattamento della malattia di Behcet. La pubblicazione dell'update avviene a distanza di 10 anni dalla prima pubblicazione delle linee guida sulla malattia e, oltre a fornire in[...]

Gotta, una triade di fattori ne raddoppia il rischio

Obesità, ipertensione, uso di diuretici: questa la triade che sembra raddoppiare il rischio di gotta, stando ai risultati di una metanalisi britannica, recentemente pubblicata sulla rivista Arthritis Research & Therapy, che suggerisce la necessità di[...]