Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla vitamina D


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla salute delle sue ossa


Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


ARTICOLI

Artrite reumatoide, se si trattano le forme indifferenziate, la progressione è più difficile

Se si trattano tempestivamente le artriti indifferenziate all'esordio (soprattutto con metotressato), la progressione ad artrite reumatoide (AR) è più difficoltosa. E' questo il responso di una rassegna sistematica di letteratura (con annessa metanal[...]

Spondiloartriti, la SIR finanzia 10 borse di studio nel biennio 2017-2018

Cinquecentomila euro per dieci borse di studio a giovani reumatologi nel biennio 2017-2018 per progetti di ricerca sulla diagnosi precoce delle spondiloatriti. La Società Italiana di Reumatologia (SIR), grazie ad un educational grant di Novartis, ha [...]

Malattie reumatiche: 800mila italiani a rischio invalidita'

Per aumentare il livello di conoscenza e consapevolezza sulle malattie reumatologiche, la Società Italiana di Reumatologia (SIR) lancia la sua prima campagna nazionale itinerante. Si chiama #ReumaDays la SIR incontra i cittadini e toccherà 11 città d[...]

Malattie reumatiche: “farmaci biologici solo per il 22% dei pazienti. La SIR ” serve un fondo nazionale dedicato"

Per garantire a tutti i malati i migliori trattamenti, la SIR (Società Italiana di Reumatologia) chiede alle Istituzioni la creazione di un Fondo Nazionale per i farmaci biologici in reumatologia. Accanto a questa fonte di risorse dovrebbero essere r[...]

Supplementazione con calcio, quale formulazione utilizzare?

La maggior parte dei trial registrativi di farmaci antifratturativi hanno utilizzato il calcio carbonato mentre, soprattutto negli Stati Uniti, ci si è focalizzati sullo studio del calcio citrato. Questo sale presenta molteplici vantaggi rispetto al [...]

Artrite reumatoide e rischio ospedalizzazioni da BPCO

I pazienti con artrite reumatoide (AR) mostrano un innalzamento del rischio di ospedalizzazione da BPCO rispetto alla popolazione generale, stando ai risultati di uno studio Canadese retrospettivo di popolazione, pubblicato su Arthritis Care & Resear[...]

Artrite psoriasica, abatacept migliora outcome riferiti dai pazienti

Il trattamento con abatacept migliora molti outcome riferiti dai pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA). Lo dimostrano i risultati di uno studio presentato nel corso dell'ultimo congresso ACR, svoltosi a S. Diego, che ha documentato i maggiori [...]

Gotta, incidenza legata esclusivamente ad uricemia?

L'incidenza di gotta è sì fortemente legata alle concentrazioni di acido urico nel sangue dei pazienti. Tuttavia, meno della metà dei pazienti con livelli di uricemia pari o superiori a 10 mg/dL svilupperà tale condizione in un lasso di tempo della d[...]

Spondilite anchilosante, farmaci anti-TNF riducono manifestazioni extraarticolari?

I farmaci anti-TNF sarebbero in grado di ridurre l'incidenza e la prevalenza delle comorbilità e delle manifestazioni extraarticolari associate alla spondilite anchilosante (AS), stando ai risultati preliminari di uno studio presentato nel corso dell[...]

Lupus eritematoso sistemico: Aggiornamento ACR-EULAR dei criteri di classificazione

Anticipati, nel corso dell'ultimo Congresso ACR, i nuovi criteri di classificazione per il lupus eritematoso sistemico, frutto di un lavoro congiunto delle due principali società scientifiche mondiali nel settore della Reumatologia (ACR ed EULAR). I [...]

Artrite reumatoide, immunogenicità vaccino influenzale OK se si sospende MTX per 2 settimane

Nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR), sospendere il trattamento con MTX per sole due settimane dalla somministrazione del vaccino stagionale contro l'influenza può migliorare la risposta a questo trattamento profilattico. Lo dimostrano i r[...]

Artrite reumatoide e obesità: quali le conseguenze di questa associazione?

Uno studio presentato nel corso dell'ultimo congresso ACR, tenutosi quest'anno a S.Diego (USA) ha dimostrato che i pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) con indici di massa corporea più elevati tendono ad avere tassi ridotti di remissione e, al[...]

Lupus, risultati incoraggianti in Fase 2 per ustekinumab

Ustekinumab, inibitore di IL-12/IL-23, sembra avere un'efficacia migliore del placebo su alcuni parametri clinici e laboratoristici legati al lupus eritematoso sistemico (LES), mentre possiede un profilo di sicurezza paragonabile con questi ultimo. Q[...]

Artrite psoriasica, conferme per ixekizumab da dati fase di estensione P2-SPIRIT

Presentati nel corso dell'edizione 2017 del congresso ACR i risultati ad interim della fase di estensione del trial registrativo SPIRIT-P2, relativi all'impiego di ixekizumab in pazienti con artrite psoriasica (PsA) attiva, intolleranti o con rispost[...]

Artrite reumatoide, baricitinib OK sul dolore in analisi post-hoc

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) di grado moderato-severo, refrattari al trattamento con MTX, l'effetto analgesico ottenuto con il Jak inibitore baricitinib è superiore a quello osservato con un farmaco anti-TNF di confronto o con placebo, st[...]

Lupus, belimumab evita aumento dose di corticosteroidi

Il trattamento settimanale con belimumab per via sottocutanea ha ridotto la necessità di aumentare la dose di corticosteroidi, uno standard di trattamento farmacologico per i pazienti con lupus. E' quanto emerge dai i risultati di BLISS-SC, uno studi[...]

Lupus, acidi grassi omega 3 e omega 6 migliorano alcuni outcome di malattia

L'assunzione di acidi grassi omega 3 e omega 6 potrebbe migliorare alcuni outcome riferiti dai pazienti affetti da lupus (miglioramento della qualità del sonno e riduzione della sintomatologia depressiva associata. Queste le conclusioni di uno studio[...]

Lupus e vitamina D, bassi livelli associati a nefropatia allo stadio finale

Bassi livelli di vitamina D si associano a tassi elevati di nefropatia allo stadio finale in pazienti lupici. Queste le conclusioni di uno studio presentato nel corso del congresso annuale ACR (American College of Rheumatology), in corso a San Diego [...]

Osteoporosi, quale impatto dalla sospensione bisfosfonati sul rischio di frattura d'anca?

Le donne in “vacanza terapeutica” da bisfosfonati (BSF) per più di 2 anni presentano un rischio significativamente elevato di andare incontro a frattura d'anca rispetto a quelle che non interrompono il trattamento. Questi i risultati di uno studio pr[...]

Spondilite anchilosante, dopo 4 anni di secukinumab assenza di progressione radiologica in 4 pazienti su 5

Nuovi dati a lungo termine sul secukinumab in pazienti con spondilite anchilosante (SA), per la prima volta nella storia dei farmaci biologici, mostrano che quasi l'80 per cento dei pazienti con SA trattati con il farmaco anti IL-17 non presenta prog[...]