Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


Vitamina D e calcio in soggetti con osteoporosi, chi e quando trattare


Edemi ossei nell’osteoartrosi, quando usare la terapia sistemica


ARTICOLI

Artrite reumatoide in remissione, riduzione graduale farmaci anti-TNF efficace come trattamento a dosi piene?

In pazienti affetti da artrite reumatoide, l'adozione di una strategia di trattamento basata sulla riduzione della quantità di farmaco anti-TNF somministrato non è equivalente alla strategia di trattamento a dosi piene di questi farmaci. Lo dimostran[...]

Spondilite anchilosante, efficace infliximab on demand come terapia di mantenimento

Un trattamento di induzione iniziale, seguito da un regime di mantenimento con infliximab al bisogno (in base all'indice BASDAI) si associa ad un miglioramento significativo dell'attività di malattia e della qualità di vita (QoL) in pazienti affetti [...]

Artrite psoriasica: cosa succede alle ossa di questi pazienti?

Stando ad uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Bone and Mineral Research, i pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA) sarebbero a rischio di perdita sistemica di tessuto osseo, che non è rilevata utilizzando i metodi tradizionali di scan[...]

Sclerosi sistemica, cronicizzazione ulcere digitali predice insorgenza complicanze

I pazienti affetti da sclerosi sistemica (Ssc) che sperimentano la cronicizzazione delle ulcere digitali vanno incontro, con maggiore probabilità, a sviluppo di complicanze (gangrena, amputazione) e ad un maggior ricorso a farmaci. Queste le conclusi[...]

Artrite reumatoide, rischio di interstiziopatie polmonari indipendente dal farmaco biologico utilizzato

Che sia un farmaco anti-TNF o un farmaco biologico con meccanismo d'azione alternativo (inibitori delle cellule T, delle cellule B o dell'IL-6) ad essere utilizzato nel trattamento dell'artrite reumatoide poco importa: il rischio di insorgenza di int[...]

Spondilite anchilosante e spondiloartrite assiale non radiografica, pubblicate nuove Linee Guida ACR relative al trattamento

Le nuove Linee Guida sul trattamento della spondilite anchilosante e della spondiloartrite assiale non radiografica ribadiscono l'esistenza di forti evidenze a favore del trattamento con FANS e, in caso di insuccesso terapeutico, con i farmaci anti-T[...]

LES, nonostante la completa remissione a 3 anni, possibili recidive anche a lungo termine

I risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Care & Research suffragano il corso imprevedibile e fluttuante associato al lupus eritematosio sistemico (LES): nonostante una proporzione limitata di pazienti sia in grado di raggiungere il target de[...]

Artrite reumatoide, quali fattori influenzano la fertilità?

In presenza di artrite reumatoide (AR), il tempo necessario per concepire (TTP= time to pregnancy) si allunga se le pazienti sono in età più avanzata o sono nullipare, presentano attività di malattia elevata, utilizzano FANS o prednisone >7,5 mg/die.[...]

Artrite reumatoide e rischio linfoma in toto, scagionati farmaci anti-TNF

Il rischio complessivo di linfoma nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) non è influenzato in maniera sostanziale dall'esposizione a lungo termine ai DMARD biologici (DMARDb). Queste le conclusioni principali di uno studio presentato nel cor[...]

Sindrome antisintetasica: una rete europea e Usa coordinata da un italiano

E' una patologia oggettivamente rara (sono poche le casistiche disponibili con più di 100 pazienti), ma lo è anche in quanto non sempre è facile da diagnosticare: è la sindrome antisintetasica, una particolare connettivite sino ad ora considerata all[...]

Artrite reumatoide, abatacept efficace e sicuro anche in pazienti con HBV

I risultati di uno studio retrospettivo italiano, pubblicato online sulla rivista Arthritis Care & Research, hanno documentato, in pazienti con artrite reumatoide (AR) e infezione concomitante da virus dell'epatite B (HBV) inattivo, l'efficacia e la [...]

Artrite reumatoide, i marker di infiammazione migliorano la predittività di recidive associate a interruzione graduale DMARD

Stando ai risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases, i marker infiammatori sarebbero in grado di predire il rischio di recidive di malattia associato a interruzione graduale terapia con DMARD. In combinazione con l[...]

Artrite reumatoide, conferme di efficacia per certolizumab nella pratica clinica reale

Nuove conferme di efficacia per certolizumab pegol nel mondo reale della pratica clinica: il trattamento con il farmaco in una popolazione eterogenea di pazienti affetti da artrite reumatoide (all'esordio o conclamata) è in grado di migliorare in mod[...]

Artrite reumatoide, risultati promettenti in Fase II per inibitore selettivo Jak1

Filgotinib, un inibitore selettivo di Jak1, sembra essere sicuro ed efficace nei pazienti con artrite reumatoide (AR) e risposta inadeguata a metotressato (MTX). Lo dimostrano i risultati del trial DARWIN 1, un trial di fase II, i cui risultati sono [...]

Artrite reumatoide, l'approccio treat-to-target funziona davvero?

I pazienti affetti da artrite reumatoide vanno incontro in misura maggiore a remissione di malattia quando questa rappresenta l'obiettivo del trattamento farmacologico utilizzato. Lo dimostra uno studio presentato nel corso dell'ultimo congresso ACR,[...]

Artrite reumatoide, aggiornate linee guida ACR

Presentate, in occasione dell'ultimo congresso annuale dell'ACR (American College Of Rheumatology), le nuove Linee Guida per il trattamento dell'artrite reumatoide. Gli aggiornamenti più importanti hanno fatto riferimento alle nuove terapie emergent[...]

Artrite reumatoide, è efficace sostituire un farmaco anti-TNF con un altro quando il primo non funziona?

Due studi presentati nel corso del congresso ACR suggeriscono come, nei pazienti affetti da artrite reumatoide con risposta insufficiente ad un primo trattamento con un farmaco anti-TNF, sia più efficace e sicuro sostituire questo farmaco con un altr[...]

Artrite reumatoide, l'essere in sovrappeso ritarda la remissione di malattia

L'essere in sovrappeso o obesi potrebbe rallentare il raggiungimeno dell'obiettivo della remissione sostenuta nell'artrite reumatoide (AR) all'esordio. Lo dimostrano i risultati dello studio CATCH (Canadian Early Arthritis Cohort) presentati nell'ult[...]

IL-17: nuovo target terapeutico nell'artrite psoriasica?

Uno studio di Fase III presentato nel corso dell'edizione 2015 del congresso dell'ACR (American College of Rheumatology) ha dimostrato l'efficacia di ixekizumab, un anticorpo monoclonale in fase di sperimentazione clinica, nel migliorare sia l'attivi[...]

Artrite reumatoide, sospendere i farmaci anti-TNF per ragioni non mediche peggiora gli outcome di malattia

I pazienti con un buon controllo dell'artrite reumatoide grazie ai farmaci anti-TNF, ma che sono costretti a cambiare classe terapeutica o ad interrompere il trattamento per ragioni economiche, vedono peggiorare il controllo della malattia e ricorron[...]