Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


I temi caldi della seconda edizione del congresso nazionale G.E.O.D.E.I.T


Terapia dell'artrite reumatoide, come agiscono le small molecules?


Farmaci inibitori del TNF, il loro utilizzo oggi in artrite reumatoide


Bisfosfonati, utilizzo nell’osteoartrosi e in altre patologie


Edemi ossei nella patologia ossea, caratteristiche cliniche e manifestazioni


Prevenzione delle fratture, importanza della valutazione istomorfometrica


Densitometria ossea, utilizzo oggi e nuove frontiere


Vitamina D e calcio in soggetti con osteoporosi, chi e quando trattare


Edemi ossei nell’osteoartrosi, quando usare la terapia sistemica


ARTICOLI

Artrite reumatoide, risposta al trattamento farmaco anti-TNF (+ metotressato) dipende soprattutto da numero DMARD pregressi impiegati

Una più lunga durata di artrite reumatoide (AR) ma, soprattutto, un maggior numero di DMARDcs pregressi utilizzati, si associano ad una riduzione dei tassi di risposta al trattamento combinato con un farmaco anti-TNF (adalimumab) e metotressato (MTX)[...]

Nefrite lupica, Fda assegna a obinutuzumab designazione di breakthrough therapy

La designazione ottenuta si basa sui risultati dello studio di fase 2 NOBILITY che ha mostrato come obinutuzumab, in combinazione con lo standard terapeutico, consente ad una proporzione più ampia di pazienti di raggiungere una completa risposta rena[...]

Lupus, parere favorevole del Chmp per utilizzo di belimunab in età pediatrica

Il Chmp dell’Ema ha dato il suo parere favorevole all’approvazione del farmaco biotecnologico belimumab come terapia aggiuntiva in pazienti adulti dai 5 anni in su con lupus eritematoso sistemico (lLES) attivo e autoanticorpo positivo con un alto gra[...]

Spondiloartrite assiale, un paziente su 4 raggiunge dopo solo 6 mesi lo stato di malattia inattiva con il primo farmaco anti-TNF

E' stato pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases uno studio real world che ha scattato una fotografia dell'efficacia e della persistenza alla terapia con un primo farmaco anti-TNF in pazienti affetti da spondiloartrite assiale (axSpA) in 12 pa[...]

Artrite reumatoide, le ospedalizzazioni post-diagnosi di scompenso non sono prevalentemente cardiovascolari

Stando ad uno studio Usa pubblicato su Seminars in Arthritis and Rheumatis, i pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) presentano rischi maggiori di ospedalizzazione post-diagnosi di insufficienza cardiaca rispetto ai pazienti scompensati ma senza[...]

Gotta e rischio progressione nefropatia cronica, quale legame?

La gotta si associa ad un rischio elevato di progressione di nefropatia cronica. E' quanto dimostrano i risultati di uno studio epidemiologico britannico di recente pubblicazione su BMJ Open, che suffragano l'ipotesi che questa patologia di pertinenz[...]

Sclerosi sistemica, outcome riferiti dai pazienti si legano a variazioni attività malattia

La sintomatologia riferita dai pazienti si associa con variazioni clinicamente rilevanti dell’attività di sclerosi sistemica (SSc). E’ quanto dimostra uno studio di recente pubblicazione su Arthritis Care & Research che, per quanto intuitivo, suffrag[...]

Malattie reumatologiche e vaccini nell'adulto, aggiornate linee guida EULAR

Pubblicati su ARD, a distanza di 8 anni, gli aggiornamenti alle linee guida EULAR sul ricorso alle vaccinazioni nei pazienti adulti affetti da malattie reumatologiche. Il nuovo documento è stato reso possibile grazie al lavoro di un team di esperti, [...]

Osteoporosi, zoledronato sembra ridurre malattia parodontale, ma solo in presenza di una corretta igiene orale

In pazienti affette da osteoporosi che mantengono una corretta igiene orale, l'impiego di zoledronato sembra essere efficace nel contrastare l'insorgenza di malattia parodontale e la caduta dei denti. Lo dimostrano i risultati di uno studio pubblicat[...]

Spondiloartriti, aggiornate linee guida ACR di trattamento

Pubblicati su Arthritis Care and Research, a distanza di 4 anni, gli aggiornamenti alle linee guida ACR sul trattamento delle spondiloartriti, in particolare della spondilite anchilosante e della spondiloartrite assiale non radiografica (nr-axSpA). L[...]

Livelli ridotti micronutrienti e rischio fratture nell'anziano: esiste una relazione?

Bassi livelli di alcuni micronutrienti si associano a misure di pre-fragilità e fragilità ossea nell'anziano, stando ai risultati di uno studio pubblicato su the Journal of Post-Acute and Long-Term Care Medicine.

Artrite reumatoide, golimumab efficace anche nei pazienti ultra65enni

Il trattamento endovena con golimumab, in combinazione con MTX rappresenta un’opzione efficace di trattamento anche nei pazienti con artrite reumatoide ultra65enni, come documentato già ampiamente nei pazienti più giovani. Lo dimostrano i risultati d[...]

Osteoporosi, cicli teriparatide-denosumab battono regime standard farmaco anabolico-farmaco antiriassobitivo

Il trattamento di donne in post-menopausa, affette da osteoporosi, con 3 cicli separati, di durata semestrale, di trattamento giornaliero con teriparatide e l'aggiunta di un'iniezione di denosumab sottocute determina un moderato incremento di densità[...]

Artrite idiopatica giovanile, buona la sicurezza di adalimumab in analisi ad interim a 7 anni

I dati a 7 anni di uno studio Usa di fase 4, pubblicati su Arthritis Care & Research, hanno documentato la buona tollerabilità del trattamento con adalimumab, da solo o con l'aggiunta di MTX, nella maggior parte dei bambini affetti da artrite idiopat[...]

Artrite reumatoide all'esordio, metotressato meglio in combinazione con farmaci biologici che da solo

Una metanalisi di recente pubblicazione su J Gen Intern Med ha ribadito il vantaggio del trattamento di combinazione a base di MTX e un farmaco biologico (anti-TNF o di classe differente) rispetto alla monoterapia con MTX in pazienti adulti con AR al[...]

Sindrome Kawasaki, età avanzata gestazione legata ad outcome avversi

Un’età alla gestazione pari a 32 anni si associa in modo significativo, nella progenie, ad outcome avversi, comprendenti la formazione di lesioni coronariche. Inoltre, se l’età alla gestazione è ancora più avanzata (dai 35 anni in su), è possibile os[...]

Osteoporosi, studio DATA-HD: con teriparatide a dosaggio elevato la combinazione teriparatide-denosumab è più efficace

Il ricorso ad una terapia di combinazione a base di teriparatide (a dosaggio elevato) e denosumab risulta associato ad un incremento della densità minerale ossea (DMO) del femore e del rachide in misura maggiore rispetto alla terapia di combinazione [...]

Spondiloartrite assiale, assunzione alcol legata a danno strutturale spinale

Il consumo di alcol è associato, in modo statisticamente significativo, con la progressione del danno strutturale spinale nei pazienti affetti da spondiloartrite assiale (axSpA). Queste le conclusioni di uno studio di recente pubblicazione su Arthrit[...]

Lupus, anifrolumab centra l'end point nello studio di fase III Tulip-2

Lo studio di Fase III TULIP 2 condotto per valutare  anifrolumab, un potenziale nuovo farmaco per il trattamento del lupus eritematoso sistemico (SLE), ha raggiunto il suo end point primario, ottenendo una riduzione statisticamente significativa e cl[...]

Artrite reumatoide in remissione o ridotta attività, identificati predittori di sospensione farmaci biologici

Migliore funzionalità fisica, ridotta attività di malattia, bassi livelli di CRP e minore durata di malattia, livelli ridotti o assenza di fattore reumatoide e anticorpi ACPA. Questi i fattori che, stando ad una review di letteratura pubblicata su Rh[...]