Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular


Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini


Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali


Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare


Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine


Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine


Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l'uso di certolizumab nelle donne in età fertile


Terapia infiltrativa intra articolare, ruolo nella cura dell'artrosi


Artrite reumatoide, con i nuovi farmaci andare in remissione di malattia è molto più facile


Artrite reumatoide, per filgotinib arrivano le conferme di efficacia e sicurezza della Fase III


Reumatologia, la ricerca italiana all'avanguardia. Ruolo di FIRA


Artrite psoriasica, secukinumab primo farmaco efficace in tutte le manifestazioni di malattia


ARTICOLI

Incidenza di rifrattura nelle pazienti con frattura del femore. Dati italiani a 5 anni

Nell'ambito del progetto di informazione sull'osteoporosi denominato “Stop Alle Fratture”, è stata condotta un'analisi per la stima del rischio di rifrattura nelle pazienti con pregressa frattura di femore, a livello nazionale e regionale, nell'arco [...]

Fratture da fragilità ossea, un'emergenza che si può arginare

Le fratture da fragilità ossea causate da osteoporosi severa costituiscono in Italia un importante problema sanitario e sociale, destinato ulteriormente a crescere per effetto dell'invecchiamento della popolazione. Da un'indagine condotta da CliCon S[...]

Sindrome di Schnitzler, efficace trattamento con canakinumab

I risultati di un piccolo trial clinico, condotto in aperto, hanno dimostrato l'efficacia e la buona tollerabilità del trattamento mensile endovena con canakinumab, un anticorpo monoclonale selettivo anti-IL-1β a lunga emivita di pazienti affett[...]

Bifosfonati potenzialmente efficaci nell'osteoartrite

I risultati di una rassegna sistematica di letteratura, recentemente pubblicata sulla rivista PLOS ONE, suggeriscono come alcuni bifosfonati (BSF) potrebbero rappresentare un'opzione di trattamento aggiuntiva per l'osteoartrite (OA).

Malattie infiammatorie croniche, metotressato riduce immunogenicità indotta da anti-TNF

I risultati di una review pubblicata sulla rivista Rheumatology hanno dimostrato come l'immunogenicità indotta dal trattamento con alcuni farmaci anti-TNF di malattie infiammatorie croniche quali l'artrite reumatoide, il morbo di Crohn e la spondiloa[...]

Più di 1/3 della popolazione mondiale affetta da carenza da vitamina D

Una nuova rassegna sistematica della letteratura, pubblicata sulla rivista British Journal of Nutrition, sembra suggerire come più di un terzo della popolazione mondiale sia a maggior rischio di ipovitaminosi D.

Antidepressivi, nessun effetto sulla perdita ossea

L'uso di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) o antidepressivi triciclici non ha portato a un aumento della perdita di massa ossea in una coorte di donne di mezza età in uno studio prospettico appena uscito sul Journal of Cl[...]

Identificati fattori predittivi di rischio di infezioni a 5 anni in pazienti con AR trattati con farmaci anti-TNF

Uno studio, condotto in base ai dati del registro olandese DREAM (Dutch Rheumatoid Arthritis Monitoring (DREAM) Registry e pubblicato recentemente sulla rivista Rheumatology, ha identificato i predittori più significativi dello sviluppo di infezioni [...]

Brevetto europeo per farmaco contro disturbo occhio secco anche da sindrome di Sjogren

OphthaliX, società americana impegnata in campo oftalmico, ha ottenuto il rilascio di un brevetto europeo per l'agonista del recettore A3 dell'adenosina CF101 per il trattamento di disturbi dell'occhio secco, inclusa la sindrome di Sjogren. Il breve[...]

Artrite reumatoide di grado moderato-severo, tocilizumab sottocute pari all'endovena

Secondo i risultati del trial SUMMACTA, la somministrazione di una formulazione sottocute di tocilizumab sarebbe efficace quanto la formulazione endovena del farmaco. Quanto alla safety, i profili delle due formulazioni sono simili, eccezion fatta pe[...]

Terapia combo a base di metotressato ed etanercept meglio del solo biologico

La terapia di combinazione a base di metrotressato ed etanercept è più efficace della monoterapia con etanercept iniziata al sesto mese. Nei pazienti con AR che raggiungono, però, la condizione di bassa attività di malattia in 6 mesi la monoterapia c[...]

Artrite reumatoide, positivi i dati di efficacia e sicurezza in Fase II per mavrilimumab

I risultati di uno studio di Fase II pubblicati sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases hanno mostrato come mavrilimumab, un anticorpo monoclonale umano diretto contro la subunità alfa del recettore per il fattore stimolante le colonie granulocita[...]

Omega 3 riducono il rischio di artrite reumatoide

Uno studio del Karolinska Institute di Stoccolma, pubblicato dalla rivista Annals of Rheumatic Diseases, dimostra che il consumo di acidi grassi omega 3 contenuti nel pesce riduce il rischio di sviluppare l'artrite reumatoide.

Fibromialgia, milnacipran efficace anche a lungo termine

La terapia di mantenimento con milnacipran sembra essere una strategia efficace per il controllo del dolore a lungo termine dovuto alla fibromialgia, stando ai risultati della fase di estensione di uno studio randomizzato e controllato condotto sul f[...]

Artrite psoriasica, fase III positiva per certolizumab

Uno studio clinico internazionale di fase III ancora in corso ha mostrato che in meno di una settimana l'anticorpo monoclonale anti-TNF certolizumab migliora significativamente i sintomi dell'artrite psoriasica, come le articolazioni dolenti e tumefa[...]

Rituximab efficace a lungo termine contro le vasculiti ANCA-associate

Un singolo ciclo di trattamento con rituximab è risultato efficace per 18 mesi quanto la terapia immunosoppressiva convenzionale nei pazienti affetti da una vasculite grave pericolosa per gli organi o potenzialmente letale in uno studio randomizzato [...]

Aggiunta di vitamina K2 a bifosfonato non migliora riduzione incidenza fratture

L'aggiunta di vitamina K2 al trattamento con risedronato di donne anziane affette da osteoporosi non migliora la riduzione di incidenza di fratture vertebrali. Questa la conclusione principale di uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivi[...]

Artrite Reumatoide, claritromicina, in aggiunta a metotrexate e metilprednisolone, anticipa risposta ACR 70

L'aggiunta di claritromicina a metotrexate (MTX) e metilprednisolone (MP) a basso dosaggio è in grado di indurre la risposta clinica ACR 70 nella maggior parte dei pazienti sottoposti a questo trattamento di combinazione in sole 4 settimane, a fronte[...]

Artrite reumatoide, terapia triplice con DMARDs efficace quanto il biologico

Secondo uno studio pubblicato su NEJM, il trattamento con terapia triplice a base di DMARDs convenzionali sarebbe efficace almeno quanto il trattamento di combinazione con metotressate (MTX) e un farmaco anti-TNF in pazienti affetti da AR non respond[...]

Spondilite Anchilosante, trattamento prolungato con farmaci anti-TNF blocca progressione radiografica danno

Il trattamento con farmaci inibitori del TNF-α nella spondilite anchilosante (SA) riduce in modo significativo il rischio di progressione radiografica del danno. Tale beneficio si rende palese dopo circa 4 anni di trattamento, per annullarsi del[...]