Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Quali sono le sfide nella gestione della cronicità in Italia?


Come funzionano i migliori modelli organizzativi per gestire le patologie croniche?


Fratture da fragilità: quante sono e cosa si può fare per arginare questa emergenza?


Chi sono gli infermieri di famiglia e che ruolo hanno nella cura delle patologie croniche


Fratture da fragilità: cosa sta facendo la Politica per arginare questa emergenza?


Cosa sono le fratture da fragilità e perchè sono così pericolose?


Quali sono le strategie per la sostenibilità nella gestione dei pazienti fragili?


Perché è cosi difficile gestire le fratture da fragilità?


Quanto sono sottoutilizzati i farmaci biotecnologici in reumatologia? Risultati di ricerca italiana


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: cosa ne pensano i pazienti


Perché i farmaci biotecnologici sono sottoutilizzati in reumatologia?


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: ruolo dei biosimilari


Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


ARTICOLI

Gotta, inutile aggiungere vitamina C alla cura standard

La vitamina C ha aggiunto poco beneficio all'effetto ipouricemizzante del trattamento standard contro la gotta (allopurinolo o probenecid) e si è dimostrata clinicamente inefficace se assunta da sola da sola in un piccolo studio randomizzato appena p[...]

Artrite reumatoide, al via la fase III per sarilumab, nuovo biologico di Sanofi

Sanofi e Regeneron Pharmaceuticals, hanno annunciato oggi di aver reclutato i primi pazienti nei trials COMPARE e ASCERTAIN che prevedono l'impiego di sarilumab, il primo anticorpo monoclonale totalmente umanizzato, diretto contro il recettore dell'I[...]

Osteoporosi: denosumab e teriparatide in sinergia se dati in combinazione

Secondo uno studio pubblicato su The Lancet, la somministrazione in pazienti con OP post-menopausale di una combinazione di due farmaci anti-OP con differente meccanismo d'azione (denosumab e teriparatide) sarebbe in grado, in un anno, di aumentare i[...]

Osteoporosi, denosumab meglio di un secondo bifosfonato in pazienti pretrattate con questi farmaci

Secondo i risultati di uno studio pubblicato su Obstetrics & Gynecology, il trattamento con denosumab di donne in post-menopausa con ridotta DMO e con storia di trattamento pregresso con un bifosfonato, sarebbe in grado di migliorare la DMO in modo s[...]

Iperparatiroidismo secondario influenza efficacia bifosfonati

Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista BMC Musculoskeletal Disorders ha dimostrato come l'effetto del trattamento con bifosfonati (BSF) sia ridotto da livelli di paratormone (PTH) > 60 pg/mL misurati in pazienti con nuova diagnosi di osteo[...]

Etanercept efficace a un anno sia nella spondilite anchilosante che in quella assiale non radiografica

Il tasso di risposta ad etanercept non differisce a seconda che si consideri la spondilite anchilosante (SA) o la spondiloartrite (SpA) assiale non radiografica, se gli altri parametri basali come la durata dei sintomi e l'attività di malattia sono [...]

Adalimumab efficace e sicuro in pazienti con spondiloartrite assiale non radiografica

Secondo i risultati del trial ABILITY-1, il trattamento di pazienti con spondiloartrite (SpA) assiale senza evidenza di sacroileite radiografica si è rivelato efficace nel controllare l'attività di malattia, ridurre l'infiammazione e migliorare la qu[...]

Osteoporosi, sclerostina nuovo bersaglio terapeutico

Un recente studio fornisce nuove evidenze a favore di un nuovo razionale terapeutico per l'OP. basato sul disaccoppiamento degli effetti benefici dei BSF dall'incremento precoce dei livelli di sclerostina (osservato a seguito del trattamento con uno[...]

Artrite e perforazioni gastriche, rischio ridotto con gli anti-TNF

Sembrano confortanti i risultati di uno studio britannico appena pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases secondo i quali l'impiego di farmaci anti-TNF non sembra essere associato in modo statisticamente significat[...]

Artrite psoriasica, nuove conferme in fase III per apremilast

Celgene ha annunciato che apremilast in monoterapia, a entrambi i dosaggi testati, ha centrato il suo obiettivo primario – avendo migliorato in modo statisticamente significativo le percentuali di risposta ACR 20 dopo 16 settimane di trattamento - n[...]

Rituximab efficace nella vasculite pediatrica legata agli ANCA

Nella vasculite pediatrica associata agli ANCA (anticorpi citoplasmatici antineutrofili), l'aggiunta di rituximab alla terapia di base con ciclofosfamide è in grado di ridurne il dosaggio richiesto e, di conseguenza il rischio di eventi avversi (AEs)[...]

Magnesio utile quanto il calcio per le ossa del bambino

Uno studio presentato nel corso del Congresso Annuale USA delle Pediatric Academic Societies (PAS) suffraga il ricorso, nei bambini in età prescolare e scolare, di cibi ricchi di calcio e di magnesio per il ruolo che entrambi gli elementi avrebbero n[...]

AR, con abatacept l'immunogenicità non è un problema

Uno studio di fase III pubblicato sul numero di maggio di Arthritis Care & Research mostra che nei pazienti con artrite reumatoide (AR) trattati con abatacept, in combinazione o meno con metotrexate (MTX), solo pochi hanno sviluppato risposte immunog[...]

Risultati positivi per tocilizumab nell'artrite giovanile poliarticolare idiopatica

I pazienti con artrite giovanile poliarticolare idiopatica mostrano una risposta sostanziale e prolungata alla terapia con tocilizumab. Lo dimostra uno studio denominato CHERISH i cui risultati sono stati presentati al Congresso della British Society[...]

Artrite psoriasica, cambiare anti-TNF funziona

In uno studio retrospettivo dell'Università di Manchester, appena presentato a Birmingham durante il congresso della British Society for Rheumatology (BSR), la maggior parte dei pazienti affetti da artrite psoriasica ha risposto bene alla terapia di [...]

LES, azatioprina in gravidanza non causa problemi al feto

L'uso di azatioprina per la cura del lupus eritematoso sistemico (LES) durante la gravidanza non sembra avere effetti sulla salute o sul comportamento dei nuovi nati. Lo dimostra uno studio presentato al Congresso della British Society for Rheumatolo[...]

Raccomandazioni EULAR per la gestione non farmacologica dell'OA di anca e ginocchio

Con una pubblicazione online ahead-of-print sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases, EULAR (The European League Against Rheumatism), forte di una task force multidisciplinare di 21 esperti di varia estrazione, ha reso note le raccomandazioni per l[...]

Vasculite sistemica, danni maggiori se ci sono più ricadute o si usano a lungo gli steroidi

I pazienti affetti da vasculite sistemica che necessitano di una terapia prolungata con steroidi o che hanno ricadute molteplici possono avere danni d'organo estesi e irreversibili, secondo gli autori di uno studio dell'Università di Oxford appena pr[...]

Artrite psoriasica, anti TNF-α meglio del MTX contro progressione danno articolare

Secondo i risultati di uno studio clinico recentemente pubblicato sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases, i pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA) trattati con inibitori del TNF-α sono meglio protetti, rispetto al MTX, dalla progressi[...]

AR, studio suggerisce necessità di un miglior counseling sulla contraccezione

Nelle donne affette da artrite reumatoide (AR) trattate con metotrexate (MTX), le percentuali di aborto indotto sono risultate più basse che nelle donne non esposte al DMARD, ma comunque ancora abbastanza alte per essere preoccupanti, in uno studio o[...]