Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Quanto sono sottoutilizzati i farmaci biotecnologici in reumatologia? Risultati di ricerca italiana


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: cosa ne pensano i pazienti


Perché i farmaci biotecnologici sono sottoutilizzati in reumatologia?


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: ruolo dei biosimilari


Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular


Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini


Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali


Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare


Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine


Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine


Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l'uso di certolizumab nelle donne in età fertile


Terapia infiltrativa intra articolare, ruolo nella cura dell'artrosi


ARTICOLI

Artrite reumatoide, filgotinib centra obiettivi in studio Fase 3

Gilead Sciences e Galapagos hanno reso noto che uno studio di Fase III (FINCH 2) che valutava filgotinib in soggetti adulti con artrite reumatoide di grado moderato-severo ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia in pazienti adulti con risp[...]

Artrite reumatoide, identificati 5 fattori di insuccesso terapeutico del metotressato

Ansia elevata, negatività al fattore reumatoide (RF), conta elevata articolazioni dolenti, punteggi bassi attività di malattia, punteggi altri al questionario HAQ. Questi i 5 fattori prognostici di insuccesso terapeutico individuati in uno studio di [...]

Artrite psoriasica, quale legame con i meccanismi di turnover osseo?

L'artrite psoriasica (PsA) si associa per la presenza di variazioni cataboliche e anaboliche - entesiofiti – la cui frequenza aumenta con l'età. Questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su Arthritis Research & Therapy che avvalora la[...]

Spondilite anchilosante, filgotinib bene in Fase II

Gilead Sciences e Galapagos hanno reso noto che uno studio di Fase II che valutava filgotinib in soggetti adulti con spondilite anchilosante attiva da moderata a severa, ha raggiunto il suo endpoint primario di efficacia. Le due aziende stanno svilup[...]

Gotta e disfunzione erettile, legame accertato

Uno studio di popolazione di recente pubblicazione su the Journal of Rheumatology sembra suggerire l'esistenza di un'associazione tra la gotta e l'incremento del rischio di insorgenza di disfunzione erettile (DE), suffragando un possibile ruolo dell'[...]

Malattia di Behcet, aggiornate linee guida EULAR

Pubblicate, su ARD, le linee guida aggiornate EULAR sulla gestione e il trattamento della malattia di Behcet. La pubblicazione dell'update avviene a distanza di 10 anni dalla prima pubblicazione delle linee guida sulla malattia e, oltre a fornire in[...]

Gotta, una triade di fattori ne raddoppia il rischio

Obesità, ipertensione, uso di diuretici: questa la triade che sembra raddoppiare il rischio di gotta, stando ai risultati di una metanalisi britannica, recentemente pubblicata sulla rivista Arthritis Research & Therapy, che suggerisce la necessità di[...]

Lupus, anifrolumab delude nello studio di fase III Tulip 1

Esito negativo per lo studio TULIP 1, un trial di fase III che ha valutato anifrolumab in pazienti adulti con lupus eritematoso sistemico da moderato a grave (LES). Lo studio non ha soddisfatto l'endpoint primario di una riduzione statisticamente sig[...]

Artrite reumatoide, sieroconversione non basta per remissione sostenuta

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) sieropositiva, la sieroconversione entro un anno dall'inizio del trattamento non si associa a remissione sostenuta di malattia libera da farmaco. Sono queste le conclusioni di un trial randomizzato, condotto i[...]

Artrite reumatoide, anche l'esposizione al fumo passivo in età pediatrica ha il suo peso

L'esposizione al fumo passivo durante l'infanzia potrebbe contribuire ad aumentare il rischio di insorgenza di artrite reumatoide (AR) nell'età adulta tra i pazienti che iniziano a fumare qualche sigaretta – e probabilmente, anche tra i pazienti che [...]

Artrite idiopatica giovanile, consensus su impiego metotressato

Pubblicati i risultati di un consensus meeting italiano, nel corso del quale un gruppo di reumatologi italiani afferenti al MARAJIA (the Methotrexate Advice and RecommendAtions on Juvenile Idiopathic Arthritis) ha elaborato delle raccomandazioni clin[...]

Gotta, figli asintomatici di genitori malati sono a maggior rischio di malattia?

Esiste un rischio genetico di ereditarietà della gotta? Uno studio di coorte britannico sembra avvalorare tale ipotesi, avendo dimostrato, dopo attento esame della prevalenza di gotta e di deposizione di cristalli di acido urico, che i figli asintoma[...]

Osteoporosi maschile, risultati positivi per romosozumab in fase 3 nello studio BRIDGE

In pazienti di sesso maschile affetti da osteoporosi (OP), il trattamento per 12 mesi con il farmaco sperimentale romosozumab si è dimostrato in grado, grazie al suo meccanismo di azione duale (aumento dei processi di formazione ossea e riduzione co[...]

Hai l'artrite reumatoide? il rischio di eventi avversi da glucocorticoidi è maggiore

Nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR), il rischio di andare incontro ad eventi avversi (AE) legati all'impiego di glucocorticoidi (GC) è di gran lunga superiore a quello osservato in individui in buone condizioni di salute. Questo il respon[...]

Artrite reumatoide, combinazione marker biologici predittiva di risposta ai farmaci anti-TNF

Prealbumina, fattore piastrinico 4 (PF4), S100A12: questi, stando ad uno studio recentemente pubblicato su Joint Bone Spine, i 3 marker biologici che potrebbero essere in grado di predire la risposta al trattamento con farmaci anti-TNF di pazienti af[...]

Osteoporosi indotta da glucocorticoidi, denosumab batte risedronato dopo 2 anni trattamento

Uno studio di fase 3, presentato nel corso dell'ultimo congresso EULAR ad Amsterdam, ha documentato un maggior incremento della robustezza ossea in pazienti con osteoporosi indotta da glucocorticoidi, se trattati con denosumab rispetto a risedronat[...]

Speciale EULAR 2018: ad Amsterdam il meglio della reumatologia mondiale

In pochi anni è diventato il più importante congresso mondiale di reumatologia. Stiamo parlando dell'Eular che quest'anno si è svolto ad Amsterdam. Anche quest'anno abbiamo deciso di partecipare al congresso per realizzare uno speciale di PharmaStar [...]

Artrite reumatoide, raggiunta la remissione con tocilizumab, è possibile sospendere il trattamento e continuare con MTX

Stando ai risultati di un'analisi post-hoc, pubblicata su ARD, è possibile mantenere con MTX la condizione di ridotta attività di malattia, dopo interruzione del trattamento con tocilizumab (TCZ), in più della metà dei pazienti che ha raggiunto la re[...]

Artrite psoriasica, ixekizumab migliora outcome riferiti dai pazienti

Ixekizumab, in pazienti con artrite psoriasica (PsA) attiva, naive ai farmaci biologici, migliora in modo significativo la sintomatologia riferita dai pazienti a livello cutaneo, la qualità della vita legata allo stato di salute e la produttività al [...]

Malattia di Dupuytren, nuove speranze in fase 2 da farmaco anti-TNF

Uno studio di recente pubblicazione su eBiomedicine, condotto da ricercatori britannici, ha documentato come la somministrazione iniettivo del farmaco anti-TNF adalimumab all'interno di noduli della malattia di Dupuytren, una patologia attualmente in[...]