Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Quali sono le sfide nella gestione della cronicità in Italia?


Come funzionano i migliori modelli organizzativi per gestire le patologie croniche?


Fratture da fragilità: quante sono e cosa si può fare per arginare questa emergenza?


Chi sono gli infermieri di famiglia e che ruolo hanno nella cura delle patologie croniche


Fratture da fragilità: cosa sta facendo la Politica per arginare questa emergenza?


Cosa sono le fratture da fragilità e perchè sono così pericolose?


Quali sono le strategie per la sostenibilità nella gestione dei pazienti fragili?


Perché è cosi difficile gestire le fratture da fragilità?


Quanto sono sottoutilizzati i farmaci biotecnologici in reumatologia? Risultati di ricerca italiana


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: cosa ne pensano i pazienti


Perché i farmaci biotecnologici sono sottoutilizzati in reumatologia?


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: ruolo dei biosimilari


Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


ARTICOLI

Spondilite anchilosante, secukinumab efficace in Fase III a 2 anni

A distanza di 2 mesi dalla pubblicazione dei risultati della fase di estensione dello studio MEASURE 1, sono stati appena pubblicati su Arthritis Care & Research i risultati relativi alla fase di estensione a 2 anni dello studio MEASURE 2 sull'impieg[...]

Artrite reumatoide: buona la safety dei glucocorticoidi anche nel lungo termine

Sono rassicuranti i risultati di uno studio osservazionale francese pubblicato su Annals of the Rheumatic Disease: il trattamento con glucocorticoidi, a dosi ridotte, sembra essere sicuro anche nel lungo termine in pazienti con artrite reumatoide all[...]

Allopurinolo, amico o nemico della funzione renale?

Il trattamento dei pazienti affetti da iperuricemia con allopurinolo per un periodo, in media, pari a 3,4 anni, determina un miglioramento significativo della funzione renale, stando ai risultati di uno studio pubblicato su Journal of Clinical Rheuma[...]

Reumatologia: dal congresso GISEA 2017 l’importanza dei registri biologici nazionali

Sottolineare l'importante ruolo dei registri biologici nazionali come risorsa a lungo termine rispecchianti dati di vita reale, e valutare le implicazioni per la pratica clinica; rivalutare l'efficacia a lungo termine e il mantenimento di terapie su [...]

Arterite a cellule giganti: abatacept, in aggiunta a steroide, efficace in Fase 2

In pazienti affetti da arterite a cellule giganti, l'aggiunta di abatacept ad un regime di trattamento con prednisone ridure il rischio di recidiva e non si associa ad un tasso più elevato di tossicità rispetto allo steroide da solo. Questo l'esito d[...]

Sclerosi sistemica cutanea diffusa, immunosoppressori promossi con riserva

I farmaci immunosoppressori potrebbero migliorare, nel breve termine, la sintomatologia associata alla sclerosi sistemica cutanea diffusa allo stato iniziale. Tale beneficio, tuttavia, sembra essere modesto a 12 mesi. Sono queste le conclusioni di un[...]

Lupus pediatrico e infezioni, dati preoccupanti da studio USA

Nella popolazione pediatrica degli USA, le infezioni serie, causa di ospedalizzazione, sono molto comuni. Lo dimostrano i risultati di uno studio di recente pubblicazione su Arthtitis Care & Research che ha utilizzato i dati provenienti da Medicaid, [...]

Lupus, sclerosi sistemica e ipogonadismo maschile: esiste un legame?

I pazienti affetti da lupus che fanno ricorso al trattamento con corticosteroidi (CS) sono pià frequentemente affetti da condizioni di deficit di testosterone bioattivo rispetto alla popolazione generale. Queste le conclusioni principali di uno studi[...]

Artrite reumatoide, sirukumab efficace anche nelle forme refrattarie

Risultati promettenti dal trattamento delle forme di artrite reumatoide (AR) particolarmente refrattarie a farmaci biologici di documentata efficacia. Uno studio di Fase III noto come SIRROUND-T e pubblicato su the Lancet, ha dimostrato che il tratta[...]

Artrite reumatoide, baricitinib nuova alternativa terapeutica orale

Uno studio di fase 3, di recente pubblicazione sulla rivista NEJM, ha dimostrato che il trattamento con baricitinib, un nuovo inibitore orale reversibile di JAK1 e JAK2, è in grado di determinare un miglioramento clinico significativo della sintomat[...]

Osteoporosi, è opportuno sospendere il trattamento a lungo termine con denosumab?

La sospensione del trattamento a lungo termine con denosumab nel trattamento dell'osteoporosi (OP) comporta la perdita di massa ossea entro un anno dalla sospensione del trattamento, a meno che non si inizi la terapia con un altro farmaco anti-osteop[...]

Osteoporosi: marker metabolismo osseo e compliance al trattamento, esiste un legame?

Utilizzare i marker di metabolismo osseo come strumento di screening di compliance al trattamento assegnato per l'osteoporosi, oltre che di efficacia? E' quanto sembra suggerire un position paper congiunto IOF-ECTS, di recente pubblicazione su Osteop[...]

Artrite reumatoide, fibromialgia predice deterioramento funzionale a 2 anni

Sia la presenza di fibromialgia che un numero crescente di sintomi associati a fibromialgia sono un grado di predire il peggioramento dello stato funzionale nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). Questi i risultati principali di uno studio [...]

Artrite psoriasica, sì allo switch terapeutico tra farmaci biologici

Lo switch terapeutico tra farmaci biologici rappresenta una strategia terapeutica da raccomandare nei pazienti con artrite psoriasica (PsA) che sperimentano un insuccesso terapeutico con un primo DMARDb. Mancano tuttavia, ancora oggi, evidenze che si[...]

Lupus pediatrico, quali fattori e terapie ne predicono la transizione all'età adulta?

Negli adolescenti affetti da lupus pediatrico, il danno d'organo persiste ed è progressivamente ingravescente fino all'età adulta. Inoltre, alcuni trattamenti, tra i quali si annoverano i glucocorticoidi, sono fortemente associati con il danno d'orga[...]

Artriti post-malattia di Lyme, come e quando trattare con DMARDs

Mentre molti pazienti con artrite di Lyme rispondono bene all'antibiotico-terapia, altri possono sviluppare artriti post-infettive refrattarie agli antibiotici. Di qui la necessità di ricorrere, per questi ultimi a trattamenti alternativi. I disordin[...]

Artrite reumatoide, nuove conferme in Fase II da inibitore sperimentale JAK chinasi

Peficitinib, nuovo inibitore delle JAK chinasi, presenta un'efficacia dose-dipendente in pazienti con artrite reumatoide di grado moderato-severo, refrattaria ad altri trattamenti. La conferma giunge da uno studio di Fase II di recente pubblicazione[...]

Malattie reumatiche: quelle rare hanno molto da insegnare sulle patologie più comuni

Le malattie rare, in area reumatologica, rappresentano un osservatorio privilegiato sulle caratteristiche e sui meccanismi che sono alla base delle patologie più diffuse e impattanti, dal lupus eritematoso all’artrite reumatoide. Se ne parlerà negli [...]

Artrite idiopatica giovanile, promossa terapia di combinazione etanercept-metotressato

La terapia di combinazione a base di etanercept e metotressato (MTX) si associa ad un più marcato miglioramento clinico dei pazienti affetti da artrite idiopatica giovanile rispetto alla monoterapia con sulfasalazina o con MTX (previa terapia ponte i[...]

Gotta, sottovalutato il rischio CV con gli strumenti di predizione attuali

La maggioranza dei pazienti affetti da gotta potrebbe essere a rischio CV molto elevato, stando ad uno studio spagnolo di recente pubblicazione su Annals of the Rheumatic Diseases, che avrebbe anche documentato come il ricorso agli strumenti di predi[...]