Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular


Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini


Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali


Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare


Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine


Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine


Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l'uso di certolizumab nelle donne in età fertile


Terapia infiltrativa intra articolare, ruolo nella cura dell'artrosi


Artrite reumatoide, con i nuovi farmaci andare in remissione di malattia è molto più facile


Artrite reumatoide, per filgotinib arrivano le conferme di efficacia e sicurezza della Fase III


Reumatologia, la ricerca italiana all'avanguardia. Ruolo di FIRA


Artrite psoriasica, secukinumab primo farmaco efficace in tutte le manifestazioni di malattia


ARTICOLI

Anakinra promettente contro la pericardite ricorrente e resistente

L'antagonista del recettore dell'interleuchina-1 anakinra si è dimostrato un trattamento efficace per gli adulti con pericardite idiopatica ricorrente e resistente in uno studio preliminare su 10 pazienti pubblicato di recente su Annals of the Rheuma[...]

Secukinumab bene in fase III nell'artrite psoriasica

L'anticorpo monoclonale anti-IL17A secukinumab ha centrato tutti i bersagli primari e secondari negli studi FUTURE 1 e FUTURE 2, due trial multicentrici di fase III che hanno coinvolto in totale più di 1000 pazienti con artrite psoriasica. A darne no[...]

Maggior rischio di fratture con SSRI e ipnotici nell'anziano

L'uso di farmaci ipnotici per combattere l'insonnia e quello degli antidepressivi della classe degli inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono entrambi associati a un aumento del rischio di fratture osteoporotiche e dell'anca nelle do[...]

Artrite psoriasica, possibile prevedere la risposta ai biologici con un gruppo di marker

Un insieme di biomarker che misura simultaneamente l'espressione di 57 proteine del tessuto sinoviale potrebbe essere utilizzato per prevedere quali pazienti affetti da artrite psoriasica (AP) potrebbero rispondere agli inibitori del fattore di necro[...]

Lupus e gravidanza, belimumab non riduce il numero di nascite

ll tasso di nascite di bambini vivi tra le donne trattate con belimumab per curare il lupus eritematoso sistemico (LES) non è sostanzialmente inferiore a quello delle donne affette dalla malattia che non assumono il biologico. A rivelarlo è un lavoro[...]

Romosozumab, nuovi dati confermano l’efficacia nell'osteoporosi postmenopausale

Al Congresso annuale dell’American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR), appena conclusosi a Huston in Texas, sono state presentate alcune analisi di uno studio di fase II che ha valutato l’efficacia dell’anticorpo monoclonale romosozumab ne[...]

Fratture del femore, in calo le ospedalizzazioni nelle donne tra i 65 e 74 anni

Negli ultimi dieci anni si è registrato un dato incoraggiante nell’incidenza delle fratture del femore. Il dato riguarda le donne di età compresa tra 65-74 anni, in cui è stata osservata una tendenza al ribasso, riguardo questo problema, con una dimi[...]

Denosumab, buoni risultati contro la perdita ossea

Il denosumb ripristina la perdita di osso corticale e riduce il rischio di frattura. Questo e altri risultati derivano da numerose analisi esplorative sulla valutazione dell'impatto a lungo termine del trattamento con tale molecola nelle donne in pos[...]

Osteoporosi, odanacatib bene in fase III, sicurezza da confermare

La compagnia farmaceutica americana Merck & Co. ha annunciato che odanacatib, il suo farmaco sperimentale inibitore della catepsina K, ha raggiunto gli endpoint primari di efficacia in uno studio di fase III condotto in donne in postmenopausa con ost[...]

Bifosfonati, la “vacanza dal farmaco” non aumenta il rischio di frattura

Le donne che prendono una drug holiday, cioè “vacanza dal farmaco” per un anno o più, dopo 3 o più anni di esposizione ai bifosfonati, non mostrano un aumento del rischio di fratture da fragilità correlate all'osteoporosi o di fratture dell'anca ris[...]

Osteoporosi: ogni anno in Veneto 6mila fratture di femore per fragilità ossea, incidenza in calo.

A soffrire di osteoporosi sono soprattutto le donne dopo la menopausa. La patologia è in crescita in termini assoluti, con l’aumento della popolazione anziana (circa un milione gli over 65 in Veneto), ma cala l’incidenza. Roberto Lovato del Centro Os[...]

Artrite reumatoide, terapia antinfiammatoria aggressiva può ritardare la perdita ossea nella malattia iniziale

Un trattamento antinfiammatorio aggressivo è risultato associato con un rallentamento della perdita di massa ossea nei pazienti con artrite reumatoide in fase iniziale in uno studio prospettico di coorte appena pubblicato su BMC Musculoskeleteal Diso[...]

Artrite psoriasica, spesso i pazienti cambiano terapia o la interrompono

Uno studio appena pubblicato su online su Arthritis Research and Therapy suggerisce che i pazienti con artrite psoriasica che cominciano a prendere farmaci antireumatici che modificano la storia naturale della malattia (DMARD) convenzionali o meno sp[...]

Artrite reumatoide, meno dolore e affaticamento se si raggiunge un ‘controllo completo della malattia’

Un'analisi retrospettiva dei dati di tre studi randomizzati su adalimumab più metotressato per il trattamento dell'artrite reumatoide, pubblicata di recente su Annals of the Rheumatic Diseases, mostra che i pazienti in cui si era raggiunto un ‘contro[...]

Gonartrosi lieve, nessun beneficio con la chirurgia artroscopica

La chirurgia artroscopica per il trattamento delle lesioni meniscali degenerative nei pazienti con osteoartrosi lieve del ginocchio non ha alcun beneficio né sulla riduzione del dolore, né sul piano della funzionalità articolare. Lo evidenzia una met[...]

Artrite reumatoide, ancora troppi i bias di pubblicazione

Gli studi randomizzati su trattamenti per l'artrite reumatoide con risultati positivi hanno, tuttora, più probabilità di essere pubblicati rispetto a quelli con esito negativo, nonostante l'istituzione del registro ClinicalTrials.gov. È la conclusion[...]

Artrite reumatoide, efficace la strategia ‘treat to target’ con tocilizumab

Una strategia ‘treat-to-target’ con l'anticorpo monoclonale tocilizumab avente come obiettivo la remissione clinica ha permesso a molti pazienti con artrite reumatoide di mantenere la remissione anche una volta sospeso il farmaco, e ad alcuni di sosp[...]

Tofacitinib in AR, l'effetto sul rene dipende dall'azione anti-infiammatoria.

L'aumento dei livelli sierici di creatinina osservato nei pazienti con artite reumatoide (AR) trattati con tofacitinib è “scarso, reversibile e raggiunge rapidamente il plateau”.

Insuccesso della terapia fisica nell'osteoartrosi dell'anca

Quarantasei i pazienti inclusi in uno studio clinico randomizzato e controllato; di questi ben 19 (41%) ha riportato un peggioramento del dolore all'anca o alla schiena dopo il trattamento. Nel gruppo sottoposto a placebo, solo 7 su 49 pazienti (14%)[...]

Sclerodermia, bene rituximab nella pratica clinica

Buone notizie dall'utilizzo di rituximab nel trattamento della sclerodermia. Il registro noto come European Scleroderma Trial and Research (EUSTAR) ha infatti osservato che i pazienti in terapia con rituximab miglioravano significativamente in termin[...]