Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Quanto sono sottoutilizzati i farmaci biotecnologici in reumatologia? Risultati di ricerca italiana


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: cosa ne pensano i pazienti


Perché i farmaci biotecnologici sono sottoutilizzati in reumatologia?


Farmaci biotecnologici sottoutilizzati in reumatologia: ruolo dei biosimilari


Nefrite lupica: efficacia a confronto di ciclosporina, azatioprina e micofenolato


Importanza del regime alimentare nelle malattie reumatologiche e muscolo-scheletriche


Artrite reumatoide ed eventi avversi cardiovascolari: prevalenza e fattori predittivi


Sindrome da attivazione macrofagica, primi dati con emapalumab


Vacanza terapeutica dai bisfosfonati: trend temporali e fattori associati a sospensione


Novità in reumatologia pediatrica emerse dal congresso Eular 2019


Variazioni marker del metabolismo osseo dopo interruzione della terapia con denosumab


La ricerca in reumatologia pediatrica: attualità e prospettive


Il vissuto del paziente reumatologico: come impatta la malattia sulla qualità della vita?


Laboratori del benessere in reumatologia: bilancio primo ciclo di incontri


Reumatologia, Annamaria Iagnocco prima italiana eletta alla presidenza dell'Eular


Malattie reumatiche pediatriche, premio alla carriera al Prof. Alberto Martini


Reumatologia, per migliorare l'assistenza serve una rete di centri regionali


Sclerosi sistemica, nintedanib dimezza il declino della funzionalità polmonare


Spondilite anchilosante, per secukinumab arrivano anche le conferme a lungo termine


Artrite reumatoide, per upadacitinib conferme cliniche anche dai dati a lungo termine


Artrite reumatoide, conferme dalla vita reale per l'uso di certolizumab nelle donne in età fertile


Terapia infiltrativa intra articolare, ruolo nella cura dell'artrosi


ARTICOLI

Ca e vitamina D dopo la menopausa possono ridurre il rischio di fratture all'anca

L'uso di integratori di calcio e vitamina D può ridurre il rischio di fratture vertebrali ma non di altri outcome avversi, stando ai risultati del follow-up a lungo termine del Women's Health Initiative Calcium plus Vitamin D Supplementation Trial (W[...]

Maggior rischio di fratture all'anca negli anziani con gli ipnotici non benzodiazepinici

Gli anziani residenti in case di riposo che prendono ipnotici non benzodiazepinici come zolpidem, eszopiclone e zaleplon per trattare l'insonnia hanno un rischio aumentato del 70% di fratture all'anca. È quanto emerge da uno studio appena presentato [...]

Romosozumab promette bene in fase II contro l'osteoporosi

Durante il congresso dell'American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR), appena terminato Minneapolis, sono stati presentati i risultati molto promettenti di uno studio di fase II su romosozumab, un nuovo anticorpo monoclonale testato come t[...]

Fratture all'anca, rischio più alto negli anziani che iniziano a prendere gli antipertensivi

I pazienti anziani che iniziano una terapia antipertensiva, specie con i betabloccanti e gli ACE-inibitori, sono a rischio aumentato di frattura all'anca. A dirlo è un gruppo di ricercatori canadesi che ha presentato i risultati di un ampio studio os[...]

Odanacatib migliora la densità minerale ossea

In uno studio di fase II la terapia con odanacatib, inibitore della catepsina, ha determinato un significativo aumento della densità minerale ossea in donne precedentemente trattate con bifosfonati. I dati del trial sono stati resi noti durante il 3[...]

ANMAR, appello alle istituzioni: “muovetevi, i malati reumatici non possono aspettare”

La vita di un malato reumatico è tutta in salita. Dai piccoli gesti quotidiani alle grandi imprese: ogni movimento è fonte di dolore se non addirittura impossibile. Eppure il movimento è vita, ecco perchè l'Associazione Nazionale Malati Reumatici onl[...]

APMAR, al via campagna di sensibilizzazione sulle malattie reumatiche

“Difficile come bere un bicchiere d'acqua”. E' questo il nome della campagna di sensibilizzazione A.P.MA.R., Associazione Persone con Malattie Reumatiche - quasi un grido - lanciata in occasione della Giornata Mondiale delle malattie reumatiche che s[...]

Artrosi temporo-mandibolare, acido ialuronico più efficace negli over 45

Un'analisi retrospettiva dei risultati ottenuti da pazienti con un'artrosi dell'articolazione temporo-mandibolare sottoposti a un ciclo di cinque artrocentesi più iniezioni di acido ialuronico una volta alla settimana suggerisce che questo approccio [...]

Artrosi del ginocchio e della mano, diclofenac topico bene come per bocca

Diclofenac topico è efficace all’incirca come diclofenac orale nell’artrosi del ginocchio e della mano (OA), è probabilmente efficace come altri FANS orali e potrebbe essere una scelta più sicura per i pazienti anziani e quelli a rischio di eventi av[...]

Acido tranexamico, da usare subito in tutte le emorragie da trauma

Si potrebbero salvare centinaia di vite in tutto il mondo se lo stabilizzatore del coagulo acido tranexamico (TXA) fosse utilizzato immediatamente in tutti i casi di sanguinamento traumatico, non solo nei più gravi. È questa la conclusione degli auto[...]

Lupus cutaneo, risposta agli antimalarici richiede tempo

L'utilizzo della terapia aggiuntiva e la costanza da parte dei pazienti potrebbero essere necessari per migliorare la risposta agli agenti antimalarici del lupus eritematoso cutaneo. Gli antimalarici sono il trattamento elettivo del lupus eritematoso[...]

LES, malattia renale e steroidi ad alto dosaggio associati a sindrome metabolica

Nei pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES), un coinvolgimento renale, un uso di dosi più elevate di corticosteroidi, l'età avanzata, l'uso di immunosoppressori e l'etnia ispanica o coreana sembrano aumentare il rischio di sindrome meta[...]

AR, rischio cancro coi biologici: una metanalisi rassicura

Un'ampia metanalisi appena pubblicata sul Journal of the American Medical Association (JAMA) dovrebbe aiutare a fugare i timori sul possibile aumento del rischio di cancro nei pazienti con artrite reumatoide (AR) trattati con farmaci biologici, almen[...]

Apremilast, positivi i dati di altri due studi di fase III nell'artrite psoriasica

Celgene ha reso noto che all'inizio del 2013 intende depositare all'Fda il dossier registrativo per apremilast, farmaco per il quale chiederà l'indicazione per l'artrite psoriasica. La decisione è stata presa alla luce dei dati positivi di due nuovi[...]

Nuova Nota 66, nimesulide rimborsata solo nel dolore acuto

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 24 agosto la nuova nota AIFA 66, che regola la prescrivibilità a carico del Sistema Sanitario Nazionale dei farmaci anti-infiammatori non steroidei. L'aggiornamento riguarda soprattutto il medicinale "nimesulide",[...]

Al via fase III del nuovo anti artrite sirukumab

Un nuovo farmaco è entrato in fase III per la terapia dell'artrite reumatoide. Si tratta di sirukumab (CNTO 136), un anticorpo monoclonale sperimentale IgG1 kappa diretto contro l'IL-6, una citochina che si ritiene sia coinvolta nella patogenesi dell[...]

Artrite, conferme dal NEJM per tofacitinib

Sul prestigioso New England Journal of Medicine sono stati pubblicati contemporaneamente due importanti studi condotti su pazienti con artrite reumatoide da moderata a severa che confermano efficacia e sicurezza di tofacitinib, nuovo inibitore di JAK[...]

Contrattura di Dupuytren, collagenasi efficace su più corde in contemporanea

Auxilium Pharmaceuticals ha diffuso con un comunicato stampa i risultati positivi top-line di uno studio in aperto di fase IIIb che ha valutato la sua collagenasi di Clostridium histolyticum per il trattamento di pazienti adulti colpiti da contrattur[...]

Allopurinolo, meno rischi di ipersensibilità abbassando la dose iniziale

La sindrome da ipersensibilità all'allopurinolo (AHS), una reazione rara ma potenzialmente fatale possibile nei pazienti che iniziano la terapia con allopurinolo per curare la gotta, potrebbe essere ampiamente evitata adattando la dose iniziale in ba[...]

AR, se un anti-TNF non funziona, dopo meglio rituximab

Nei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) che non hanno risposto a un primo trattamento con un inibitore del fattore di necrosi tumorale (TNF), è meglio passare a rituximab piuttosto che provare un secondo anti-TNF. A suggerirlo è un'analisi co[...]