Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Maternità e malattie reumatiche: le 5 cose da sapere


Gravidanza non più un tabù per le donne con malattie reumatiche. Al via #anchiomamma


Magna via Francigena, una camminata lunga 180 chilometri per i malati di fibromialgia


I progressi per i malati di fibromialgia per il riconoscimento della malattia


Nella cura della fibromialgia la Cannabis terapeutica funziona?


Una legge in arrivo per il riconoscimento della fibromialgia


Ci sono delle agevolazioni per i pazienti con fibromialgia?


Le ricerche scientifiche dell’AISF: camera iperbarica, registro sulla Cannabis e nordic walking


Ci sono dei fattori psicologici che predispongono alla fibromiagia?


Fibromialgia: i campanelli di allarme di natura fisica


Per curare la fibromialgia: si possono utilizzare le tecniche di neurostimolazione? PRO e CONTRO


Dobbiamo aspettare la diagnosi di fibrolmialgia secondo i criteri standard o possiamo intervenire prima? PRO e CONTRO


Algodistrofia: le 5 cose da sapere per una cura efficace


Conosciamo meglio l'algodistrofia, quali sono i sintomi, come si diagnostica e come si cura


Cosa è l’intelligenza artificiale? Prime applicazioni in medicina


Reumatologia: ruolo in terapia del sarilumab, un nuovo anti IL-6


Interessamento polmonare e cardiaco delle vasculiti: come contrastarlo?


Spondilortriti: la complessità va gestita con un approccio multidisciplinare


Health coaching: cosa è, a chi si rivolge, quali sono i suoi vantaggi


Un bilancio delle attività dell’ Osservatorio Epidemiologico GISEA


Attività del golimumab nella vita reale: dati dal registro Biobadaser


Perché l’artrite psoriasica è così difficile da trattare?


ARTICOLI

Osteoporosi, conferme di efficacia da analisi sottogruppi per abaloparatide

In donne ultraottuagenarie, il trattamento con abaloparatide si associa ad un incremento significativo della densità minerale ossea a livello della colonna lombare e del femore prossimale ed un numero ridotto di fratture vertebrali e non vertebrali. [...]

Lupus, è tempo di riconsiderare il trattamento con rituximab?

Il trattamento con rituximab sembra essere associato a benefici nei pazienti con LES sistemico refrattario agli altri trattamenti: lo dimostrano i dati real-world provenienti dal registro britannico sull'impiego di farmaci biologici nel lupus (BILAG=[...]

Artrite psoriasica, attività di malattia contenuta tempestivamente e in modo duraturo con secukinumab

I pazienti con artrite psoriasica (PsA) trattati con secukinumab raggiungono un'attività minima di malattia in modo tempestivo e duraturo (2 anni), insieme al miglioramento di alcuni outcome riferiti dai pazienti (PRO). Questi i risultati di FUTURE 2[...]

LES, dati di efficacia su attività di malattia per epratuzumab

Epratuzumab, anticorpo monoclonale umanizzato anti-CD22, migliora l'attività di malattia del LES sistemico in pazienti con LES e compresenza di sindrome di Sjogren. Queste le conclusioni di un'analisi post-hoc di due studi registrativi sul farmaco, d[...]

Artrite reumatoide, rituximab a dose ridotta abbatte rischio infezioni

Se si usano dosi più basse di rituximab per trattare pazienti con AR in terapia di mantenimento a lungo termine, non solo si riduce il rischio di infezioni serie ma si risparmia! Queste le conclusioni di uno studio recentemente pubblicato su Rheumato[...]

Malattia di Still nell'adulto, risultati promettenti in Fase 2 da blocco IL-18

Malattia di Still protagonista questa settimana: a pochi giorni dal pronunciamento positivo del Comitato per i Medicinali ad uso Umano (CHMP) dell'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) sull'impiego di un inibitore di IL-1 nel trattamento di questa[...]

Artrite idiopatica giovanile, conferme di efficacia per abatacept da fase estensione studio fase 3

Il trattamento con abatacept sottocute è efficace nei bambini affetti da artrite idiopatica giovanile: lo confermano i risultati della fase in aperto di uno studio di Fase III, recentemente pubblicati sulla rivista Arthritis & Rheumatology.

Dermatomiosite giovanile, primi risultati incoraggianti con ciclofosfamide come terapia seconda linea

Il trattamento con ciclofosfamide migliora la sintomatologia cutanea, globale e muscolare legata alla dermatomiosite giovanile quando viene utilizzato come trattamento di seconda linea, e non è associato ad effetti collaterali nel breve termine, Ques[...]

Bisfosfonati nella gonartrosi, possono essere di qualche utilità?

Contrariamente a rassegne precedentemente pubblicate in letteratura, i risultati di una metanalisi di recente pubblicazione su Osteoarthritis and Cartilage sembrano ridimensionare la portata dell'impiego dei bisfosfonati (BSF) in termini di analgesia[...]

Lupus, conferme di efficacia e sicurezza long-term per belimumab

Il trattamento a lungo termine con belimumab in pazienti con LES è sicuro ed efficace. Questi i risultati provenienti dalla fase di estensione di un trial multicentrico di Fase 3 che ha confermato l'utilità d'impiego di questo farmaco in questo set d[...]

Spondilite anchilosante, farmaci anti-TNF inibiscono progressione radiografica malattia

Quanto tempo è necessario perchè un paziente con spondilite anchilosante (AS), in trattamento con un farmaco anti-TNF, sperimenti una riduzione clinicamente significativa della progressione radiografica di malattia? Almeno 2 anni, stando ad uno studi[...]

Osteoporosi associata ad iperparatiroidismo primario, denosumab efficace su BMD

Denosumab potrebbe aumentare i livelli di densità minerale ossea (BMD) in donne in età avanzata affette da osteoporosi (OP) legata ad iperparatiroidismo primario. Queste le conclusioni di uno studio longitudinale retrospettivo italiano, pubblicato su[...]

Anti-TNF non aumentano rischio di cancro nei bambini con malattie autoimmuni, già più alto di suo

Il trattamento con inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNF) di pazienti in età pediatrica con malattie autoimmuni non ha aumentato in modo significativo il rischio di neoplasie maligne, sebbene il rischio di cancro fosse più alto di quello del[...]

Malattia di Behçet, per apremilast conferme in fase III in pazienti con ulcere orali in fase attiva

In occasione del convegno annuale dell'American Academy of Dermatology (AAD), che si è appena concluso a San Diego, sono stati presentati i dati dello studio RELIEF di fase III su apremilast in pazienti affetti dalla malattia di Behçet con ulcere ora[...]

La gotta aumenta il rischio di osteoporosi?

Le persone con la gotta affrontano un rischio del 20% superiore per lo sviluppo dell'osteoporosi, rispetto alle persone senza questa patologi. E’ quanto emerge da uno studio appena pubblicato sulla rivista Osteoporosis International.

Ultrasuoni potrebbero predire le recidive nell’artrite giovanile idiopatica

Secondo uno studio italiano pubblicato online su Annals of the Rheumatic Diseases, le anomalie subcliniche agli ultrasuoni (US) al basale hanno un forte potenziale predittivo delle recidive nell'artrite idiopatica giovanile (JIA) e giustificano un at[...]

Terapie steroidee più brevi nella vasculite autoimmune, buone risposte da studio pilota

Un trattamento della durata di 8 settimane con prednisone a dosi ridotte in combinazione con rituximab in pazienti con vasculite ANCA-associata (AAV), ha mostrato buoni risultati, compresa la remissione completa.

Osteoporosi post-menopausale, la co-somministrazione di ibuprofene non altera l'efficacia di bazedoxifene

La co-somministrazione di ibuprofene e bazedoxifene non influisce sulla farmacocinetica di ibuprofene e si traduce in un piccolo incremento dell'esposizione al bazedoxifene, scarsamente rilevante dal punto di vista clinico. Queste le conclusioni di u[...]

Sottotipi lupus e fumo di sigaretta, quale relazione?

L'essere fumatori espone ad un maggior rischio di sviluppo di un sottotipo di lupus eritematoso sistemico: quello caratterizzato dalla sieropositività per la presenza di anticorpi anti-DNA a doppia elica (dsDNA). Queste le conclusioni di un'analisi d[...]

Artrite reumatoide, dati “real world” confermano efficacia tocilizumab, da solo o in combinazione

Il trattamento con tocilizumab (TCZ) sottocute, da solo o in terapia di combinazione, è un trattamento efficace nell'artrite reumatoide (AR), in particolare nei pazienti con risposta insoddisfacente ai farmaci anti-TNF o in monoterapia con DMARDs. Qu[...]