Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Artrite reumatoide: primi dati di vita reale su baricitinib


Concomitanza di malattie reumatiche e infiammatorie intestinali: ruolo di ustekinumab


Fibromialgia: più vicina l'inclusione nei livelli essenziali di assistenza


Artrite psoriasica: i primi dati italiani sull'utilizzo di apremilast nella vita reale


Upadacitinib, nuovo anti JAK: che cos'è e come funziona


Gotta, iperuricemia e comorbidità. Uno sguardo alle novità in terapia


Reumatologhe donne: quando la reumatologia è in rosa


Artrite reumatoide: nuovi marcatori per indirizzare la terapia


Arterite a cellule giganti: cos'è, come si manifesta, cause e diagnosi


Terapia dell'arterite a cellule giganti: cosa c'è di nuovo?


Ricerca reumatologica in Italia: il ruolo di FIRA


Lupus eritematoso sistemico: quali sono le novità in arrivo


Perché è importante la prevenzione in Reumatologia?


I progetti del Gruppo di Studio Medicina di Genere: focus su gravidanza e malattie reumatologiche


La malattia di Still dell'adulto


Canakinumab, un meccanismo d'azione innovativo per la cura di varie malattie infiammatorie. Menzione speciale del premio Galeno


Canakinumab, l'anticorpo che ha rivoluzionato la terapia di 3 malattie rare


Attività SIR nel biennio di presidenza del prof. Mauro Galeazzi


Biosimilari: la posizione della SIR dopo lasentenza del TAR


Progetto #Reumadays: una fotografia delle attività svolte nel 2018


Biosimilari: 5 regioni italiane si consorziano per l'acquisto. Cosa ne pensano i pazienti?


Gestione dell'artrite psoriasica nei pazienti con comorbidità: ruolo di ustekinumab


ARTICOLI

Artrite reumatoide: quanto è alto il rischio di tubercolosi?

Per i pazienti con artrite reumatoide sussiste ancora oggi il rischio di contrarre la tubercolosi? Quanto influisce la terapia biologica? Per rispondere a questi quesiti, un gruppo di ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma (Svezia) ha esa[...]

Artrosi, tanezumab riduce il dolore, ma la sicurezza è ancora un problema

L'anticorpo monoclonale tanezumab, diretto contro il fattore di crescita delle cellule nervose (NGF), si è dimostrato efficace nel trattamento dell'artrosi dell'anca e del ginocchio in uno studio di fase III appena pubblicato su Annals of the Rheumat[...]

Sclerodermia: la sopravvivenza dipende dall’impegno polmonare

La sclerosi sistemica, nota anche come sclerodermia, è una malattia autoimmune caratterizzata da elevata mortalità, dovuta in prevalenza allo sviluppo di morbidità, fra cui le complicazioni polmonari. Uno studio retrospettivo appena pubblicato su Art[...]

Artrite Reumatoide, guida pratica per una gestione migliore

Questo marzo Annals of the Rheumatic Diseases pubblica in via definitiva le nuove raccomandazioni EULAR per la gestione dell’artrite reumatoide con DMARD sintetici e biologici. Originalmente pubblicate nell’ottobre 2013, le nuove 14 raccomandazioni d[...]

Artrite iniziale, aggiunta di etanercept a MTX non migliora l'efficacia ma velocizza la risposta

L'aggiunta di etanercept a metotressato (MTX) non ha dato un valore aggiunto rispetto al solo MTX in termini di efficacia nei pazienti con artrite infiammatoria in fase iniziale, anche se la combinazione dei due farmaci ha permesso di ottenere più ra[...]

Epratuzumab promette bene in fase II contro il lupus

Il nuovo anticorpo monoclonale sperimentale epratuzumab ha dimostrato di essere ben tollerato e ridurre l'attività della malattia in un gruppo di pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES) nello studio di fase IIb EBLEM, appena pubblicato [...]

Gonartrosi, nessun beneficio con la glucosamina

L'assunzione dell'integratore alimentare glucosamina non ha dato prova di apportare alcun beneficio strutturale evidenziato con la risonanza magnetica nei pazienti con dolore artrosico cronico al ginocchio nello studio JOG, (Joints on Glucosamine), u[...]

Trapianto di staminali frena la degenerazione dei dischi intervertebrali

I risultati di una meta-analisi di studi preclinici presentata al Congresso annuale dell'American Academy of Pain Medicine suggerisce che il trapianto di cellule staminali può essere una strategia efficace nell'arrestare o invertire la malattia degen[...]

Artrite reattiva post-infezione da Chlamydia, curarla è possibile

L'artrite reattiva cronica a cui vanno incontro alcuni pazienti dopo un'infezione provocata da Chlamydia (chiamata anche sindrome di Reiter) può effettivamente essere curabile. Merito del miglioramento delle conoscenze e della maggiore comprensione d[...]

Miopatie associate a eosinofilia: forse non tutti sanno che …

Le miopatie associate ad eosinofilia sono un gruppo si condizioni rare che differiscono fra loro sia dal punto di vista clinico che patologico. Recentemente un gruppo di ricercatori dell'Università di Barcellona ha pubblicato un lavoro su Autoimmunit[...]

Artrite reumatoide iniziale, efficace protocollo treat-to-target con adalimumab

Una strategia treat-to-target che combina metotressato (MTX) e iniezioni di steroidi intrarticolari ha portato a percentuali di bassa attività della malattia equivalenti a quelle ottenute aggiungendo a questo regime l'inibitore del TNF adalimumab in [...]

Cannabis terapeutica, nessun beneficio per l'artrite reumatoide

I reumatologi attualmente non dovrebbero raccomandare ai loro pazienti l'uso terapeutico di marijuana a fini analgesici, per alleviare il dolore cronico. L'affermazione perentoria si legge in un nuovo lavoro di prossima pubblicazione su Arthritis Car[...]

Remissione nell'Artrite Reumatoide: qual è l'obiettivo del paziente?

L'obiettivo che si pone il reumatologo trattando un paziente affetto da artrite reumatoide (AR) è il raggiungimento della remissione. Ma qual è l'obiettivo del paziente? qual è la sua percezione di remissione? L'attuale definizione di remissione rifl[...]

Artrite reumatoide, attenti alle comorbidità nel trattamento dell'anziano

Per gestire l'artrite reumatoide in un paziente anziano è necessario bilanciare la necessità di un trattamento aggressivo per controllare la malattia con quella di mantenere una buona qualità della vita in soggetti che spesso presentano svariate como[...]

Stop alle fratture, la prevenzione aiuta a combattere l'osteoporosi

I risultati dal Mese della Prevenzione 2013 confermano la necessità di proseguire nella sensibilizzazione delle pazienti con osteoporosi severa, condizione di particolare fragilità ossea spesso sottovalutata dalle donne italiane

Early AR, 10 mg di metotrexate meglio di 20 nella terapia di associazione con adalimumab

Il metotrexate (MTX) è il farmaco più utilizzato nel trattamento dell'artrite reumatoide all'esordio. Efficace e sicuro quanto basta, è sicuramente il DMARD con il miglior rapporto ‘qualità'/prezzo.

Primi dati di safety ok per nuovo anticorpo monoclonale contro la sclerosi sistemica

Un anticorpo monoclonale diretto contro il recettore dell'interferone-alfa di tipo 1 (noto per ora con la sigla MEDI-546 e sviluppato da Medimmune) ha mostrato un profilo di sicurezza accettabile in un piccolo gruppo di pazienti affetti da sclerosi s[...]

Tocilizumab riduce rapidamente sinovite e osteite, la risonanza magnetica non mente

Un nuovo studio randomizzato e controllato verso placebo conferma l'efficacia di tocilizumab sulla progressione del danno articolare, valutato attraverso la risonanza magnetica nucleare (RMN).

Artrite reumatoide, biologici scagionati dall'accusa di aumentare il rischio linfoma

I pazienti affetti da artrite reumatoide in forma grave possono fare una terapia aggressiva con farmaci biologici senza eccessivi timori di andare incontro a un aumento del rischio di linfoma, stando ai risultati degli ultimi studi.

Artrite reumatoide, quali sono i fattori predittivi di risposta ai DMARD?

Con l'avvento di tecnologie di misurazione ed analisi più scalabili, replicabili ed economiche, la medicina si sta adattando sempre più alle specifiche caratteristiche ed esigenze del singolo individuo. In questo scenario, la medicina personalizzata [...]