Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Reumatologia “Da zero a cento”: al Gaetano Pini di Milano la continuità di cura è assicurata


Al Gaetano Pini di Milano la reumatologia si cura da zero a 100 anni


I bambini con malattie reumatiche al Gaetano Pini presi in carico da zero a 100 anni


Reumatologia, ALOMAR a fianco dei medici del Gaetano Pini per il successo di da zero a cento


Artrite reumatoide, con le Reti si facilitano diagnosi e percorsi di cura. Progetto MOMAr


Verso una medicina di precisione anche per l'artrite reumatoide. Progetto MOMAr


Reumatologia, cosa ne pensano i pazienti delle Reti e della medicina di precisione?


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla vitamina D


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla salute delle sue ossa


Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


ARTICOLI

Osteoporosi e fratture fragilità, ancora lontani dall'optimum terapeutico

Una proporzione consistente di pazienti con osteoporosi (OP) è ancora oggi esclusa dall'adozione di trattamenti farmacologici specifici post-frattura, mostrando anche una scarsa aderenza alle raccomandazioni italiane sul trattamento dell'OP. Questo l[...]

Osteoporosi indotta da steroidi, review Usa fa il punto sulla sua gestione. Commento prof. Giustina

Pubblicata su NEJM una review Usa che ha fatto il punto sulla gestione dell'osteoporosi indotta da glucocorticoidi (GIO). I commenti alla review dell'esperto, il prof. Andrea Giustina (Cattedra di Endocrinologia e Metabolismo, Università Vita-Saluta[...]

Gotta, bene anakinra nelle recidive

Cinque giorni di terapia con anakinra, antagonista del recettore di IL-1, possono configurarsi come un'opzione di trattamento efficace per le recidive di gotta. Lo dimostrano i risultati di uno studio pubblicato su Rheumatology che hanno documentato [...]

Artrite reumatoide, conta linfocitaria e predizione del rischio di infezione in pazienti trattati con tofacitinib

La conta linfocitaria assoluta (ALC) è in grado di valutare in modo adeguato il rischio di infezione in pazienti con artrite reumatoide (AR) trattati con tofacitinib. Queste le conclusioni di uno studio pubblicato recentemente su Arthritis & Rheumato[...]

Lupus, una nuova strategia terapeutica dal contrasto alle IgE?

Il trattamento con omalizumab, anticorpo monoclonare diretto contro le IgE, potrebbe rivelarsi un utile trattamento terapeutico add on del lupus eritematoso sistemico: lo suggeriscono i risultati di uno studio di fase 1b, condotto dal prestigioso Nat[...]

Vasculiti ANCA-associate, mofetil micofenolato da utilizzare preferibilmente nelle forme a rischio minore recidive

I risultati di uno studio di non-inferiorità pubblicato recentemente su ARD hanno dimostrato che il trattamento con mofetil micofenolato (MMF) non è inferiore a quello con ciclofosfamide nell'indurre remissione di malattia in pazienti affetti da vasc[...]

Osteoporosi, romosozumab riceve in Giappone la prima approvazione a livello mondiale

Il Ministero della Salute giapponese ha concesso l'autorizzazione all'immissione in commercio per romosozumab per il trattamento dell'osteoporosi nei pazienti ad alto rischio di fratture. Questa è la prima approvazione per romosozumab a livello globa[...]

Artriti, calprotectina utile marker predittivo di risposta agli anti-TNF

I livelli sierici basali di calprotectina sono in grado di predire il rischio di recidive di artrite reumatoide (AR) o di artrite psoriasica (PsA) in pazienti in terapia con farmaci anti-TNF. Queste le conclusioni di uno studio recentemente pubblicat[...]

Osteite cronica non batterica e marker infiammazione: il punto in uno studio UK

I marker di infiammazione sono elevati solo nel 39,6% dei pazienti con osteite cronica non batterica, con coinvolgimento vertebrale e mandibolare, necessitante di trattamento aggressivo. Questa la situazione fotografata in uno studio multicentrico, r[...]

Malattie autoimmuni, risultati promettenti da dosi ridotte IL-2

Uno studio clinico di fase 1-2, in aperto (noto come TRANSREG study), pubblicato su ARD, ha documentato in via preliminare la sicurezza d'impiego, l'efficacia biologica e, potenzialmente, quella clinica, di dosi ridotte di IL-2 (ld-IL2) in un ampio s[...]

Artrite idiopatica giovanile associata a riduzione forza muscolare e densità massa ossea

I soggetti con artrite idiopatica giovanile (AIG) si caratterizzano per una ridotta densità minerale ossea (BMD) rispetto a quelli sani, stando ai risultati di uno studio recentemente pubblicato su Arthritis Care and Research. Al contrario, non vi s[...]

Malattia polmonare interstiziale associata a sclerosi sistemica, qual è il miglior predittore mortalità?

Ridotta FVC e declino capacità diffusione CO a 2 anni: questi, stando ad uno studio pubblicato su ARD, i predittori migliori di mortalità rispetto agli stessi dati al basale in pazienti con malattia polmonare interstiziale, legata a sclerosi sistemic[...]

Artrite reumatoide: tocilizumab sottocute efficace quanto quello endovena nella pratica clinica quotidiana

Tocilizumab sottocute, rispetto a quello endovena, si caratterizza per un'efficacia nella pratica clinica quotidiana e per la persistenza alla terapia paragonabili alla formulazione endovena. La conferma giunge da uno studio di recente pubblicazione [...]

Artrite psoriasica, abatacept migliora gli outcome riferiti dai pazienti

Il trattamento con abatacept migliora molti outcome riferiti dai pazienti (PRO) affetti da artrite psoriasica (PsA). Lo dimostrano i risultati di uno studio di fase 3, recentemente pubblicato sulla rivista Arthritis Research & Therapy, che ha documen[...]

Artrite psoriasica, nuove linee guida di trattamento ACR

Sono state pubblicate sulla rivista Arthritis & Rheumatology le nuove linee guida (LG) sulla gestione e il trattamento dell'artrite psoriasica, frutto del lavoro congiunto dell'American College of Rheumatology (ACR) e della National Psoriasis Foundat[...]

Gotta, quanto allopurinolo somministrare per raggiungere il target di uricemia?

Stando ai risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy, non esisterebbe un unico dosaggio quanto uno spettro di dosi di allopurinolo dal quale estrapolare la dose giusta per il singolo paziente con gotta che deve raggiungere il [...]

Artrite reumatoide, alcuni polimorfismi genici predicono risposta a tocilizumab e rituximab

La presenza del genotipo FCGR2A rs1801274-TT e dell’allele FCGR3A rs396991-G potrebbe predire la risposta al trattamento con tocilizumab (TCZ) e rituximab (RTX) in pazienti con artrite reumatoide (AR). Queste le conclusioni di uno studio pubblicato [...]

Ipofosfatemia legata all'X: un rachitismo raro ed ereditario. Al via campagna di sensibilizzazione O.Ma.R

Parlare di malattie rare significa parlare di malattie che colpiscono un ristretto numero di persone, ma vuol dire anche avere a che fare con una varietà di condizioni straordinariamente grande, dato che sono più di 7.000 quelle attualmente identific[...]

Artrite psoriasica, etanercept meglio da solo che in combinazione in fase 3 #ACR1018

I risultati dello studio di Fase 3 SEAM-PsA (Study of Etanercept And Methotrexate in subjects with Psoriatic Arthritis), presentati in occasione del recente congresso annuale dell’American College of Rheumatology, hanno mostrato che etanercept, da so[...]

Fratture esposte, innalzamento rischio renale probabilmente causato da gentamicina

L’impiego di gentamicina come trattamento antibiotico per le fratture esposte potrebbe aumentare il rischio di danno renale in donne e pazienti sovrappeso, stando ai risultati di uno studio di recente pubblicazione su Journal of Orthopedic Trauma.