Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Che cos'è e come si cura l'ipoparatiroidismo


Quali biologici per l'artrite psoriasica? Ce lo dice lo studio PsABIO


Reumatologia e medicina di precisione: ruolo degli anticorpi anti-citrullina (APCA)


Come migliorare la comunicazione medico paziente? Il ruolo del quoziente empatico


Malattie reumatiche autoimmuni ed estrogeni, esiste una correlazione?


Farmaci biosimilari in reumatologia: qual è la posizione della Società Italiana di Reumatologia


I JAK inibitori, una nuova classe di farmaci che promette di migliorare la cura delle malattie reumatiche


Farmaci biosimilari in reumatologia: qual è la posizione dell'ANMAR?


Arterite a cellule giganti: come si previene la cecità?


Artrite reumatoide e sistema cardiovascolare: ruolo della interleukina 6


Quali sono le complicanza extra articolari dell'artrite reumatoide?


Lupus: le regole da seguire per portare a termine una gravidanza senza rischi


Come contrastare la fatigue, un insieme di sintomi che impatta sulla vita delle persone con lupus


Spondilite Anchilosante, prima si scopre meglio si cura, al via campagna "SAi che hai la SA?"


Psoriasi e artrite psoriasica: cosa fare quando coesistono entrambe le patologie?


Fibromialgia: quali sono le problematiche ancora aperte per i pazienti?


Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica: novità per i pazienti


Fibromialgia, da cosa dipende il senso di fatica e come risolverlo con la camera iperbarica


Fibromialgia, che cos'è e quali sono i benefici del metodo Feldenkrais


Fibromialgia, che cos'è e a cosa serve la stimolazione transcranica


Fibromialgia e problemi della sfera sessuale: cosa fare?


Fibromialgia e disturbi del sonno: come si possono risolvere?


ARTICOLI

Artrite reumatoide, anti-TNF o altri biologici non aumentano il rischio di insorgenza o recidiva di cancro

Dati interessanti che portano a escludere un aumentato rischio di incidenza di tumore conseguente all'impiego di farmaci biologici per la cura dell'artrite reumatoide ci vengono forniti da due studi condotti su registri nazionali svedesi e presentati[...]

Lupus, un biomarker per identificare rischio di malattia cardiovascolare

Al congresso annuale dell'EULAR il dott. Karim Sacre del Bichat Hopital di Parigi ha presentato uno studio esplorativo condotto per testare l'utilizzo della Troponina T cardiaca ad alta sensibilità (HS-cTnT) come marcatore precoce di aterosclerosi e [...]

Annamaria Iagnocco nuovo tesoriere dell'Eular

Annamaria Iagnocco, Professore di Reumatologia presso l'Università degli Studi di Torino, è stata eletta Tesoriere dell'EULAR (European League Against Rheumatism) per il mandato 2017-2019.

Certolizumab pegol non attraversa la placenta. EULAR 2017

L’anti TNF certolizumab pegol utilizzato nelle donne in gravidanza è risultato sicuro anche per il nascituro in quanto il farmaco non attraversa la barriera placentare. Sono le conclusioni del trial CRIB, uno studio di farmacocinetica presentato all’[...]

Spondilite anchilosante e artrite psoriasica, con secukinumab a 3 anni migliora 80% dei pazienti

Al congresso dell'EULAR in corso a Madrid sono stati presentati nuovi dati su secukinumab che dimostrano miglioramenti prolungati dei segni e dei sintomi della spondilite anchilosante in fase attiva (SA) a 3 anni, dati in linea con i precedenti risul[...]

Spondiloartrite assiale, certolizumab pegol efficace a lungo termine. EULAR 2017

Presentati all'EULAR, il congresso europeo di reumatologia in corso a Madrid, i risultati quadriennali dell'estensione dello studio RAPID-axSpA, un trial a lungo termine di fase III che ha valutato l'efficacia e la sicurezza di certolizumab pegol in [...]

Iperuricemia e incidenza di malattia renale, con allopurinolo il rischio è minore

Allopurinolo sembra essere più efficace di febuxostat nel ridurre l'incidenza di malattia renale, stando ai risultati di uno studio retrospettivo USA, pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases e condotto su pazienti anziani con funzione renale n[...]

Spondilite anchilosante, riduzione graduale anti-TNF possibile per alcuni pazienti

Stando ai dati provenienti dalla fase di estensione dello studio ANSWERS (Ankylosing Spondylitis with Etanercept Regimens), presentati nel corso dell'edizione annuale del congresso della Società Britannica di Reumatologia (BSR), alcuni pazienti affe[...]

Artrite reumatoide, bene il primo studio di fase III di upadacitinib, nuovo anti-JAK di AbbVie

Sono positivi i risultati di top-line dallo studio clinico di Fase III SELECT-NEXT che ha valutato upadacitinib (ABT-494), in pazienti con artrite reumatoide moderata o grave che non rispondono in maniera adeguata ai DMARDs convenzionali. Lo ha annun[...]

Osteoporosi post-menopausale, promossa safety denosumab anche nel lungo termine

Sono stati pubblicati online sulla rivista Lancet Diabetes and Endocrinology (1) i dati relativi alla fase di estensione in aperto dello studio FREEDOM sull'impiego di denosumab in donne affette da osteoporosi in post-menopausa. I risultati sono conf[...]

Artrite psoriasica, da secondo trial di Fase III conferme di efficacia per ixekizumab

Pubblicati su Annals of Rheumatic Diseases i risultati del trial di fase III SPIRIT-P2, che dimostrano come ixekizumab, inibitore selettivo di IL-17A, sia in grado di migliorare i segni e i sintomi di PsA attiva anche nei pazienti con risposta insod[...]

Vasculiti ANCA-associate, la terapia prolungata riduce il rischio di recidive

Il mantenimento, a più di 24 mesi dalla diagnosi di vasculite ANCA-associata (AAV), di una terapia a base di azatioprina e prednisolone per preservare la condizione di remissione di malattia, riduce il rischio di recidive di AAV a 48 mesi e ritarda i[...]

L'osteoartrosi predice le difficoltà di deambulazione meglio di diabete e malattie cardiovascolari

La presenza di gonartrosi o di coxartrosi è in grado di predire le difficoltà di deambulazione in soggetti di età uguale o superiore a 55 anni in misura maggiore di quanto siano in grado di farlo, individualmente, la presenza di diabete o di malattia[...]

Sclerosi sistemica, aggiornate raccomandazioni di trattamento EULAR

Disponibili online sulla rivista Annals of the Rheumatic Diseases le linee guida aggiornate EULAR relative al trattamento della sclerosi sistemica. Le nuove LG, che si basano su una revisione sistematica della letteratura relativa agli studi focalizz[...]

Prima Giornata Mondiale su Ipoparatiroidismo, nuove prospettive per la cura della malattia

Il 1 giugno 2017 si celebra anche in Italia la Giornata Mondiale dell'Ipoparatiroidismo, un evento di rilievo per dare risalto a una patologia rara, poco nota ma altamente invalidante. Per l'occasione A.P.P.I., (Associazione Per i Pazienti con Ipopar[...]

Uveite associata a JIA, combinazione adalimumab+MTX efficace

L'aggiunta di adalimumab al trattamento con MTX è in grado di ridurre in modo significativo l'insuccesso terapeutico documentato in pazienti con uveite associata ad artrite idiopatica giovanile. Non solo: adalimumab ha consentito ad una proporzione [...]

Artrite reumatoide all'esordio, ok all'associazione MTX-prednisone come trattamento iniziale

L'aggiunta di prednisone a MTX come regime iniziale di trattamento treat-to-target nei pazienti con artrite reumatoide all'esordio è in grado di assicurare outcome migliori rispetto a quanto osservato con MTX in monoterapia, riducendo la necessità di[...]

Fratture ossee e diabete tipo 1, il rischio sembra maggiore nel sesso maschile

Uno studio norvegese presentato nel corso del recente congresso ECTS (European Calcified Tissue Society Congress) tenutosi a Salisburgo, in Austria, avrebbe individuato nei pazienti di sesso maschile affetti da diabete di tipo 1 una popolazione aven[...]

Lupus e nefrite in gravidanza, rischio ridotto in assenza di malattia renale pregressa

In gravidanza il rischio di insorgenza de novo di nefrite lupica è ridotto. Sono invece il riscontro iniziale di malattia renale pregressa e bassi livelli di complemento C4 ad essere associati, in modo indipendente, ad un rischio più elevato di svilu[...]

Osteoporosi, romosozumab conferma l'efficacia ma emergono segnali cardiovascolari

In uno studio di fase III denomnato ARCH romosozumab ha confermato i dati di efficacia ma anche fatto emergere il segnale di un possibile problema di safety a livello cardiovascolare.