Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Le vasculiti dei grossi vasi


Inquadramento delle vasculiti


La sindrome di Behçet


Sindrome di Churg-Strauss raccontata dall'Associazione pazienti


Le vasculiti ANCA-associate


Vasculiti, gli hot topics del secondo corso europeo dell'EUVAS


Problematiche respiratorio e cardiache, quale collegamento all'osteoporosi?


Osteoporosi, quando è dovuta ai glucocorticoidi?


Incontri pisani di endocrinologia e metabolismo, la formazione dei giovani specializzandi


Osteoporosi, cosa fare quando la causa è una neoplasia


Malattie gastrointestinali ed osteoporosi quale collegamento?


Malattie endocrine ed osteoporosi. Focus sul diabete di tipo 2


Ipovitaminosi D, una pandemia internazionale. Quando, come e perchè sopperire alla carenza


Novità nel trattamento della gotta


Gotta: definizione e diagnosi


Gotta: quale è il vissuto dei pazienti?


Terapia infiltrativa con acido ialuronico, quando usarla nell'osteoartrosi?


Dolore da osteoartrosi, quando usare i fans e quando gli oppiacei


Trattamento dell'osteoporosi, cosa abbiamo a disposizione?


Reumatologia, i tre bisogni insoddisfatti


Dall'osteoporosi alle patologie reumatologiche, temi caldi del Pontereuma 2018


Lombalgia infiammatoria, come distinguerla da quella meccanica


ARTICOLI

Gonartrosi e progressione danno strutturale, quali sono gli effetti della combinazione glucosamina/condroitin solfato?

Successo a metà per l'impiego di una combinazione di glucosamina (Glu) e condroitin solfato (CS) nella gonatrosi: i risultati di uno studio osservazionale, pubblicato sulla rivista Arthritis Care & Research, ne hanno documentato l'efficacia nel ritar[...]

Artrite reumatoide, rituximab efficace anche a dose dimezzata

In pazienti trattati con rituximab (RTX) per l'artrite reumatoide (AR), gli outcome clinici a 6 mesi (attività di malattia e funzione fisica) sono paragonabili, sia che si utilizzi la dose piena (1000 mg bis die) approvata, che quella dimezzata (500 [...]

Artrite idiopatica giovanile, accertato legame con paradontosi

Come avviene per i soggetti affetti da artrite reumatoide (AR) ad insorgenza in età adulta, anche in quelli affetti da artrite idiopatica giovanile (JIA) è stato accertato un legame con la malattia paradontale. La conferma viene da uno studio, pubbli[...]

Artrite reumatoide, certolizumab pegol efficace indipendentemente dalla posologia di metotressato

I risultati di uno studio francese, di recente pubblicazione su Arthritis Care and Research, hanno dimostrato l'efficacia di certolizumab pegol (CZP) nel ridurre i segni e i sintomi di malattia e proteggere le articolazioni allo stesso modo, indipend[...]

Artrite reumatoide, Ok Fda per tofacitinib once a day a rilascio prolungato

L'Fda ha approvato una nuova formulazione di tofacitinib a rilascio prolungato, in compresse da 11 mg da somministrarsi una volta al giorno per il trattamento dei pazienti con artrite reumatoide moderata-severa che non rispondono adeguatamente o non [...]

AR in remissione o con ridotta attività di malattia, l'interruzione del trattamento anti-TNF triplica il rischio recidive

Interrompere il trattamento con un farmaco anti-TNF in pazienti con artrite reumatoide (AR) in remissione o con ridotta attività di malattia, li espone ad un rischio maggiore di recidive rispetto a quelli che continuano il trattamento. Queste le conc[...]

Artrite reumatoide, con abatacept la sospensione/riduzione glucocorticoidi un traguardo possibile

I risultati di un piccolo studio osservazionale prospettico pubblicato su RMD Open (1), il primo ad aver descritto i pattern di trattamento con glucocorticoidi (GC) concomitanti all'infusione endovena di abatacept in un set di pazienti provenienti da[...]

Osteoporosi in post-menopausa, in Fase III romosozumab centra endpoint primari di efficacia

Il trattamento di donne affette da osteoporosi post-menopausale con romosozumab ha ridotto l'incidenza di nuove fratture vertebrali a 12 e a 24 mesi (endpoint primario). Inoltre, l'anticorpo monoclonale ha soddisfatto anche l'endpoint secondario dell[...]

Artrite reumatoide, sieropositività RF e ACPA predice risposta ad abatacept

Il trattamento con abatacept di pazienti con artrite reumatoide (AR), sieropositivi per la presenza di RF (fattore reumatoide) e di autoanticorpi citrullinati (ACPA), è più efficace rispetto a quanto osservato nei pazienti sieronegativi per i 2 antic[...]

Artrite reumatoide, l'astenia peggiora d'inverno

I risultati di un piccolo studio pubblicato su BMC Musculoskeletal Disorders, hanno dimostrato che la percezione di astenia patologica (fatigue) peggiora nei mesi invernali anziché durante la bella stagione in pazienti con AR. Dal momento che l'aste[...]

Il consumo di caffè riduce il rischio di gotta?

Un consumo moderato di caffè può essere utile nella prevenzione primaria dell'iperuricemia o della gotta conclamata in entrambi i sessi. Le quantità da assumere per ottenere effetti apprezzabili, però, sono maggiori nella donna anzichè nell'uomo e, [...]

Artrite reumatoide, ACPA e RF associati ad incremento mortalità, ma le cause di morte cambiano

Stando ad uno studio pubblicato sulla rivista Annals of the Rheumatic Diseases, la positività agli anticorpi ACPA e al fattore reumatoide (RF) si associa ad un incremento della mortalità in pazienti affetti da artrite reumatoide (AR). Cambiano, però[...]

Poliartriti all'esordio, in dirittura d'arrivo nuovo marker di predizione outcome sfavorevole a lungo termine

Uno studio di recente pubblicazione su Arthritis Research and Therapy ha probabilmente individuato nei livelli sierici della proteina 14-3-3η, in combinazione con i marker prognostici esistenti, un nuovo strumento che potrebbe migliorare l'iden[...]

Artrite reumatoide all'esordio, le comorbidità sono presenti in un paziente su due

Uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy ha dimostrato come la presenza di comorbidità sia un evento comune nei pazienti con artrite reumatoide (AR) all'esordio, e come il loro numero possa aumentare in 5 anni di osservazione, a suggerir[...]

Lupus, anemia legata a sindrome delle gambe senza riposo

Stando ad uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Rheumatic Diseases, l'anemia potrebbe aumentare la prevalenza della sindrome delle gambe senza riposo (RLS) in pazienti con lupus.

Artrite reumatoide, anti TNF aumentano (di poco) il rischio di tumori della pelle

Il trattamento con farmaci inibitori del TNF può portare a un leggero aumento del rischio, già esistente, di sviluppare un tumore della pelle non melanoma nei pazienti con artrite reumatoide. E' quanto emerso da uno studio condotto dai ricercatori de[...]

Artriti, più precoce è la remissione, più probabile è il suo mantenimento drug-free a 2 anni

I risultati di uno studio pubblicato su Arthritis Research & Therapy hanno dimostrato che nei pazienti con artriti (sia artrite reumatoide che artriti indifferenziate) di recente insorgenza, il raggiungimento dell'outcome “remissione precoce” sembra [...]

LES, alcuni fattori dietetici influenzano l'attività di malattia e il trattamento con glucocorticoidi

Ricercatori svedesi hanno pubblicato sulla rivista Lupus Science & Medicine i risultati di uno studio secondo il quale alcuni fattori dietetici, come il beta-carotene, l'acido grasso C18:2 e la vitamina B6 sarebbero efficaci nel ridurre l'impiego d[...]

Febbre mediterranea familiare, pubblicate raccomandazioni EULAR relative alla sua gestione e al trattamento

Con una pubblicazione sulla sua rivista ufficiale, Annals of the Rheumatic Diseases, EULAR ha recentemente implementato delle raccomandazioni evidence-based per guidare sia i reumatologi che gli altri professionisti sanitari coinvolti nella gestione [...]

Spondiloartrite assiale, tassi di uveite associata ridotti dal trattamento con certolizumab pegol

Il tasso di recidive di uveite è ridotto in pazienti affetti da spondiloartrite assiale (axSpA), trattati con certolizumab pegol (CTZ). Lo dimostra uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Arthritis Care & Research.