Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Terapia infiltrativa con acido ialuronico, quando usarla nell'osteoartrosi?


Dolore da osteoartrosi, quando usare i fans e quando gli oppiacei


Trattamento dell'osteoporosi, cosa abbiamo a disposizione?


Reumatologia, i tre bisogni insoddisfatti


Dall'osteoporosi alle patologie reumatologiche, temi caldi del Pontereuma 2018


Lombalgia infiammatoria, come distinguerla da quella meccanica


Le small molecules in reumatologia, cosa sappiamo?


Fibrosi polmonare e malattie reumatiche su base autoimmune sistemica, quale collegamento?


Edemi ossei nelle malattie reumatologiche, come gestirli?


I “big data” aiuteranno il progresso della medicina?


Artrite psoriasica e comorbidità: ustekinumab efficace anche negli obesi. Registro BIOPURE


Le interstiziopatie polmonare in corso di artrite reumatoide: cosa sono e cosa determinano


Cosa fare quando le spondiloartriti si associano alle malattie infiammatorie intestinali?


Si può imparare a gestire meglio il rapporto medico paziente?


Due registri confermano la persistenza in terapia del golimumab


Dolore e depressione: quanto contano nelle spondiloartriti?


Artrite reumatoide: nuove possibilità di cura con gli anti interleukina-6


Come si cura il lupus: dal cortisone ai nuovi farmaci in terapia e a quelli in sviluppo


Come gestire la transizione all’età adulta per i pazienti con artrite idiopatica giovanile


Artrite psoriasica: esperienza con apremilast nella real life e bilancio del primo anno in terapia


L'inibizione di GM-CSF nell'Artrite Reumatoide


Inibitori delle JAK chinasi nell'Artrite Reumatoide: tra molecole già in clinica e le novità in via di sviluppo


ARTICOLI

Gotta, allopurinolo non aumenta mortalità alle dosi comunemente impiegate

Il trattamento di pazienti affetti da gotta con allopurinolo non si associa ad un incremento della mortalità per tutte le cause. Queste le conclusioni rassicuranti di uno studio inglese, pubblicato sulla rivista Rheumatology, relative all'impiego di [...]

Osteoporosi: identificati fattori di rischio di insuccesso terapeutico in pazienti affetti anche da artrite reumatoide

Aderenza all'impiego di bifosfonati (BSF), dosaggio giornaliero di glucocorticoidi (GC), immobilizzazione, punteggio DAS28: questi, stando ad uno studio pubblicato sulla rivista Modern Rheumatology, i fattori che dovrebbero essere tenuti in considera[...]

Osteoporosi: ibandronato efficace, indipendentemente dal regime di somministrazione

Non vi sono differenze significative di efficacia di ibandronato nel trattamento dell'osteoporosi (OP), a determinati dosaggi e indipendentemente dal regime di somministrazione. Queste le conclusioni principali di una metanalisi pubblicata online sul[...]

Pubblicato lo speciale PharmaStar del congresso di Reumatologia EULAR

Cosa si trova nello speciale di PharmaStar dedicato all'EULAR? Interviste ai Key opinion leader della reumatologia italiana, news sui nuovi farmaci, approfondimenti sulle patologie reumatiche e sulle più moderne possibilità di cura, notizie dalle a[...]

Osteoporosi, uricemia potrebbe essere fattore protettivo del metabolismo osseo

L'iperuricemia rappresenta un fattore di rischio per le sindromi metaboliche, le malattie renali e quelle cardiovascolari (1). Inoltre, stando ad alcuni studi, l'acido urico gioca un ruolo importante nello stress ossidativo (2) e quest'ultimo rappres[...]

Spondiloartrite assiale all'esordio, farmaci anti-TNF riducono assunzione concomitante FANS

I pazienti affetti da spondiloartrite all'esordio, in trattamento con farmaci anti-TNF, riducono l'assunzione concomitante di FANS in misura maggiore di quelli non trattati con i farmaci biologici sopra menzionati.

Importanza del calcio urinario nelle donne in post-menopausa con fratture da osteoporosi

Sia la determinazione della calciuria, sia del rapporto calcio/creatinina a digiuno potrebbero facilitare la personalizzazione della terapia che la riduzione del rischio di calcolosi renale nelle donne in post-menopausa con fratture da osteoporosi (O[...]

Osteoporosi, uricemia potrebbe essere fattore protettivo del metabolismo osseo

L'iperuricemia rappresenta un fattore di rischio per le sindromi metaboliche, le malattie renali e quelle cardiovascolari (1). Inoltre, stando ad alcuni studi, l'acido urico gioca un ruolo importante nello stress ossidativo (2) e quest'ultimo rappres[...]

Artrite reumatoide, nuovo test predice successo terapia prescritta

I risultati di uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Manchester, pubblicato online sulla rivista Arthritis & Rheumatology (1), suggeriscono come sia possibile predire precocemente quali pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) poss[...]

Osteoporosi e menopausa, impiego farmaci SSRI aumenta rischio frattura

I risultati di uno studio pubblicato online ahead-of-print sulla rivista Injury Prevention (1) hanno dimostrato che il ricorso a farmaci antidepressivi appartenenti alla classe degli inibitori selettivi della ricaptazione di serotonina (SSRI) sembra [...]

Artrite idiopatica giovanile, transizione cura in reparti per adulti aumenta il numero di drop-out

Stando ai risultati di un lavoro presentato nel corso del congresso EULAR, il processo di transizione dell'assistenza di pazienti affetti da artrite idiopatica giovanile (JIA) da reparti pediatrici a reparti per adulti non si accompagna ad un increme[...]

Identificati nuovi criteri per la safety del vaccino contro la varicella in bambini immunocompromessi

Stando ai risultati di uno studio condotto da ricercatori tedeschi e presentato nel corso del congresso EULAR, il vaccino contro la varicella potrebbe essere efficace e sicuro anche in bambini affetti da malattie reumatologiche pediatriche, in terapi[...]

Vaccino contro epatite B inefficace nei pazienti con artrite reumatoide

I risultati di uno studio presentato nel corso del Congresso EULAR hanno mostrato come i pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) abbiano minori chances di protezione con un vaccino contro l'epatite B, rispetto alla popolazione generale

Ossa in pericolo nei pazienti con acromegalia: il 40% va incontro a fratture

Il gruppo degli endocrinologi guidato dal professor Andrea Giustina, ordinario di Endocrinologia all'Università degli Studi di Brescia, nel 2005 ha dimostrato per la prima volta nella letteratura internazionale che i pazienti con acromegalia presen[...]

Osteoporosi, identificata associazione con coronaropatia ischemica

In uno dei primi studi nel suo genere ad utilizzare una speciale tecnica tomografica, ricercatori dell'Università di Southampton hanno scoperto l'esistenza di un'associazione tra la coronaropatia e l'osteoporosi (OP), suggerendo come entrambe le cond[...]

Epigenetica influenza risposta pazienti con PsA ai farmaci anti-TNF

L'efficacia dei farmaci anti-TNF nel trattamento dei pazienti con PsA è ormai acclarata da tempo. Tuttavia, la risposta a questi farmaci è altamente variabile nella popolazione. Uno studio presentato nel corso dell'ultimo giorno di sessioni del congr[...]

Reumatologia, in vista update nuove raccomandazioni per gestione comorbidità CV

Nel corso di una sessione dedicata alla gestione delle varie comorbidità associate alle malattie reumatiche infiammatorie croniche, sono state fatte alcune importanti anticipazioni relative all'update delle raccomandazioni per la gestione di quelle C[...]

Artrite reumatoide, la mortalità per tutte le cause raddoppia nel sesso maschile

Uno studio pubblicato online sulla rivista Arthritis Care and Research, basato sui dati del Veterans' Affairs Nebraska-Western Iowa Health Care System, ha dimostrato che, negli uomini affetti da artrite reumatoide (AR), il tasso di mortalità per tutt[...]

Sclerosi sistemica, aumenta il rischio di frattura da osteoporosi

I pazienti affetti da sclerosi sistemica (SSc), presentano un tasso di incidenza elevato di fratture vertebrali e all'anca, soprattutto quelli di sesso femminile, in età avanzata, trattati con una dose elevata di corticosteroidi o con storia pregress[...]

Artrite reumatoide, segni ecografici di tenosinovite forte predittivo di malattia in stadio iniziale

La presenza di tenosinovite documentata dall’ecografia è risultata un fattore predittivo di artrite reumatoide in stadio iniziale più forte rispetto ai convenzionali segni e sintomi clinici della malattia in uno studio di ricercatori inglesi presenta[...]