Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Algodistrofia: le 5 cose da sapere per una cura efficace


Conosciamo meglio l'algodistrofia, quali sono i sintomi, come si diagnostica e come si cura


Cosa è l’intelligenza artificiale? Prime applicazioni in medicina


Reumatologia: ruolo in terapia del sarilumab, un nuovo anti IL-6


Interessamento polmonare e cardiaco delle vasculiti: come contrastarlo?


Spondilortriti: la complessità va gestita con un approccio multidisciplinare


Health coaching: cosa è, a chi si rivolge, quali sono i suoi vantaggi


Un bilancio delle attività dell’ Osservatorio Epidemiologico GISEA


Attività del golimumab nella vita reale: dati dal registro Biobadaser


Perché l’artrite psoriasica è così difficile da trattare?


Effetto placebo: cosa è e come impatta nella ricerca medica e nell'attività clinica


Effetto nocebo: cosa è e come impatta nella ricerca medica e nell’attività clinica


Applicazioni della tossina botulinica in medicina riabilitativa


Il dolore nocicettivo: cosa è, come si manifesta e come si diagnostica e si cura


Il dolore neuropatico: cosa è, come si manifesta e come si diagnostica e si cura


La diagnosi differenziale clinica del dolore articolare


Treat-to-target, una nuova strategia per la cura dell'artrosi


Gli acidi ialuronici sono tutti uguali?


Come riconoscere la fibromialgia, quali sono i sintomi della malattia?


Fibriomialgia, attività di AMRER per supportare i malati dell’Emilia Romagna


Significato diagnostico e terapeutico dell’edema midollare


Reumatologia, quali sono le novità nell’impiego del cortisone?


ARTICOLI

Artrite psoriasica, clazakizumab efficace e ben tollerato in studio Fase II

Clazakizumab, un anticorpo monoclonale sperimentale che si lega all'IL-6, presenta un buon profilo di tollerabilità ed è efficace nel trattare lo stress muscoloscheletrico in pazienti affetti da artrite psoriasica. Queste le conclusioni principali di[...]

Malattie reumatiche, somministrazione a lungo termine di glucocorticoidi a dose ridotta presenta profilo rischio accettabile

Sono stati recentemente pubblicati online sulla rivista Annals of Rheumatic Diseases i risultati di un report redatto da una Task Force EULAR che ha definito le condizioni sotto le quali il trattamento a lungo termine con glucocorticoidi (GC) potrebb[...]

Spondiloartrite assiale, è utile l'aggiunta di un DMARD convenzionale ad un farmaco anti-TNF?

L'aggiunta di un DMARD convenzionale (DMARDs) ad un farmaco anti-TNF (in particolare infliximab) potrebbe aumentare l'aderenza al trattamento (ma non l'efficacia clinica, eccetto che per infliximab) in pazienti affetti da spondilitoartrite assiale (a[...]

Uveiti immunitarie, pareggio nel testa a testa tra infliximab e adalimumab

Il trattamento con infliximab (IFX) o adalimumab (ADA) (2 farmaci anti-TNF) è efficace nella cura delle uveiti che affliggono molto pazienti colpiti da malattie autoimmuni come l'artrite giovanile idiopatica e la malattia di Behcet. Non solo: l'effic[...]

Lupus, belimumab riduce necessità impiego corticosteroidi

Un'analisi post-hoc di recente pubblicazione sulla rivista Arthritis & Rheumatology suggerisce come l'impiego dell'anticorpo monoclonale belimumab, in aggiunta allo standard di cura per il LES, avrebbe il vantaggio di ridurre la necessità di impiego [...]

Artrite Reumatoide, il momento della giornata scelto per la somministrazione di glucocorticoidi influenza la sintomatologia mattutina. Intervista al prof. Cutolo

Quanto è importante il momento della giornata scelto per la somministrazione dei farmaci perchè il loro impiego sia più efficace? Molto, stando ai risultati di una review pubblicata su RMD Open, che ha evidenziato come, in pazienti affetti da artrite[...]

Artrite reumatoide refrattaria, inibitore Jak chinasi efficace in studio di Fase III

Baricitinib, in somministrazione orale, è in grado determinare un miglioramento clinico significativo a 12 settimane in pazienti con artrite reumatoide (AR) e risposta inadeguata ai DMARD biologici. Queste le conclusioni di un trial di Fase III pubbl[...]

Lupus, torna l'interesse per il possibile impiego di abatacept?

Stando ai risultati di un piccolo studio retrospettivo pubblicato su Lupus, il trattamento con abatacept potrebbe essere efficace nei pazienti con lupus eritematoso sistemico (LES), in particolare nei pazienti che presentano un coinvolgimento articol[...]

Aralofenato, risultati promettenti nella gotta in Fase 2

I risultati di un trial di Fase II, recentemente pubblicati sulla rivista Arthtitis & Rheumatology, hanno dimostrato come aralofenato, un farmaco sperimentale uricosurico in grado di prevenire anche il rilascio locale delle citochine infiammatorie co[...]

Rituximab efficace contro la sindrome di Churg-Strauss

Rituximab potrebbe rappresentare un'opzione terapeutica efficace e sicura in alternativa alla terapia standard, riducendo (ma non eliminando del tutto) il ricorso ai glucocorticoidi (GC). Queste le conclusioni principali di uno studio pubblicato sull[...]

Nefrite lupica, risposta a ciclofosfamide legata a polimorfismi genici

Stando ai risultati di uno studio pubblicato online su Journal of Rheumatology, tre polimorfismi a singolo nucleotide (SNP) che interessano il locus genico FCGR2B-FCRLA sarebbero associati alla diversità di risposta alla ciclofosfamide (CYC) osserva[...]

Osteoporosi post-menopausale, teriparatide e denosumab meglio insieme che da soli

I risultati di uno studio recentemente pubblicato su JCEM hanno dimostrato come denosumab e teriparatide funzionino meglio in combinazione che da soli in donne in osteoporosi (OP) post-menopausale. I dati del nuovo studio suffragano il razionale d'im[...]

Polimialgia reumatica, tocilizumab centra endpoint primario in studio proof-of-concept

Nuove speranze di cura per la polimialgia reumatica (PMR): i risultati di uno studio proof-of-concept, pubblicato su Annals of Rheumatic Diseases, suggeriscono come il trattamento monoterapico con tocilizumab (TCZ), un inibitore di IL-6, possa essere[...]

Artrite reumatoide, MMP-3 predittore di remissione strutturale in pazienti trattati con metotressato

Un paziente su due, affetto da artrite reumatoide (AR) con prognosi sfavorevole in base ai criteri congiunti ACR/EULAR e trattato in monoterapia con metotressato (MTX) a basso dosaggio per 3 anni, va incontro a remissione strutturale di malattia e qu[...]

Artrite reumatoide, finisce pari il confronto fra certolizumab e adalimumab

UCB oggi ha annunciato i risultati preliminari di EXXELERATE, il primo studio di superiorità testa a testa tra due farmaci anti-TNF; il confronto era tra Certolizumab pegol) più metotressato (MTX) e Adalimumab) più MTX in pazienti adulti affetti da a[...]

Lupus, vaccino anti-pneumococcico 23-valente scarsamente immunogenico

I risultati di un piccolo studio brasiliano, pubblicato sulla rivista Lupus, suggeriscono come il ricorso al vaccino pneumococcico 23-valente in pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES) non sia particolarmente efficace in termini di immu[...]

Artrite reumatoide all'esordio, il trattamento aggressivo ha ridotto la progressione di danno radiografico

L'adozione di pratiche di trattamento aggressive, negli ultimi 3 decenni, sembrerebbe aver trainato il dimezzamento del tasso di progressione di danno radiografico a lungo termine, stando ai risultati di una metanalisi di recente pubblicazione sulla [...]

Osteoporosi da farmaci: attenti a cortisone, tiroxina, anticonvulsivanti

Si chiama osteoporosi ‘secondaria' e riunisce tutti i casi in cui la perdita di osso è determinata dalla contingenza terapie farmacologiche e malattie endocrine, ematologiche, gastrointestinali, renali ecc. Ne hanno discusso gli esperti riuniti dal G[...]

Osteoporosi maschile, risultati positivi in Fase III per romosozumab

Resi noti da Amgen e UCB i risultati dello studio registrativo di fase III BRIDGE (the pivotal Phase 3 placeBo-contRolled study evaluatIng the efficacy anD safety of romosozumab in treatinG mEn with osteoporosis), che dimostrano come il trattamento[...]

Artrite reumatoide, come varia il peso in base al trattamento farmacologico impiegato?

I risultati di uno studio osservazionale su larga scala, pubblicato su Arthritis & Rheumatology, che ha analizzato le variazioni di massa corporea che si verificano in pazienti con artrite reumatoide (AR) all'inizio della terapia con un DMARD (sintet[...]