Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Reumatologia “Da zero a cento”: al Gaetano Pini di Milano la continuità di cura è assicurata


Al Gaetano Pini di Milano la reumatologia si cura da zero a 100 anni


I bambini con malattie reumatiche al Gaetano Pini presi in carico da zero a 100 anni


Reumatologia, ALOMAR a fianco dei medici del Gaetano Pini per il successo di da zero a cento


Artrite reumatoide, con le Reti si facilitano diagnosi e percorsi di cura. Progetto MOMAr


Verso una medicina di precisione anche per l'artrite reumatoide. Progetto MOMAr


Reumatologia, cosa ne pensano i pazienti delle Reti e della medicina di precisione?


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla vitamina D


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla salute delle sue ossa


Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


ARTICOLI

Dolore muscolo scheletrico cronico per 26% italiani. La società scientifica G.U.I.D.A chiede applicazione legge 38

La nuova “Società Italiana per la Gestione Unificata ed Interdisciplinare del Dolore muscolo-scheletrico e dell'Algodistrofia” (G.U.I.D.A), ha presentato oggi in un incontro istituzionale, che si è tenuto presso la Biblioteca del Senato “Giovanni Spa[...]

Artrite reumatoide, confermata la safety di adalimumab

I risultati di un nuovo studio pubblicato su Annals of the Rheumatic Diseases hanno riaffermato il profilo di safety di adalimumab in pazienti con artrite reumatoide (AR) di grado moderato-severo, comprese le donne in gravidanza. L'analisi in questio[...]

Gonartrosi, l'introito elevato di grassi saturi aumenta la progressione strutturale di malattia

L'assunzione di quantità elevate di grassi, in modo particolari di quelli saturi (SFA), sembra essere legata ad un incremento del tasso di progressione strutturale di gonartrosi mentre, al contrario, l'assunzione di quantità elevate di grassi insatur[...]

Artrite reumatoide, trattamento precoce con tocilizumab più efficace della terapia standard

Nei pazienti con artrite reumatoide (AR) di nuova diagnosi, l'adozione di strategie finalizzate all'impiego precoce di tocilizumab (TCZ), con o senza l'aggiunta di metotressato (MTX) sono più efficaci, mentre hanno un profilo di safety paragonabile a[...]

Congresso EULAR 2016, individuati biomarker predittivi di risposta ai farmaci anti-TNF nell'AR

Dati preliminari provenienti da uno studio presentato nel corso dell'ultimo Congresso EULAR hanno documentato l'identificazione di un marker biologico ematico che potrebbe predire l'efficacia della risposta ai farmaci anti-TNF a 3 mesi in pazienti af[...]

Artrite reumatoide e mortalità ridotta: quali i fattori alla base di questo risultato?

I risultati di uno studio osservazionale di popolazione britannico, hanno documentato, nell'ultimo decennio, un deciso miglioramento della sopravvivenza dei pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) rispetto alla popolazione generale. Il migliorame[...]

Stop alle fratture: aderenza alla terapia fondamentale per prevenire il rischio di rifrattura

Un'emergenza sanitaria, è così che l'OMS definisce l'osteoporosi, per il numero di persone che colpisce oggi e che, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione, colpirà nei prossimi anni. Basti pensare che, in Italia, ne sono affette 3.5[...]

Congresso EULAR, l'obesità sembra ridurre l'efficacia dei farmaci anti-TNF nell'artrite psoriasica

L'obesità potrebbe ridurre sia la risposta che l'aderenza ai farmaci anti-TNF nei pazienti affetti da artrite psoriasica (PsA), stando ai risultati di uno studio presentato nel corso dell'ultimo congresso EULAR. E' stato osservato, infatti, come il t[...]

Gotta, come influiscono dose e durata di impiego di allopurinolo sulla funzione renale?

Dosi elevate e lunga durata d'impiego di allopurinolo sono associate ad una riduzione del rischio di insufficienza renale in pazienti gottosi anziani, stando ai risultati di un'analisi retrospettiva delle prestazioni sanitarie erogate dal piano Medic[...]

Congresso EULAR 2016, MTX sottocute potrebbe ritardare necessità ricorso ai farmaci biologici nell'AR

I pazienti con artrite reumatoide (AR) moderata-severa, in trattamento iniziale con monoterapia a base di metotressato (MTX) sottocute, potrebbero ricorrere meno ai DMARD biologici rispetto a quelli trattati con MTX in somministrazione orale. Lo dimo[...]

Spondiloartrite assiale all'esordio, FANS efficaci ma sottoutilizzati

Pur essendo frequentemente prescritti, l'assunzione di FANS da parte di pazienti con spondiloartrite assiale (axSpA) risulta ridotta e tendente a decrescere nel tempo in modo significativo, anche in presenza di sintomatologia attiva. Queste le conclu[...]

Artrite reumatoide, prednisolone aumenta massa totale corporea ma non altera distribuzione grasso corporeo

L'adozione di due regimi terapeutici basati su dosi iniziali elevate di prednisolone, progressivamente decrescenti, si associa ad un incremento della massa totale ossea e della massa grassa nei pazienti con artrite reumatoide (AR) all'esordio. Il ric[...]

Una vita più longeva? Questione di fattore D

Al via lo studio Hebe, la prima ricerca osservazionale italiana sulla genetica dell'invecchiamento condotta dal CReI, il Collegio dei Reumatologi Italiani, sotto la guida del presidente Stefano Stisi. «La longevità è una questione complessa, ma conos[...]

Congresso EULAR 2016, farmaci anti-TNF efficaci e sicuri nella dermatomiosite giovanile

Stando ai risultati di un ampio studio osservazionale, presentato nel corso del congresso annuale EULAR, tenutosi a Londra, i farmaci anti-TNF sembrerebbero configurarsi come una nuova opzione di trattamento efficace e sicura nei pazienti affetti da [...]

Congresso EULAR 2016, somministrazione ecoguidata steroidi da preferire nell'AR associata a tenosinovite

I pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) associata a tenosinovite, rispondono meglio al trattamento con iniezioni peritendinee ecoguidate di glucocorticoidi (GC), rispetto agli steroidi somministrati intramuscolo, sia a 4 che a 12 settimane dall[...]

Congresso EULAR 2016, BMI, DAS e fumo predicono mancata risposta al metotressato, in presenza di AR

In pazienti affetti da artrite reumatoide (AR), l'indice di massa corporea, lo status di fumatore e il punteggio DAS28 rappresentano dei fattori che potrebbero aiutare a predire la mancata risposta al trattamento con metotressato (MTX) a 6 mesi. Ques[...]

Congresso EULAR 2016, con rituximab si ritarda insorgenza di AR in pazienti a rischio elevato

Un'infusione singola di 1g di rituximab (anticorpo monoclonale anti CD20), è in grado di ritardare in modo significativo lo sviluppo di artrite in individui a rischio di artrite reumatoide (AR). Queste le conclusioni del trial PRAIRI, presentato nel [...]

Sindromi autoimmunitarie da Febbre periodica, dal congresso EULAR conferme in Fase III con canakinumab. Intervista al prof. De Benedetti

Il trattamento con canakinumab (inibitore di IL-1) non presenta problemi di safety e mostra un'efficacia significativamente superiore al placebo nei pazienti affetti sindromi autoimmunitarie da febbre periodica (crFMF – Febbre Mediterranea Familiare [...]

Dal congresso EULAR risultati positivi in Fase II nell'AR con nuovo inibitore selettivo Jak 1

Filgotinib, inibitore selettivo di Jak1 in fase di sviluppo clinico, sembra essere sicuro ed efficace, in monoterapia, nei pazienti con artrite reumatoide (AR) e risposta inadeguata a metotressato (MTX). Questi i risultati dello studio DARWIN 2, pre[...]

Congresso EULAR 2016: ixekizumab efficace ad un anno nell'artrite psoriasica

Ixekizumab, un inibitore di IL-17, ha migliorato in modo significativo i segni e i sintomi dell'artrite psoriasica (PsA), mantenendo l'efficacia fino ad un anno di follow-up, in uno studio di Fase III presentato nel corso dell'edizione annuale del co[...]