Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Reumatologia “Da zero a cento”: al Gaetano Pini di Milano la continuità di cura è assicurata


Al Gaetano Pini di Milano la reumatologia si cura da zero a 100 anni


I bambini con malattie reumatiche al Gaetano Pini presi in carico da zero a 100 anni


Reumatologia, ALOMAR a fianco dei medici del Gaetano Pini per il successo di da zero a cento


Artrite reumatoide, con le Reti si facilitano diagnosi e percorsi di cura. Progetto MOMAr


Verso una medicina di precisione anche per l'artrite reumatoide. Progetto MOMAr


Reumatologia, cosa ne pensano i pazienti delle Reti e della medicina di precisione?


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla vitamina D


Le 3 cose che un nefropatico deve sapere sulla salute delle sue ossa


Conosciamo il professor Maurizio Rossini, il nuovo presidente della SIOMMMS


Siommms, bilancio dei due anni di presidenza 2017-2019


Premio alla carriera del professor Ranuccio Nuti


Le attività del gruppo YES! della SIOMMMS: un caso clinico multidisciplinare


Osteoporosi severa, si aprono nuove possibilità di cura con il romosozumab


Che cos’è l’ipofosfatemia legata al cromosoma X


Ipofosfatemia legata al cromosoma X, che cos’è e come funziona burosumab


Conosciamo la Sindrome di Ehlers-Danlos


Alendronato, è una molecola ancora attuale per la terapia dell'osteoporosi?


Osteoporosi: meglio terapia sequenziale o combinata?


Linee guida della SIOMMMS sulla vitamina D: le 5 principali novità


Osteoporosi, come stimare il rischio di frattura?


Quali sono le complicanze scheletriche del diabete?


ARTICOLI

Vasculiti grandi vasi, aggiornate le raccomandazioni EULAR

EULAR ha recentemente pubblicato su ARD (1) un aggiornamento alle linee guida di trattamento della vasculiti dei grandi vasi (LVV). La nuova pubblicazione giunge a distanza di 11 anni dalla precedente versione delle LG e si caratterizza per l'inclusi[...]

Spondiloartropatie: i farmaci anti-TNF riducono le comorbilità cardiovascolari concomitanti agendo sul sistema del complemento?

Stando ai risultati di uno studio pubblicato su PLOS One, i farmaci anti-TNF, e non il MTX, sarebbero in grado di ridurre in modo efficace il sistema del complemento in pazienti affetti da spondiloartropatie. Ciò spiegherebbe, secondo gli autori, le [...]

Sclerosi sistemica, abatacept centra alcuni endpoint secondari in fase 2

Risultati parzialmente incoraggianti sull'impiego di abatacept nel trattamento della sclerosi sistemica (SSc) giungono da un trial clinico randomizzato, di fase 2, recentemente pubblicato sulla rivista Arthritis & Rheumatology: per quanto il farmaco [...]

Spondilite anchilosante, raggiunta la risposta ASAS40, migliorano gli outcome riferiti dai pazienti

I pazienti con spondilite anchilosante (SA) che raggiungono la risposta ASAS40 sono anche quelli che sperimentano meno dolore notturno, meno fatigue, nonché una migliore qualità del sonno e della vita, stando ai risultati di uno studio pubblicato su [...]

Artrite psoriasica, farmaci biologici legati a maggiore massa e robustezza ossea

I pazienti con artrite psoriasica (PsA) che sono in trattamento con DMARDb si caratterizzano per una migliore massa e robustezza ossea rispetto a quelli trattati con MTX o con nessun altro DMARDcs. Queste le conclusioni di uno studio recentemente pub[...]

Artrite reumatoide, bene baricitinib da solo in pazienti non responder al metotressato

Il trattamento monoterapico con baricitinib migliora il controllo di malattia in molti pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) che non rispondono al trattamento con MTX. Queste le conclusioni di uno studio di recente pubblicazione su Arthritis Ca[...]

Sindrome antifosfolipidi nell'adulto, nuove raccomandazioni EULAR

E' stato pubblicato su ARD il primo set di linee guida per il trattamento della sindrome antifosfolipidi (APS), un raro disturbo autoimmunitario sistemico associato a formazione di coaguli sanguigni, potenzialmente letale. Le linee guida constano di [...]

Artrite reumatoide, conferme sulla safety di sarilumab a lungo termine

Il trattamento con sarilumab nell'AR si conferma sicuro, anche nel lungo termine, sia se somministrato in terapia di combinazione con un DMARDcs che in monoterapia. Lo dimostrano i risultati di una analisi post-hoc di 8 trial clinici, e relative fasi[...]

Apremilast prima terapia approvata negli Stati Uniti per le ulcere orali nella malattia di Behçet

L’Fda ha ampliato le indicazioni dell'inibitore della PDE4 apremilast per includere il trattamento delle ulcere orali negli adulti affetti dalla malattia di Behçet. L'approvazione si basa sui risultati dello studio di Fase III RELIEF che ha valutato [...]

Artrite reumatoide, upadacitinib supera adalimumab. Studio su Arthritis and Rheumatology

Pubblicati su rivista Arthritis and Rheumatology i risultati dello studio clinico registrativo di Fase 3 SELECT-COMPARE. Lo studio ha valutato upadacitinib rispetto a placebo e ad adalimumab, in 651 pazienti affetti da artrite reumatoide in fase atti[...]

Highlights del congresso Eular 2019: on-line il Quaderno di PharmaStar

148 pagine, 24 interviste e 42 articoli. E' un nuovo Quaderno di PharmaStar, un grande lavoro di sintesi per cercare di fornire una testimonianza del più importante congressi di reumatologia a livello mondiale, un evento che quest'anno ha radunato a [...]

Artrite reumatoide, certolizumab efficace e sicuro nelle donne in età fertile, conferme dalla real life #EULAR2019

I dati estrapolati e combinati sull'impiego di certolizumab pegol (CZP), relativi a pazienti reumatologiche in età fertile e provenienti da un registro italiano (LORHEN= the Lombardy RHEumatology Network) e rumeno (RRBR= the Romanian Registry of Rheu[...]

Malattie reumatologiche, allarme della Sir: “crescono i costi socio-sanitari per farmaci e pensioni d’invalidita’”

Le malattie reumatologiche rappresentano in Italia la prima causa di invalidità temporanea e la seconda di invalidità permanente. Eppure le malattie reumatologiche sono ancora sottostimate e si registrano poche diagnosi precoci. E’ l’appello lanciato[...]

Come preservare la salute ossea in presenza di neoplasie infantili: le raccomandazioni IOF

I piccoli che sopravvivono alle neoplasie dell'infanzia sono esposti ad un rischio maggiore di deterioramento della salute ossea, una volta entrati nell'età adulta. Per questo motivo, dunque, dovrebbero essere monitorati per la presenza di segni di d[...]

Artrite idiopatica giovanile e metalli pesanti, scoperta associazione

L'esposizione ai metalli pesanti nell'utero materno o durante i primi anni di vita (resa possibile mediante consumo di pesce contaminato) sembra associarsi ad un incremento di ben 5 volte del rischio di andare incontro ad artrite idiopatica giovanile[...]

Spondiloartrite assiale non radiografica, trattamento più tempestivo con certolizumab pegol migliora gli outcome #EULAR2019

I risultati di un'analisi post-hoc di alcuni dati del trial C-axSpAnd sull'impiego di certolizumab pegol (CZP) in pazienti affetti da spondiloartrite assiale non radiografica (nr-axSpA) (1), presentati a Madrid nel corso del congresso EULAR, hanno di[...]

Artrite reumatoide, tofacitinib si può usare anche senza MTX. Studio ORAL Shift

I pazienti con artrite reumatoide (AR) trattati con tofacitinib hanno avuto risultati di efficacia e sicurezza paragonabili a quelli dei pazienti trattati con tofacitinib più metotrexate, secondo i risultati dello studio ORAL Shift presentati al Cong[...]

Baricitinib, sicurezza valutata in studi fino a 7 anni

Un'analisi integrata presentata al congresso annuale dell'Eular di Madrid ha evidenziato come baricitinib, un inibitore della janus chinasi orale (JAK) 1 e 2, anche in valutazioni a lungo termine ha mantenuto il suo profilo di sicurezza in pazienti c[...]

Spondiloartriti, certolizumab pegol si conferma efficace e sicuro a 48 settimane #EULAR2019

Un'analisi ad interim dei dati relativi alla prima fase del trial clinico C-OPTIMISE sull'impiego di certolizumab pegol (CZP) nelle diverse forme di spondiloartrite assiale (radiografica e non), presentata nel corso del congresso EULAR, ha documenta[...]

Gotta, nota informativa importante su sicurezza cardiovascolare del febuxostat

L'Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibili nuove e importanti informazioni sull'aumento del rischio di morte cardiovascolare e mortalità per qualsiasi causa nei pazienti trattati con febuxostat nell’ambito dello studio CARES.