Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Temi caldi della 4^ edizione del congresso della Società di GastroReumatologia


Gestione del malato cronico con patologie gastroreumatologiche


Malattie infiammatorie croniche intestinali, novità farmacologiche


Sclerodermia, come si manifesta e come va gestita


Associazione reumatologhe donne (ReDo), i temi del terzo evento


Malattie reumatologiche, impatto nella donna in gravidanza


Lupus eritematoso sistemico, manifestazioni e gestione farmacologica della malattia


Impatto della psiche sulle malattie reumatologiche


Manifestazioni articolari nelle malattie reumatologiche, gestione farmacologica e multidisciplinare


Coinvolgimento cutaneo nelle malattie reumatologiche


Fratture da fragilità, una vera emergenza nazionale. Al via campagna informativa


Osteoporosi, al via una campagna informativa per conoscerla meglio


Vitamina D e bisfosfonati: perchè somministarli insieme nell'osteoporosi


La terapia anabolica dell'osteoporosi


Ipovitaminosi D e conseguenze sullo scheletro


Artrite psoriasica: bisogni insoddisfatti e ruolo terapeutico di apremilast


Artrite reumatoide: nuove evidenze su IL-6 e nuovi farmaci che la inibiscono


Artrite reumatoide: importanza della medicina di precisione e farmaci mirati


Artrite reumatoide: cosa fare quando i pazienti non rispondono al metotressato, alternative terapeutiche


Artrite reumatoide: ruolo degli ACPA come fattori predittivi di risposta alle terapie biologiche


Lupus: come raggiungere la remissione di malattia. Ruolo di belimumab


Artrite reumatoide: come capire se la malattia è aggressiva?


ARTICOLI

Tofacitinib, Inibitore delle Janus Chinasi, efficace e sicuro nell'artrite reumatoide

Il trattamento con tofacitinib, per oltre 48 mesi, è sicuro ed efficace in pazienti con artrite reumatoide attiva da moderata a grave. E' quanto emerge dai risultati di uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Rheumatology.

Monoterapia in AR più diffusa di quanto si pensi, ma tocilizumab è efficace anche così

Tocilizumab, un inibitore del recettore dell'interleuchina 6, è l'unico agente biologico impiegato nel trattamento dell'artrite reumatoide per il quale una forte evidenza ne suggerisca l'impiego anche in monoterapia.

Lupus refrattario, fa ben sperare il trapianto di staminali mesenchimali

Il trapianto allogenico di cellule staminali mesenchimali si è dimostrato promettente come trattamento per il lupus eritematoso sistemico (LES) refrattario in uno studio multicentrico di fase I/II appena pubblicato su Arthritis Research & Therapy.

Infezioni in AR: dopo la prima minor rischio di nuove infezioni con abatacept ed etanercept

Fra i pazienti affetti da artrite reumatoide (AR) ricoverati per un'infezione durante il trattamento con anti-TNF, abatacept ed etanercept sono i biologici associati con un rischio ridotto di infezioni successive.

Artrite Reumatoide in fase precoce, il fumo di sigaretta accelera la progressione radiografica

Fumare al momento della diagnosi di artrite reumatoide (AR) in fase precoce è davvero un pericoloso fattore di rischio, perché può portare ad una più rapida progressione radiografica della malattia. A sostenerlo i risultati dello studio SWEFOT.