Ortopedia e Reumatologia

VIDEO

Sclerodermia, come si manifesta e come va gestita


Associazione reumatologhe donne (ReDo), i temi del terzo evento


Malattie reumatologiche, impatto nella donna in gravidanza


Lupus eritematoso sistemico, manifestazioni e gestione farmacologica della malattia


Impatto della psiche sulle malattie reumatologiche


Manifestazioni articolari nelle malattie reumatologiche, gestione farmacologica e multidisciplinare


Coinvolgimento cutaneo nelle malattie reumatologiche


Fratture da fragilità, una vera emergenza nazionale. Al via campagna informativa


Osteoporosi, al via una campagna informativa per conoscerla meglio


Vitamina D e bisfosfonati: perchè somministarli insieme nell'osteoporosi


La terapia anabolica dell'osteoporosi


Ipovitaminosi D e conseguenze sullo scheletro


Artrite psoriasica: bisogni insoddisfatti e ruolo terapeutico di apremilast


Artrite reumatoide: nuove evidenze su IL-6 e nuovi farmaci che la inibiscono


Artrite reumatoide: importanza della medicina di precisione e farmaci mirati


Artrite reumatoide: cosa fare quando i pazienti non rispondono al metotressato, alternative terapeutiche


Artrite reumatoide: ruolo degli ACPA come fattori predittivi di risposta alle terapie biologiche


Lupus: come raggiungere la remissione di malattia. Ruolo di belimumab


Artrite reumatoide: come capire se la malattia è aggressiva?


Lupus: come riconoscere la malattia nelle fasi precoci e perché è importante agire subito


Lupus: belimumab si conferma efficace nella in real life e stabilizza il danno d’organo


Gestione appropriata delle fratture da fragilità: il ruolo della Commissione intersocietaria per l’Osteoporosi


ARTICOLI

Rischio cardiovascolare e malattie reumatiche: buoni risultati con gli anti-TNF

Il rischio cardiovascolare che si verifica in corso di malattie reumatiche quali l’artrite reumatoide (AR), la spondilite anchilosante (SA) e l’artrite psoriasica (AP), è un tema ampiamente dibattuto e ancora oggi controverso.

FRAX, uno strumento valido ma ancora poco diffuso per calcolare il rischio di osteoporosi

Nonostante l'efficienza del Fracture Risk Assessment Tool (FRAX) nel migliorare in maniera sensibile la valutazione del rischio di osteoporosi, il suo impiego clinico è ancora molto diversificato a livello globale.

Bassi livelli di Myeloid Progenitor Inhibitory Factor-1 predice buona risposta al methotrexate in pazienti AR

Il methotrexate rimane senza dubbio il farmaco di riferimento per il trattamento dell'artrite reumatoide (AR). Tuttavia, circa il 70% dei pazienti non risponde al methotrexate (MTX) e solo il 30% risponde in maniera del tutto soddisfacente.

Durata e attività di malattia in AR aumentano il rischio cardiovascolare?

Nonostante i progressi significativi del trattamento farmacologico a partire dall'avvento dei farmaci biologici, l'artrite reumatoide (AR) è tutt'oggi associata ad un tasso di mortalità superiore del 25% rispetto alla popolazione generale.

Osteoporosi premenopausale giovanile: dalla prevenzione al trattamento

Rispetto agli studi condotti sull'osteoporosi postmenopausale, ben più limitate sono le evidenze scientifiche riguardanti la terapia e la prevenzione dell'osteoporosi che colpisce le donne al di sotto dei 50 anni.