Artriti infiammatorie e stress, una relazione pericolosa

Lo stress percepito è significativamente associato con lo sviluppo di artriti infiammatore in soggetti a rischio. Questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su Arthritis Care & Research, anche se è necessario confermare quanto osservato in altri studi preclinici e condotti su popolazioni a rischio di artrite reumatoide (AR).

Lo stress percepito è significativamente associato con lo sviluppo di artriti infiammatore in soggetti a rischio. Questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su Arthritis Care & Research, anche se è necessario confermare quanto osservato in altri studi preclinici e condotti su popolazioni a rischio di artrite reumatoide (AR).

Lo stress è parte integrante della nostra vita quotidiana – affermano i ricercatori nell’introduzione al lavoro – ma il modo in cui percepiamo e ci relazioniamo con gli stimoli da stress possono avere potenzialmente un impatto sul nostro stato di salute”.

Per analizzare l’associazione tra lo stress percepito e l’incidenza di artriti infiammatorie, i ricercatori hanno condotto uno studio prospettico, longitudinale sui dati estrapolati dalla coorte  SERA (Studies of the Etiologies of Rheumatoid Arthritis), costituita da 2.037 individui, reclutati nel 2002.

La coorte comprende individui non affetti da artriti infiammatorie al basale, a rischio di andare incontro a sviluppo successivo di AR (parenti di primo grado di pazienti con AR o sieropositivi agli ACPA.

Livelli di stress valutati mediante scala PSS (Perceived Stress Scale-14)
I ricercatori hanno incluso 448 partecipanti provenienti da questa coorte, senza AR o artrite infiammatoria al basale, verificando l’insorgenza di una delle due condizioni sopraindicate nel periodo 2007-2018.

I partecipanti allo studio sono stati sottoposti, in media, a due visite di controllo e seguiti nel corso di un follow-up avente una durata media di 4 anni. I livelli di stress sono stati valutati mediante scala PSS-14, graduata da 0 a 56, nella quale un punteggio più elevato indica un’entità maggiore di stress. Nello specifico, è stato considerato sia il punteggio totale che due sotto-punteggi relativi allo stress percepito e alla capacità di credere in se stessi (self efficacy), nel corso di tutte le visite di controllo sino allo sviluppo di artrite infiammatoria o all’ultimo follow-up.

Documentata associazione tra stress percepito e insorgenza di artrite infiammatoria
Il punteggio medio totale PSS rilevato nella popolazione in studio è risultato essere pari a 20,4. I ricercatori hanno osservato che, all’incremento di una unità del sotto-punteggio relativo allo stress percepito, si associava un innalzamento pari al 10% del rischio di sviluppare artrite infiammatoria (aHR=1,1; IC95%=1,02-1,19).

Non è stata confermata, tuttavia, l’associazione tra il punteggio totale PSS-14 (aHR=1,05; IC95%=0,99-1,1), il sottopunteggio relativo alla self efficacy (aHR=1,04; IC95%=0,91-1,18) e il rischio di artrite infiammatoria.

Le implicazioni dello studio
“I risultati dello studio suggeriscono che un incremento dello stress percepito potrebbe aumentare il rischio di andare incontro ad artriti infiammatorie – scrivono i ricercatori nelle conclusioni del lavoro -. Ciò implica che, quando un medico si rivolge a qualcuno che è a maggior rischio di sviluppare AR, sarebbe opportuno verificasse il livello di stress di quella persona ed individuasse il modo migliore per ridurlo, magari prendendo a riferimento gli interventi basati sui principi del comportamento cognitivo”.

NC

Bibliografia
Polinski KJ et al. Perceived stress and inflammatory arthritis: a prospective investigation in the Studies of the Etiologies of Rheumatoid Arthritis (SERA) cohort. Arthritis Care Res. 2019;doi:10.1002/acr.24085.
Leggi