Ortopedia e Reumatologia

Artrosi, ok Fda a commercializzazione di Hymovis negli Stati Uniti

Il Center for Devices and Radiological Health (CDRH) dell’Fda ha approvato la domanda di commercializzazione per Hymovis, un medical devices di Fidia Farmaceutici indicato per la terapia intra-articolare dell’artrosi. Il prodotto è a base di acido ialuronico, ingegnerizzato in funzione della maggiore permanenza in articolazione.

Lo rende noto l’azienda leader a livello mondiale nella ricerca, sviluppo e produzione di prodotti a base di acido ialuronico.

Il via libera dell’ente regolatorio statunitense consentirà a Fidia Farmaceutici di acquisire un’ulteriore quota nel più importante e innovativo mercato farmaceutico mondiale, che conta un giro d’affari di circa 1,2 miliardi di dollari nel settore della viscosupplementazione, pari al 68% di quello globale (che ammonta a circa 1,7 miliardi).

“L’approvazione FDA di Hymovis rappresenta per noi un grande successo non solo in termini di ampliamento e consolidamento della presenza del Gruppo negli Stati Uniti, dove operiamo con Fidia Pharma USA, ma soprattutto come riconoscimento a livello internazionale della qualità della ricerca e dei prodotti ‘made in Italy’ a marchio Fidia” afferma Giorgio Foresti, CEO dell’azienda basata ad Abano Terme (Padova). “In vista della crescente internazionalizzazione di Fidia Farmaceutici – prosegue Foresti – esistono tutte le premesse per nuovi progetti di business anche oltreoceano, che ci consentiranno di ‘esportare’ in tutto il mondo ricerca e know-how tecnologico e biotecnologico proprie della nostra holding P&R, affermando al contempo, a livello internazionale, l’eccellenza Italiana di Fidia nel campo dell’acido ialuronico e dei trattamenti in ambito osteoarticolare”.

Nata lo scopo di diminuire la sintomatologia dolorosa, la terapia intra-articolare dell’artrosi con acido ialuronico, Hymovis si è poi dimostrato efficace sia a livello terapeutico sia a livello preventivo grazie alle sue proprietà viscoelastiche espresse in una particolare struttura chimica a reticolo mobile che sfrutta la tecnologia MO.RE. sviluppata da Fidia Farmaceutici.

Grazie a questa tecnologia la molecola recupera la sua struttura originaria anche dopo ripetuti stress meccanici permanendo nell’articolazione fino a 28 giorni. Ne consegue che questa formulazione long-acting permette di abbreviare la durata del ciclo terapeutico con conseguenti vantaggi per i pazienti. La terapia intra-articolare con acido ialuronico è oggi giudicata positivamente da un gran numero di autori e questo tipo di trattamento è stato inserito nelle linee guida di ACR (American College of Rheumatology) ed EULAR (European League Against Rheumatism) relativamente al trattamento dell'artrosi dell'anca e della gonartrosi.