Gotta, bene anakinra nelle recidive

Cinque giorni di terapia con anakinra, antagonista del recettore di IL-1, possono configurarsi come un'opzione di trattamento efficace per le recidive di gotta. Lo dimostrano i risultati di uno studio pubblicato su Rheumatology che hanno documentato la non-inferiorità del trattamento rispetto alla terapia standard.

Cinque giorni di terapia con anakinra, antagonista del recettore di IL-1, possono configurarsi come un’opzione di trattamento efficace per le recidive di gotta. Lo dimostrano i risultati di uno studio pubblicato su Rheumatology che hanno documentato la non-inferiorità del trattamento rispetto alla terapia standard.

Razionale dello studio: perché anakinra nella gotta?
Il principale meccanismo di infiammazione indotta da cristalli di acido urico nella gotta è rappresentato dalla produzione di interleukina 1β (IL-1β) previa attivazione dell’inflammasoma of t NLRP3. Ciò, quindi, rafforza il razionale dell’individuare nella IL-1β un bersaglio tarapeutico nei pazienti con artrite gottosa.

Anakinra è un antagonista del recettore dell'interleuchina-1 (IL-1) che inibisce gli effetti pro-infiammatori della citochina. E' indicato  in  pazienti adulti  per il trattamento dei segni e dei sintomi dell’artrite reumatoide (AR)  in associazione con metotrexato  con risposta inadeguata al solo metotrexato.

Anakinra è già stato valutato con successo in questo contesto, sia per trattare gli attacchi acuti che per prevenire gli attacchi gottosi quando si inizia la terapia ipouricemizzante.

L’obiettivo di questo studio è stato quello di sondare la non inferiorità di anakinra nel trattamento delle recidive di gotta rispetto al trattamento standard di questi episodi (con colchicina, naprossene o prednisone.

Disegno dello studio e risultati principali
Sono stati reclutati 88 pazienti con recidiva gottosa (più del 90% del campione era costituito da pazienti di sesso maschile) e randomizzati a trattamento con iniezione a base di anakinra in aggiunta a pillola placebo (n=43) o a trattamento standard più iniezione di placebo (scelta libera tra naprossene, prednisone o colchicina) (n=45).

Le pillole placebo erano identiche a quelle del trattamento standard (e somministrate secondo una posologia identica a quella di naprossene, prednisone o colchicina), mentre le iniezioni di placebo seguivano lo schema di trattamento tipico delle iniezioni di anakinra.

L’endpoint primario dello studio era rappresentato dalla variazione del dolore rispetto al basale e dalla media del punteggio “dolore” da 2 a 4 giorni.

La condizione di non inferiorità era soddisfatta se il limite superiore dell’intervallo di confidenza al 95% della differenza numerica delle variazioni dei punteggi sopra indicati non eccedeva il valore di 0,4 in favore del trattamento, sia nelle analisi ITT che PP.

Miglioramento del dolore, safety, rigidità e tumefazione articolare e risposta al trattamento dopo 5 giorni rappresentavano gli outcome secondari dello studio, valutati mediante modelli di regressione logistica.

Risultati principali
Il trattamento con anakinra si è rivelato non inferiore al trattamento standard sia nella popolazione PP (differenza media: -0,132; IC95%=-0,44-0,18) che in quella ITT (differenza media: -0,178; IC95%=-0,44-0,08).
Riduzioni simili della sintomatologia gottosa sono state riferite in entrambi i gruppi di trattamento, con una proporzione maggiore di partecipanti del gruppo anakinra che ha raggiunto riduzioni >50% dei punteggi NRS rispetto al trattamento standard, anche se questi risultati non sono risultati statisticamente significativi (OR=1,41; IC95%= 0,53-3,73).

Non si sono avuti eventi avversi seri in nessuno dei due gruppi di pazienti, e più della metà degli eventi avversi riferiti dai partecipanti allo studio (n=21; 58,3%) è stato osservato nel gruppo sottoposto a trattamento standard.

Riassumendo
Per quanto questo studio abbia avuto luogo in un setting ospedaliero, per cui i risultati non possono essere generalizzabili al set della Medicina primaria per il trattamento di altri tipi di pazienti con attacchi acuti di gotta, i ricercatori hanno concluso affermando che anakinra può effettivamente rappresentare un’opzione di trattamento efficace per le recidive di attacco gottoso.

NC

Bibliografia
Janssen CA et al. Anakinra for the treatment of acute gout flares: a randomized, double-blind, placebo-controlled, active-comparator, non-inferiority trial [published online January 2, 2019]. Rheumatology (Oxford). doi: 10.1093/rheumatology/key402
Leggi