Lupus: antimalarici in gravidanza e complicanze oculari neonatali: sicuri ma attenzione alle dosi

I neonati nati da madri trattate con farmaci antimalarici in gravidanza mostrano un rischio da "basso ad inesistente" di andare incontro a complicanze oculari, stando ad una review di letteratura pubblicata su Arthritis Care & Research. Unica attenzione: evitare dosi elevate di questi farmaci! Mantenere un dosaggio giornaliero massimo di 5 mg/kg dovrebbe ridurre il rischio di complicanze oculari in neonati esposti a questi farmaci prima della nascita.

I neonati nati da madri trattate con farmaci antimalarici in gravidanza mostrano un rischio da “basso ad inesistente” di andare incontro a complicanze oculari, stando ad una review di letteratura pubblicata su Arthritis Care & Research.

Unica attenzione: evitare dosi elevate di questi farmaci! Mantenere un dosaggio giornaliero massimo di 5 mg/kg dovrebbe ridurre il rischio di complicanze oculari in neonati esposti a questi farmaci prima della nascita.

Razionale e disegno dello studio
I farmaci antimalarici sono ampiamente utilizzati nel trattamento del LES, ma possono causare tossicità oculare se utilizzati per periodi estesi e a dosaggi elevati. Questi farmaci riducono il rischio di recidive anche nelle donne gravide ed è stato osservato che l’interruzione del trattamento si associa ad un rischio 2,5 volte più elevato di andare incontro a recidive cliniche di malattia – recidive che, durante la gravidanza, possono dar luogo a complicanze come la condizione di sottopeso, la preclampsia e la perdita del feto.

Per quanto siano stati misurati livelli di idroclorochina nel sangue del cordone ombelicale a livelli prossimi a quelli osservati nel sangue materno, molti esperti raccomandano la continuazione del trattamento in gravidanza.

Su questi presupposti è stata implementata una rassegna sistematica degli studi sull’argomento, pubblicati nel corso del 2017, che ha portato all’identificazione di 10 studi di coorte, due trial clinici randomizzati e 3 case report. In 9 studi, le pazienti gravide erano state trattate con farmaci antimalarici per malattie reumatiche mentre nel decimo studio si erano utilizzati questi farmaci a scopo di profilassi antimalarica.

Risultati principali
Negli studi che hanno incluso un totale di 1.477 neonati, ci sono stati due casi di emorragia retinica tra i 789 esposti in utero a trattamento con idroclorochina o clorochina, entrambi risoltisi nel giro di un mese.

Inoltre, 3 case report in letteratura sulle variazioni retiniche in 5 bambini esposti ai farmaci sopra menzionati hanno dimostrato, in tutti i casi, che le madri assumevano dosi eccessivamente elevate di farmaco antimalarico.

Fatta eccezione per altri due casi transitori di emorragia retinica, non sono state documentate, alla nascita, anomalie oculari clinicamente evidenti.

Su 563 neonati esposti ai farmaci in questione e che erano stati seguiti dopo la nascita (visite di follow-up), 331 sono andati incontro ad esami oculari. In uno studio, gli elettroretinogrammi e gli esami retinici di 4 neonati esposti ad idroclorochina erano tutti nella norma; in un altro studio, di nuovo, l’acuità visiva ad un anno misurata in 251 neonati è risultata normale.

In un terzo studio, 6 neonati esposti al trattamento con questi farmaci, i cui elettroretinogrammi mostravano anomalie, hanno presentato un fondo oculare nella norma all’esame oftalmologico eseguito prima dei 4 anni di vita. “Il significato di queste anomalie all’elettroretinogramma – hanno sottolineato i ricercatori – non è chiaro, come la loro correlazione con l’assunzione di idroclorochina”.

Riassumendo
In conclusione, i ricercatori ritengono che i benefici potenziali del trattamento con farmaci antimalarici nelle donne affette da malattie reumatiche in gravidanza debba essere pesato contro i rischi possibili di anomalie oculari neonatali.

“Sono ora necessari – aggiungono – studi di popolazione a lungo termine sulle anomalie oculari alla nascita per confermare la safety dei questi farmaci, con riferimento alle complicanze retiniche”.

Nicola Casella

Bibliografia
Gaffar R, et al “Risk of ocular anomalies in children exposed in utero to antimalarials: A systematic literature review” Arthritis Care Res 2018; DOI: 10.1002/acr.23808.
Leggi