Pneumologia

VIDEO

Disturbi respiratori del sonno: epidemiologia, rilevanza clinica e approcci terapeutici


Asma grave: cosa è, come insorge e come può essere contrastata


Che cos’è l’asma da temporale?


Terapie molecolari in oncologia polmonare


Diagnosi e caratterizzazione molecolare dei tumori polmonari


Le apnee notturne del sonno, diagnosi e individuazione pazienti a rischio


Il trapianto polmonare in Italia, i fattori di criticità e i margini di miglioramento


Le attività della sezione giovanile AIPO nel corso di questa edizione: Forum sulla ricerca clinica


Fibrosi polmonare idiopatica e malattie polmonari fibrosanti: le novità su diagnosi e trattamento discusse all’AIPO


Fibrosi polmonare idiopatica, quali sono i nuovi farmaci in studio?


Attività di partnership dell’industria farmaceutica in Pneumologia


Deficit di alfa-1-antitripsina: oggi la terapia può essere somministrata anche a domicilio dei malati


Tubercolosi mdr (multidrug resistant): definizione, epidemiologia e novità della terapia


La pneumologia interventistica: definizione, vantaggi, ed esempi di applicazione


Come diagnosticare e trattare in modo adeguato il paziente con asma grave?


Il coinvolgimento polmonare nella sclerosi sistemica


Come agevolare il dialogo e la presa in carico tra il medico di Medicina Generale e lo specialista Pneumologo? Il ruolo del modello organizzativo e della tecnologia


Le novità terapeutiche in oncologia polmonare


La presa in carico del paziente con Bpco: ruolo del medico di Medicina Generale


Noduli polmonari: come stabilire la natura maligna o benigna con la diagnostica broncoscopica


Asma negli adolescenti, quali sono le complessità?


Che cos'è la riabilitazione polmonare e quali risultati permette di ottenere


ARTICOLI

Con il metodo ‘gentile' LISA i nati pretermine con distress respiratorio possono respirare

Da settembre di quest'anno è applicabile in Italia la metodologia LISA (Less Invasive Surfactant Administration) con un catetere dedicato, LISAcath, un nuovo approccio, meno invasivo rispetto alla tradizionale intubazione endotracheale, per la sommi[...]

Associazione tiotropio-olodaterolo Respimat: posizionamento alla luce nuove linee guida GOLD

Due studi post-hoc relativi all’impiego dell’associazione tiotropio olodaterolo Respimat nella BPCO, presentati nel corso dell’ultimo congresso ERS (1-2), hanno rianalizzato l’efficacia (già nota) del trattamento alla luce delle nuove linee guida GOL[...]

Studio FULFIL nuove conferme sui vantaggi della terapia tripla fluticasone furoato/umeclidinio/vilanterolo

Lo scorso mese di agosto, sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Am J Respir Crit Care Med i dati dello studio FULFIL che hanno documentato un vantaggio clinicamente e statisticamente significativo della terapia tripla fluticasone furoato/um[...]

BPCO: necessario migliorare il dialogo aperto tra medico e paziente

Una percezione più corretta della malattia potrebbe aiutare in futuro a gestire meglio i pazienti con BPCO: di qui l’ importanza di una comunicazione efficace medico-paziente per la gestione della malattia. E’ quanto emerge da uno studio multicentri[...]

Come gestire le riacutizzazioni della BPCO secondo le nuove linee guida ERS/ACT

A Milano, durante il congresso annuale dell'European Respiratory Society (ERS) sono state presentate le recenti linee guida interamente dedicate al trattamento delle riacutizzazioni della broncopneumopatia cronico ostruttiva (BPCO). Il documento, pub[...]

Mepolizumab, un possibile nuovo trattamento per alcune forme di BPCO?

In contemporanea con la pubblicazione dei risultati sulla rivista NEJM relativi ai due trial clinici di Fase III METREX e METREO sul possibile impiego di mepolizumab, inibitore di IL-5, nel trattamento delle forme eosinofiliche di BPCO (1), sono stat[...]

Asma severo eosinofilico, nuove conferme di efficacia per reslizumab

E’ stato approvato lo scorso anno dalla Commissione Europea come terapia aggiuntiva (add-on) in pazienti adulti con asma eosinofilico severo non adeguatamente controllato nonostante l’uso di corticosteroidi per via inalatoria (ICS) a dosi elevate ass[...]

Dieta ed esercizio fisico regolare, importanti nei pazienti con asma anche se normopeso

Una dieta sana unita all'esercizio fisico regolare sono interventi sullo stile di vita comunemente consigliati ai pazienti obesi con asma per tenere sotto controllo i loro problemi respiratori. Durante l'edizione 2017 del congresso dell'European Resp[...]

In Europa, una persona su 4 ‘vittima' di fumo passivo al lavoro

Anche se un calo complessivo c'è stato, soprattutto in bar, locali e ristoranti, in Europa una persona su quattro è esposta al fumo passivo sul posto di lavoro. Sono questi i risultati di una ricerca condotta dai da un team di esperti dell'Imperial C[...]

Sigarette elettroniche, utilizzo triplicato nonostante qualche dubbio sulla sicurezza

Tra il 2012 e il 2014 l'uso di sigarette elettroniche è triplicato probabilmente perché utilizzate come strumento per smettere di fumare le sigarette convenzionali. E' quanto emerge da un grosso sondaggio effettuato in Europa e i cui risultati sono s[...]

Ventilazione notturna a pressione positiva continua (CPAP) sicura nella sindrome da ipoventilazione dell'obeso

La maggior parte dei pazienti con sindrome da ipoventilazione dell'obeso con apnee del sonno può passare in modo sicuro alla ventilazione meccanica notturna a pressione positiva continua (CPAP) dopo tre mesi di ventilazione a pressione positiva inter[...]

BPCO, triplice terapia di GSK riduce le esacerbazioni. Primi dati dello studio IMPACT

La triplice terapia contro la BPCO ha raggiunto l'endpoint primario dello studio, dimostrando una riduzione delle esacerbazioni sia rispetto ai singoli componenti presi separatamente: umeclidinio e vilanterolo (LAMA) e fluticasone furoato più vilant[...]

La nicotina delle sigarette elettroniche può ancora causare danni vascolari

L'esposizione alla nicotina nel vapore liberato durante l'uso delle sigarette elettroniche (E-Cigs) è stata associata a un aumento transitorio, ma potenzialmente dannoso, della rigidità arteriosa, secondo una ricerca presentata a Milano, durante il r[...]

Maggiore incidenza di BPCO tra gli infermieri addetti alla disinfezione ospedaliera

Esiste un'associazione tra l'esposizione ai disinfettanti e l'incidenza più alta di malattie polmonari croniche ostruttive (BPCO) negli infermieri. È quanto emerge da uno studio i cui risultati sono stati esposti a Milano, nel corso del recente Congr[...]

Asma, conferme in fase III per dupilumab

Lo studio registrativo di fase 3, LIBERTY ASTHMA QUEST, svolto su un ampia popolazione di pazienti con asma persistente non controllata trattata con dupilumab, ha raggiunto i due endpoint primari.

Troppi antibiotici per i bambini asmatici, spesso non necessari

I bambini che soffrono di asma hanno una maggior probabilità di ricevere antibiotici rispetto ai loro coetanei e questo perché spesso i sintomi della malattia vengono confusi con le infezioni respiratorie. E' quanto emerso da uno studio presentato a [...]

BPCO: migliorare il dialogo aperto tra medico e paziente si può

Vuoi per la difficoltà di ammettere di essere malati, vuoi per una mera differenza di terminologia e linguaggio, in 9 casi su 10, il paziente con Broncopneumopatia Cronica Ostruttutiva (BPCO) non comunica al medico quella che è la sua reale condizion[...]

Asma, il Salford Lung Study conferma che fluticasone furoato e vilanterolo superano i trattamenti usuali

Importanti conferme dell'efficacia nella vita reale della combinazione di fluticasone furoato e vilanterolo utilizzata in pazienti con asma arrivano dallo Salford Lung Study (SLS). Lo studio è stato presentato al Congresso dell'European Respiratory [...]

Fibrosi polmonare idiopatica, conferme per nintedanib in combinazione con pirfenidone

I risultati dello studio INJOURNEY che ha valutato nintedanib in associazione a pirfenidone come terapia della fibrosi polmonare idiopatica (IPF) sono stati appena pubblicati sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine.

Alberto Papi candidato alla vice-presidenza dell'ERS

Potrebbe essere italiano il prossimo presidente dell'ERS, la Società europea di malattie respiratorie. Il prof. Alberto Papi è infatti uno dei candidati alla vice-presidenza della prestigiosa istituzione che raggruppa oltre 20mila membri. Il mondo pn[...]