Pneumologia

VIDEO

Disturbi respiratori del sonno: epidemiologia, rilevanza clinica e approcci terapeutici


Asma grave: cosa è, come insorge e come può essere contrastata


Che cos’è l’asma da temporale?


Terapie molecolari in oncologia polmonare


Diagnosi e caratterizzazione molecolare dei tumori polmonari


Le apnee notturne del sonno, diagnosi e individuazione pazienti a rischio


Il trapianto polmonare in Italia, i fattori di criticità e i margini di miglioramento


Le attività della sezione giovanile AIPO nel corso di questa edizione: Forum sulla ricerca clinica


Fibrosi polmonare idiopatica e malattie polmonari fibrosanti: le novità su diagnosi e trattamento discusse all’AIPO


Fibrosi polmonare idiopatica, quali sono i nuovi farmaci in studio?


Attività di partnership dell’industria farmaceutica in Pneumologia


Deficit di alfa-1-antitripsina: oggi la terapia può essere somministrata anche a domicilio dei malati


Tubercolosi mdr (multidrug resistant): definizione, epidemiologia e novità della terapia


La pneumologia interventistica: definizione, vantaggi, ed esempi di applicazione


Come diagnosticare e trattare in modo adeguato il paziente con asma grave?


Il coinvolgimento polmonare nella sclerosi sistemica


Come agevolare il dialogo e la presa in carico tra il medico di Medicina Generale e lo specialista Pneumologo? Il ruolo del modello organizzativo e della tecnologia


Le novità terapeutiche in oncologia polmonare


La presa in carico del paziente con Bpco: ruolo del medico di Medicina Generale


Noduli polmonari: come stabilire la natura maligna o benigna con la diagnostica broncoscopica


Asma negli adolescenti, quali sono le complessità?


Che cos'è la riabilitazione polmonare e quali risultati permette di ottenere


ARTICOLI

Asma, errata una diagnosi su tre?

La letteratura scientifica è piena di studi che documentano problemi legati alla sotto-diagnosi di asma. Eppure, stando ad uno studio canadese di recente pubblicazione su JAMA, sembra che un paziente su 3 con diagnosi posta di asma non mostri più i s[...]

Fans per alleviare i sintomi di infezioni respiratorie aumentano rischio di infarto

I Fans utilizzati per alleviare i sintomi delle infezioni respiratorie acute aumentano il rischio di infarto del miocardio di 3,4 volte se presi per via orale e di 7,2 volte se presi per via parenterale, rispetto al rischio basale senza Fans o infezi[...]

Asma, quanto contano le differenze di genere negli atleti?

La prevalenza della sintomatologia asmatica è molto elevata nelle atlete che praticano nuoto o tennis. Ciò nonostante, la frequenza di asma diagnosticato clinicamente e la prescrizione di steroidi inalatori sono le stesse in entrambi i sessi, stando[...]

TBC pediatrica, quali fattori di rischio si associano ad una mortalità maggiore?

I bambini che non ricevono un trattamento appropriato e tempestivo per la TBC, in particolare quelli di età inferiore a 5 anni, si caratterizzano per una mortalità elevata, stando ai risultati di uno studio di recente pubblicazione su Lancet (1). Non[...]

Influenza, antivirali sottoutilizzati nei bambini ospedalizzati

Durante la pandemia influenzale del 2009, sostenuta dal virus H1N1, e nelle stagioni influenzali 2007-2015, l'utilizzo dei farmaci antivirali nei bambini ospedalizzati è stato inferiore alle attese, stando ai risultati di uno studio osservazionale, p[...]

TB-XDR, alla base della sua esplosione la frequente trasmissione interumana, studio ricercatori USA

Sarebbe la trasmissione interumana, piuttosto che il trattamento inappropriato la causa principale di una forma tubercolare estremamente farmaco-resistente (TB-Xdr), stando ai risultati di uno studio pubblicato su NEJM, condotto da ricercatori affere[...]

Asma infantile precoce associato a incremento rischio obesità nell'adolescenza

Una condizione asmatica ad insorgenza precoce nel corso dell'infanzia sembra predisporre al rischio di sviluppo di obesità durante la prima età scolare e l'adolescenza, stando ai risultati di uno studio USA di recente pubblicazione sulla rivista Jour[...]

Ipertensione polmonare, macitentan delude nella sindrome di Eisenmenger

La biotech svizzera Actelion ha reso noto che in uno studio di fase III condotto con macitentan in pazienti con ipertensione arteriosa polmonare (PAH) dovuta alla sindrome di Eisenmenger il farmaco non è riuscito a raggiungere il suo end point prima[...]

Asma e Bpco: 15 italiani su 100 soffrono di malattie respiratorie persistenti. 1 su 6 sbaglia terapia. Nuovi farmaci in arrivo

Si conclude oggi a Verona il 20° Congresso Nazionale sulle Malattie Respiratorie “Asma Bronchiale e BPCO: nuovi obiettivi, nuovi rimedi, nuove strategie”

Asma, supplementazione omega 3 nelle gestanti riduce rischio nella progenie

Sottoporre le donne gestanti al terzo trimestre di gravidanza a supplementazione con acidi grassi omega-3 potrebbe ridurre il rischio di respiro sibilante e di asma persistenti nei primi 5 anni di vita del nascituro. Questi i risultati di uno studio [...]

TBC, identificati nuovi possibili trattamenti che rallentano sviluppo resistenza a terapia antibiotica

L'artemisina e 5 altri inibitori di bacilli dormienti potrebbero, in futuro, fungere da possibili trattamenti della TBC in grado di abbreviare la durata della terapia antibiotica e di inibire lo sviluppo di resistenze farmacologiche. Lo dimostrano i [...]

Asma e BPCO: tosse, 5 mln di visite all'anno. Interessato 1 su 10. Non esistono farmaci risolutivi

Si apre oggi, fino a venerdì 20, a Verona, il 20° Congresso Nazionale sulle Malattie Respiratorie “Asma Bronchiale e BPCO: nuovi obiettivi, nuovi rimedi, nuove strategie”, presso il Centro Congressi Hotel Leopardi, presieduto e organizzato dal Pro[...]

TBC, dose ridotta aminoglicosidi abbatte il rischio di ototossicità senza perdere efficacia

Il ricorso all'impiego di aminoglicosidi come trattamento di seconda linea nella TBC è stato associato a perdita di udito. Tuttavia, i risultati di uno studio olandese, pubblicato sulla rivista Antimicrobial Agents and Chemotherapy, suggerisce come u[...]

Asma, il microbioma cambia al cambiare dell'infiammazione eosinofilica

Il livello di infiammazione delle vie aeree respiratorie sostenuto da eosinofili correla con le variazioni del microbioma nei soggetti asmatici, a differenza dell'infiammazione sostenuta da neutrofili. Lo dimostrano i risultati di uno studio di recen[...]

Virus respiratorio sinciziale in età neonatale, fattori di rischio e incidenza

I neonati pre-termine mostrano un rischio sostanziale elevato di malattia da virus respiratorio sinciziale (RSV). La giovane età cronologica, il mese di nascita e l'esposizione a soggetti di età pediatrica più grandi consentono di identificare quelli[...]

Fibrosi cistica, conferme di efficacia a lungo termine con la combinazione lumacaftor-ivacaftor

La combinazione lumacaftor-ivacaftor è efficace anche nel trattamento a lungo termine (96 settimane) dei pazienti con fibrosi cistica (FC), di età superiore ai 12 anni, omozigoti per la mutazione F508DEL-CFTR, un evento presente nel 25% dei pazienti [...]

Asma, effetto dell'età e della severità di malattia su risposta a terapia sistemica steroidea

Stando ad uno studio di recente pubblicazione su Am J Respir Crit Care Med, esistono differenze tra pazienti asmatici severi adulti e pediatrici in termini di risposta ai CS parenterali.

Milano, al via primo corso di cure palliative precoci nelle malattie respiratorie croniche

Si terrà a Milano il 13 e 14 Gennaio prossimi il corso dal titolo “Le cure palliative nel malato respiratorio”. Si tratta di un'iniziativa dai contorni pionieristici che punta i riflettori su una tematica di crescente importanza: le cure palliative, [...]

Asma da sforzo, è possibile predire risposta da dose singola montelukast?

In soggetti affetti da asma da sforzo (EIB – broncocostrizione indotta da esercizio fisico) è stata documentata l'esistenza di una correlazione moderata tra l'effetto protettivo di una singola dose di montelukast (MLK) rispetto a 4 settimane di tratt[...]

Fibrosi cistica, dall'inibizione di un enzima batterico un nuovo trattamento farmacologico all'orizzonte?

Uno studio recentemente pubblicato su PNAS avrebbe identificato in una classe di enzimi batterici, aventi un ruolo chiave nell'infiammazione cronica polmonare tipica della fibrosi cistica (FC), un nuovo target terapeutico per il trattamento farmacolo[...]